Foggia
Partita a scacchi tra Braglia e De Zerbi, il tecnico salentino schiera un 4-3-3 con Surraco e Liviero alle spalle di Moscardelli

Crollo Foggia nel derby, il Lecce vince 3-1

Vittoria, sorpasso ai danni del Foggia e momentanea vetta della graduatoria

Di:

Foggia. Il Foggia crolla sotto i colpi di un ottimo Lecce. In un “Via del Mare” stracolmo (raggiunte le diciottomila presenze), i salentini infliggono un pesante 3-1 ai cugini rossoneri, spinti dal pubblico e dalle reti di Lepore, Curiale e Sowe; gol della bandiera ospite firmato da Agnelli. Partita a scacchi tra Braglia e De Zerbi, il tecnico salentino schiera un 4-3-3 con Surraco e Liviero alle spalle di Moscardelli, 4-2-3-1 per il Foggia, trio di giocatori di fantasia alle spalle di Iemmello, con Sarno, Riverola ed Arcidiacono. Partenza lanciata dei padroni di casa, che vanno in vantaggio dopo soli 6’: Legittimo crossa dalla sinistra, Moscardelli spizza per Lepore, che con un gran tiro al volo batte Narciso, per poi correre sotto la curva Nord giallorossa ad esultare. I Satanelli subiscono il colpo, ma provano a reagire fin da subito, anche se al 16’ è ancora il Lecce a rendersi pericoloso, con un tiro di Moscardelli che termina a lato di mezzo metro; 5’ più tardi arriva il primo giallo della gara: Narciso allontana un pallone ostico di testa, Surracosullo slancio lo colpisce al volto, l’arbitro ammonisce il numero 10 giallorosso.Calano vistosamente i ritmi del match, i rossoneri prendono in mano il pallino del gioco ma non riescono a pungere: al 39’ è Loiacono a concludere per la prima volta verso la porta di Perucchini, il tiro a giro dalla sinistra non impensierisce l’estremo difensore. Minuto 41, Sarno recupera palla sulla destra, approfitta della sovrapposizione di Angelo, converge e calcia sul primo palo, la sfera si spegne di pochissimo sul fondo. Episodio dubbio al 43’, Narciso anticipa ancora una volta Surraco sulla trequarti, l’attaccante giallorosso termina addosso al portiere ospite, causando le proteste della panchina rossonera: nulla di fatto, il direttore di gara grazia Surraco. Si va al riposo con il vantaggio dei padroni di casa.

Nella ripresa i tecnici ricorrono subito all’utilizzo dei cambi, De Zerbi inserisce Gerbo per Riverola, Braglia sostituisce il nervoso Surraco con Sowe. Gara nervosa e dalle poche emozioni nella prima parte di secondo tempo, al 67’ ci prova Sowe dal limite, conclusione debole parata da Narciso, mentre al 69’ è Lepore a tentare il tiro ravvicinato, impegnando severamente il portiere rossonero. Al 77’ c’è il raddoppio dei padroni di casa: Lepore crossa dalla destra, trovando la deviazione in mezza rovesciata del neo-entrato Curiale, che fulmina Narciso. Il Foggia ci prova ma non punge, all’81’ Sainz-Maza la mette in area, Iemmello appoggia su Gerbo che calcia, trovando la respinta provvidenziale di Cosenza; sul ribaltamento di fronte arriva il tris salentino: lancio a scavalcare la difesa, Sowe riceve e calcia con il destro, mandando il pallone nel sette e scatenando il tripudio del “Via del Mare”. All’84’ i Satanelli accorciano le distanze, con Sarno che supera due avversari e viene stoppato da Perucchini in uscita, poi Agnelli calcia e, colpendo il compagno terminato a terra, riesce ad insaccare il 3-1. Il finale riassume l’intera gara, possesso palla in favore dei rossoneri, padroni di casa più pericolosi, come al 93’, allorquando Salvi lancia Curiale, che però conclude a lato da buona posizione. Dopo 4’ di recupero arriva il triplice fischio, il pubblico leccese può festeggiare: vittoria, sorpasso ai danni del Foggia e momentanea vetta della graduatoria.

TABELLINO
LECCE: (4-3-3) Perucchini; Alcibiade, Cosenza, Abruzzese, Legittimo; Papini, Salvi, Lepore; Surraco (dal 53’ Sowe), Liviero (dall’85’ Vecsei), Moscardelli (dal 75’ Curiale). A disp.: Bleve, Beduschi, Camisa, Lo Sicco, De Feudis, Carrozza, Caturano. All.: Braglia.
FOGGIA: (4-2-3-1) Narciso; Angelo, Lanzaro, Gigliotti, Loiacono; Agnelli, Vacca (dal 74’ Chiricò); Sarno, Riverola (dal 46’ Gerbo), Arcidiacono (dal 63’ Sainz-Maza); Iemmello.A disp.: Micale, Bencivenga, Agostinone, Coletti, Quinto, Lodesani, Floriano, De Gennaro. All.: De Zerbi.
Arbitro: sig. Baroni di Firenze.
MARCATORI: 6’ Lepore (L), 77’ Curiale (L), 82’ Sowe (L), 84’ Agnelli(F).
AMMONITI:Surraco, Legittimo, Curiale (L); Lanzaro (F). – ANGOLI: 5-2 per il Foggia. – RECUPERI: 1’p.t.; 4’ s.t..

(A cura di Salvatore Fratello, Redazione Stato Quotidiano.it)

Crollo Foggia nel derby, il Lecce vince 3-1 ultima modifica: 2016-02-20T21:42:43+00:00 da Salvatore Fratello



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi