CapitanataSan Severo
"Questa volta non è una bomba a fare notizia, con quelle ormai i sanseveresi sono costretti a conviverci"

M5S a Miglio: Baratto Amministrativo, si può

"Non ci basta! Mentre a San Severo si discute di rimpasti degni della peggior politica made in Italy, in altre realtà, dopo il comune in provincia di Macerata"


Di:

San Severo. ”A Natale si sa, si è tutti più buoni, forse. Nelle ultime settimane la nostra città è balzata nuovamente agli onori della cronaca, e come spesso accade, per notizie poco piacevoli. Questa volta non è una bomba a fare notizia, con quelle ormai i sanseveresi sono costretti a conviverci. A riempire le pagine dei giornali ci ha pensato Miglio e la sua allegra e piuttosto “traballante” banda. Non entriamo nel merito delle vicende giudiziarie che hanno portato alle dimissioni dell’assessore alla legalità, tantomeno facciamo per le improvvise e inspiegabili dimissioni dell’assessore ai lavori pubblici. Ciò che ci preoccupa sono i rimpasti di giunta, espressione della più becera e condannata vecchia politica, tanto criticata dal Miglio versione campagna elettorale, poi adottata in maniera anche peggiore dal suo alter ego in versione sindaco.

A nulla sono servite in queste mesi le proposte avanzate alla giunta, sia dai nostri gruppi che da tanti altri volenterosi cittadini. La Miglio’s band suona e canta solo per amici e parenti.
Atteggiamento che non ci stupisce, ne ci intimorisce. Ma il nostro compito (per il momento) è quello di fare buona politica attraverso lo studio degli atti comunali, la verifica del buon andamento dell’ attività amministrativa e, per quanto possibile, la collaborazione attraverso l’invio di proposte e i suggerimenti. E di certo continueremo a farlo. A tal proposito, troviamo importante ribadire e rinnovare l’invito a studiare e ad attivare quanto prima una proposta in particolare: lo strumento del BARATTO AMMINISTRATIVO. ra le tante fatte a questa amministrazione, quella del baratto è la più importante. Viviamo ogni giorno la realtà di ogni cittadino, stremato dalla disoccupazione e dal peso fiscale, e dall’altra parte, facciamo una proposta che vada incontro alle esigenze dell’amministrazione comunale che a sua volta, con poche risorse, deve fronteggiare molteplici spese e necessità. Il 20 luglio scorso il nostro meetup ha presentato la proposta di questo strumento, che è già realtà in alcuni comuni italiani. Per agevolare il compito dei nostri amministratori abbiamo presentato loro, insieme all’ istanza, il “regolamento sul BARATTO AMMINISTRATIVO” realizzato dal comune di Visso (MC) dove questo tipo di “collaborazione” cittadino-amministrazione è già attivo. Il baratto amministrativo infatti, altro non è che un modo per istituzionalizzare la collaborazione tra cittadini e amministrazione nello svolgimento di varie attività. L’amministrazione che, andando incontro alle esigenze di chi è in difficoltà con il pagamento dei tributi e delle imposte, pone rimedio alla mancanza di personale e soprattutto di fondi trasformando il debito del cittadino in ore di lavoro da prestare al servizio della collettività. Detto in parole povere: non posso pagare le imposte poiché disoccupato e senza reddito, mi metto a disposizione dell’amministrazione scontando il mio debito in prestazioni lavorative. Il comune di San Severo ha sperimentato una forma simile, quella dei cantieri di cittadinanza, ma non è bastato. La nostra proposta è quella di adottare un regolamento che sia parte integrante dell’attività amministrativa.

Dal 20 luglio sono passati ormai 5 mesi e da allora non ci è giunta nessuna notizia se non una dichiarazione ufficiosa, rilasciata da alcuni esponenti di opposizione che alla nostra sollecitazione ci hanno risposto che la proposta “è in commissione”.

Non ci basta! Mentre a San Severo si discute di rimpasti degni della peggior politica made in Italy, in altre realtà, dopo il comune in provincia di Macerata, si sta adottando questo strumento, ultimo in ordine di tempo, il comune di Monte Sant’Angelo, commissariato per infiltrazioni mafiose, una realtà in cerca di riscatto che torna a fare della buona amministrazione la sua politica. Riteniamo importante che questa amministrazione dia una dimostrazione di fattiva collaborazione con i cittadini e le associazioni che tanto si spendono per riportare in alto l’orgoglio di questa ittà, nonostante le difficoltà e le scarse risorse. Fare orecchie da mercante in questo momento, sarebbe un gesto da irresponsabili, e noi crediamo che nessuno voglia dimostrare tanto.

Pertanto, invitiamo ancora una volta l’amministrazione comunale e il sindaco Miglio a valutare, studiare e adottare il BARATTO AMMINISTRATIVO e, qualora fosse necessario, offriamo la nostra disponibilità per discutere e approfondire il progetto. Non c’è più tempo! A natale si è tutti più buoni, speriamo lo siano anche i nostri amministratori.

(San Severo, 19.12.2015 – Gli attivisti del Meetup Penta5tellati)

M5S a Miglio: Baratto Amministrativo, si può ultima modifica: 2015-12-19T16:10:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi