ManfredoniaPolitica
"Da oggi in poi ogni paziente oncologico, donna o bambino, residente in Puglia, ha diritto ad ottenere un contributo di 300 euro per l’acquisto di una parrucca"

Legge parrucche, FI: “Risposta unanime della politica ai bisogni dei più fragili”

Di:

Bari. “Oggi la Puglia muove un passo in avanti sul fronte del welfare e dei diritti dei cittadini. Accorcia le distanze con le Regioni più all’avanguardia in tema di politiche socio- assistenziali. Ma soprattutto dimostra come, di fronte ai bisogni dei più fragili, la politica sappia fare quadrato e dare risposte unanimi, al di là delle appartenenze”.

È la dichiarazione dei consiglieri di Forza Italia, Giandiego Gatta, Andrea Caroppo, Domenico Damascelli, Francesca Franzoso, Nicola Marmo, a seguito dell’approvazione all’unanimità, questa mattina in Consiglio regionale, della proposta di legge avanzata dal gruppo forzista, che istituisce il “contributo a sostegno dell’acquisto di parrucche a favore di pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia”. 

“Da oggi in poi ogni paziente oncologico, donna o bambino, residente in Puglia, ha diritto ad ottenere un contributo di 300 euro per l’acquisto di una parrucca. Seicento mila euro costituiscono il fondo annuo a disposizione. Un piccolo gesto che può alleviare le sofferenze di chi vive un calvario. Se si parte infatti dal presupposto che bisogna curare il persona con la malattia, e non soltanto la malattia, la legge approvata oggi rappresenta uno strumento di sostegno psicologico ai pazienti”. “Ringraziamo pertanto – concludono i consiglieri – tutte le forze politiche ed il governo regionale, per la sensibilità dimostrata durante i lavori dell’Aula che ha portato a ad approvare, e migliorare, un testo patrimonio, da ora, in poi di tutti i pugliesi”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi