Manfredonia
"Se non si corre presto ai ripari il Comune rischia il dissesto"

G.Prencipe a Riccardi: bilancio comunale, altro che conti in ordine

"Un ultimo dato significativo da evidenziare è quello relativo ai debiti di funzionamento, più che triplicatisi dal 2009 al 2013, passati da 6,3 milioni di euro a 22,3 milioni"


Di:

Manfredonia – IN uno degli ultimi comunicati sull’opera del Sindaco in carica, si leggeva che “nonostante i Patti di Stabilità, nonostante i tagli indiscriminati sui bilanci dei comuni, nonostante una crisi economica fra le peggiori che l’era contemporanea ricordi, siamo sulla rampa di lancio che proietterà Manfredonia nel secondo decennio del secondo millennio.”, mentre uno dei suoi più autorevoli sostenitori portava a merito di Ricardi l’aver saputo tenere i conti in ordine.

A prender per vere queste parole ci si sarebbe aspettati una continua diminuzione in bilancio delle spese di esercizio per far fronte ai tagli dei trasferimenti ai Comuni.

In realtà, nonostante le continue ammonizioni ed i pareri pesantemente critici a riguardo dei Revisori dei Conti, invece di contenere le spese, soprattutto quelle di parte corrente, in questi ultimi anni si è assistito ad un loro continuo aumento: si è passati dai 41 milioni di euro di spese correnti del 2009 (l’anno prima dell’insediamento di Riccardi) ai quasi 52 milioni contenuti nel bilancio di previsione 2014, un aumento complessivo di oltre il 25%.

Le spese correnti, in dettaglio, sono aumentate soprattutto per quanto concerne le prestazioni di servizi, passate da 21,5 milioni di euro del consuntivo 2009 a 26,6 milioni del preventivo 2014 (aumento di quasi il 24%), e i trasferimenti arrivati a quasi 7 milioni previsti nel 2014 (con picchi di 8,6 e 9 milioni nel 2013 e 2010) dai 5 milioni del 2009.

L’aumento di queste spese è stato finanziato anche con un ricorso continuo alle anticipazioni di cassa da parte della tesoreria (vale a dire, iniziando a prendere in prestito ed a spendere i soldi previsti per l’anno successivo), facendo salire il livello degli interessi passivi e degli oneri finanziari a carico del Comune (con un picco di 2,8 milioni nel 2012) e sforando ripetutamente il parametro di deficitarietà strutturale n. 9 indicato nel decreto del Ministero dell’Interno del 24/09/2009 (esistenza al 31/12 di anticipazioni di tesoreria non rimborsate superiori al 5% rispetto alle entrate correnti).

In particolare, il Collegio dei Revisori più volte ha consigliato l’adozione di un piano di ripristino dei flussi di cassa, ma il monito è rimasto inascoltato. A tal riguardo, si si riporta quanto prescritto dal Collegio nei pareri ai bilanci di previsione 2013 e 2014:
“In merito il Collegio non si darà pace fino a quando non vedrà ridursi drasticamente, con approssimazione all’azzeramento, il ricorso continuo e cronico a risorse finanziarie derivanti dall’anticipazione di cassa. Tale facoltà è da intendersi possibile solo ed esclusivamente per periodi limitati di tempo. Risulta indispensabile dotarsi di una gestione caratteristica che possa sostenere le spese necessarie all’Ente. La gestione corrente dovrà essere strutturata in modo tale da poter dar corso alle spese senza il ricorso al tesoriere/finanziatore. Sarà graditissima al Collegio una pronta attivazione degli uffici finalizzata al repentino e tempestivo introito delle entrate.”

Inoltre, nel parere al bilancio di previsione 2014 lo stesso Collegio aggiunge: “L’Organo di Revisione non ha rilevato alcun miglioramento, semmai un aggravio della disfunzione finanziaria, pertanto indica, di ricorrere in sede di assestamento all’adozione di interventi risolutivi e definitivi miranti all’azzeramento del debito nei confronti del tesoriere.”

Un ultimo dato significativo da evidenziare è quello relativo ai debiti di funzionamento, più che triplicatisi dal 2009 al 2013, passati da 6,3 milioni di euro a 22,3 milioni.

Se a questo si aggiunge il buco profondo lasciato dal fallimento della GEMA (la società che gestiva per conto del Comune la riscossione dei tributi) e l’impossibilità ormai certa di poter recuperare le somme vantate dal Comune nei suoi confronti (portati in bilancio per circa 3 milioni mezzo di euro ma dichiarati nella domanda di ammissione al passivo – respinta nei giorni – per circa 8 milioni e settecentomila euro!). In conclusione, altro che conti in ordine. Se non si corre presto ai ripari il Comune rischia il dissesto”.

Lo dice in una nota l’avvocato Gaetano Prencipe, con Angelo Riccardi, candidato sindaco alle primarie del Pd di Manfredonia del prossimo 21 dicembre 2014.

Redazione Stato

G.Prencipe a Riccardi: bilancio comunale, altro che conti in ordine ultima modifica: 2014-12-19T15:07:27+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
18

Commenti


  • ricki

    E che colpa ha il Sindaco se la Gema è fallita?


  • Savonarola

    QUA SÌ FA LA FINE DEL MANFREDONIA CALCIO. UN BEL FALLIMENTO. GRAZIE SINDACO. MANNAGGIA A ME CHE TI HO VOTATO L’ALTRA VOLTA.
    MO’ NON MI FRECHI PIÙ.


  • Uno di Voi

    QUESTA E’ COMUNQUE INFORMAZIONE MOLTO UTILE PER LA CITTADINANZA SE FOSSE VERA E CONFERMATA DA DOCUMENTI CONTABILI E SE FOSSE STATA FATTA IN TEMPI NON SOSPETTI.

    SIETE ENTRAMBI, LA TUA COALIZIONE E RICCARDI, SQUALIFICATI , DA CARTELLINO ROSSO, DA ROSSO FUOCO PURIFICATORE!

    GLI UOMINI DOPO LE ISTITUZIONI CHE VANNO ONORATE CON DECORO E SENZA IPOCRISIA!

    LE ISTITUZIONI NON SONO POSTI DI COMANDO!!!!


  • Cittadino contribuente

    E lui continua a spendere…spendere…spendere spemendoci come limoni.


  • pacioccone

    jeten si i cond t l’ann fatt zingaril,salner,dambros,titt e scaren pe forz non t truv bast ca tu truv ai cond ca pird u 21


  • arcomancino

    quanto sei bravo e dotto. peccato che hai copiato anche questo intervento ed anche male. se vuoi essere credibile cacia via i consiglieri ed assessori che ti appoggiano e che hanno votato tutti i bilanci degli ultimi cinque anni senza dire niente contro. se sei la novità questo è il momento di dimostrarlo … “il futuro non può attendere” .


  • Puri egoisti

    certo che di bilanci te ne intendi, ma se neanche come commissario riesci a metterli in ordine, figurati come sindaco. E poi, quale è la soluzione che proponi ? Nessuna. Ma mi faccia il piacere ….. e smettila di fare il candido che tra te e qualche collega consigliere tuo sostenitore avete le consulenze di troppe aziende del contratto d’area, oltre che dei nuovi comparti ….. Per passare inosservati in tali occasioni è consigliabile l’anello al naso e la sveglia al collo …..


  • (S.S.S.) Scannatoio Sociale Sipontino

    I debiti crescono parallamente alle tasse, premesso ciò. Cari dotti poltici assesori, luminari dei numeri….una domanda secca:
    a quanto ammonta il debito pubblico sovrano sipontino?
    Ovviamente depurato di eventuali attivi spazzatura.
    Non mi fate le pippette dei bilanci e quant’altro….azz dimenticavo a quanto ammonta la quota interessi che paghiamo sul debito?
    Infine sarebbe bello vedere pubblicato la progessione del debito
    dal 31/12/1999
    al 31/12/2013
    anno x anno.
    Leggende metropolitane narrano della terrificante somma di quasi cento milionidi euro, sinceramente non ci credo ma vorrei tanto che qualche politico me lo confermasse.
    Cordiali saluti


  • L'INCUBO DEL MOSTROGAS ORBITA SULLA CITTA' DI MANFREDONIA

    Voterò a chi patisce di allergia ai “Gas”.


  • Crozza Presidente della Repubblica Italiana e Razzi Sindaco di Manfredonia

    Alla fine gira e rigira ci mandate i semi a casa, il cetriolo cresce e quando diventa bello lungo e duro tocca sempre a noi tenerlo dietro la schiena.


  • semprevigile

    Ma il sindaco non aveva messo un espertissimo dirigente di un altra città per gestire i conti del comune…. e che a quanto pare dopo aver “ben” operato se ne andato via con tanti soldi spesi per lo stesso…, lasciando il bilancio nella m…… con tutte le conseguenze che patiremo come contribuenti…..

  • Per Richi, sai chi era il padrone della Gema? Fattelo dire dal tuo caro Sindaco e poi ne riparliamo. Comunque non ha mosso un dito per recuperare le somme che il Comune avanzavo dalla Gema. E ho detto tutto…


  • Cittadino bancomat del Comune

    gravissimo quello che leggo, quindi se fosse cosi prima o poi oltre a succhiarci il sangue con le varie ASE e Mercato Ittico ci toccherà anche sanare la poppata di culo della Gema? Poveri noi..


  • cittadini

    COME SI FA A FAR CAPIRE AI MANFREDONIANI, CHE CON RICCARDI MANGIANO TANTISSIMI E I DEBITI X NOI CITTADINI AUMENTERANNO SEMPRE PIU, CON PRENCIPE LA CANZONE E’ DIVERSA PERCHE’ HA FIRMATO UN PATTO DI TRASPARENZA E LEGALITA`.


  • Aldo M.

    X cittadini (che poi sei solo uno)

    Cos’è che ha firmato Prencipe?

    Dove sta il documento con la firma, a casa tua?

    A casa tutti e 2 gli schieramenti…il loro unico obiettivo è la poltrona.


  • Loggia Scaloria

    Costei è Foggiana? Si interessi di Foggia dove per camminare per strada bisogna munirsi di giubbotto antiproiettili e antischegge! Siete la capitale della disperazione e dell’accattonaggio e ora vi preoccupate di noi Sipontini????

  • Cara redazione, visto che il tema bilancio è di grande interesse, sarebbe opportuno creare un forum? comunque per i tecnici il bilancio 2014 è . con l’agguinta di poste quale le concessione di loculi mai visti prima nel titolo IIII del bialncio con gravi rischi di disequilibrio..


  • Redazione

    Buongiorno, da tempo richiediamo informazioni e pubblichiamo note e testi relativi ai numeri dei bilanci del Comune; di recente abbiamo svolto un’intervista video con il sindaco che ha chiarito alcuni aspetti relativamente ai residui attivi-passivi ed altro; l’attuale assessore al bilancio potrebbe sistematicamente intervenire facendo chiarezza su taluni aspetti sollevati dai lettori ed anche dagli stessi consiglieri comunali; a presto; Statoquotidiano.it – segreteria@statoquotidiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi