Manfredonia
Mazzone "La nostra città porta il nome del Re, e il suo Castello guarda il mare negli occhi; la sua gente vuole ricordare, recuperare la voce e raccontare"

Manfredonia celebra il 761° anniversario della sua fondazione

Riccardi "Conoscere, conservare, recuperare: sono veri e propri sentimenti di profondo amore verso la nostra terra, le nostre tradizioni, le figure o gli eventi che di quelle tradizioni sono l'anima"

Di:

“GIORNATE DELLA STORIA”: QUESTO WEEKEND MANFREDONIA CELEBRA IL 761° ANNIVERSARIO DELLA SUA FONDAZIONE CON TRE GIORNI DI EVENTI DEL “PALIO DELLE CONTRADE DELLE TORRI DI RE MANFREDI”

Lo nostro grazioso Signore Manfredus
voglioso di allietar li giorni de li Suoi sùdditi,
Vi chiama a raccolta ne li giorni 21, 22 e 23
Aprile nella sua accogliente e solatia
Manfredonia per un grandioso festeggiamento
de li giorni della sùa Fondazione.
Chiunque abbia a cuore la felicità dello amato
Signore Manfredus, partecipi agli eventi nella Sùa Città
con tutta la famiglia, per gustare tante
cose bone della cucinazione e per vedere li
spettacoli lieti e gioiosi ne li giorni 21, 22 e 23 Aprile
dalla matina alla notte
“.
 
Sulla scia del successo dei “Mercatini di Natale”, Manfredonia si rituffa nelle atmosfere medievali per celebrare il 761° anniversario della sua fondazione, con una tre giorni intensa organizzata dal Palio delle Torri di Re Manfredi, dall’Agenzia del Turismo e dal Comune di Manfredonia.

 Il prossimo weekend,  con le “Giornate della Storia”, nel Fossato del Castello con figuranti in abiti d’epoca, oltre al tradizionale ed atteso corteo della rievocazione storica, sono in programma  giochi, eventi, tornei e degustazioni medievali, eventi propedeutici al “Palio delle Contrade delle Torri Re Manfredi”, in programma a luglio 2017, a cui collaborano le associazioni medievaliste I Cavalieri di “Re Manfredi” , “Svevia”, “Amici del Medioevo”, “Riccardo Armature” Riccardo Armature (Amici Del Medioevo) e le quattro contrade cittadine che animeranno il Palio: Contrada “Torre dell’Astrologo”; Contrada della Torre di Santa Maria; Contrada Torri San Francesco/De Angelis; Contrada Torre del Fico.
 
L’intento è  quello di riannodare i fili di una preziosa trama che l’Agenzia del Turismo – elaborando una proposta di Franco ed Antonio Barbone che ha da subito raccolto la condivisione entusiasta delle principali associazioni medievaliste della città -, ha voluto fosse la base della realizzazione del progetto Palio delle Contrade delle Torri “Re Manfredi”, che consentirà alla città di fare un salto nel futuro attraverso la valorizzazione del suo glorioso passato. Non un’operazione amarcord, ma il proseguimento di un processo di rafforzamento di una storia che affonda le sue radici nella notte dei tempi, in grado, tra l’altro, di poter offrire a cittadini e visitatori un’esperienza di forte richiamo ed impatto emotivo e sensoriale.
 
Quella delle celebrazione della fondazione è una tradizione importante, conservata e promossa negli ultimi lustri dall’Istituto “Don Milani uno + Maiorano”, che, quindici anni fa, diede corpo all’idea della rievocazione organizzando il Corteo Storico. Un lavoro fondamentale, sulla via del recupero e del consolidamento della storia e della memoria del territorio. Grazie all’impegno ed alla passione dei docenti – oltre che all’entusiasmo degli alunni ed alla sensibilità delle loro famiglie – anche quest’anno l’Istituto sarà presente al Corteo della  rievocazione di sabato 22.

“Conoscere, conservare, recuperare: sono veri e propri sentimenti di profondo amore verso la nostra terra, le nostre tradizioni, le figure o gli eventi che di quelle tradizioni sono l’anima, la ragion d’essere – spiega il sindaco Angelo Riccardi -. Le Giornate della Storia, che si inseriscono nel più ampio progetto del Palio delle Contrade, dimostrano la volontà di guardare con fiducia al futuro, riscoprendo il proprio patrimonio storico e culturale. Saranno Giornale che  ci offriranno la gioia di vedere Manfredonia innovarsi e guardare lontano, partendo dalla nostra storia. Non si appartiene ad una terra se in quella terra non affonda l’orgoglio delle nostre radici”.

“La storia di un Re del tempo che fu continua oggi nel suo popolo, la cui memoria è tracciata sui saliscendi dolci delle Coppe, nei muri delle Fabbriche d’un convento, sui fili d’erba del Fossato – evidenzia Saverio Mazzone, Amministratore Unico dell’Agenzia del Turismo -. La nostra città porta il nome del Re, e il suo Castello guarda il mare negli occhi; la sua gente vuole ricordare, recuperare la voce e raccontare”.
 
Il Programma completo delle “Giornate della Storia”

Venerdì 21 Aprile
Ore 16:00 Fossato del Castello:
Dimostrazione Tiro con l’arco
Ore 18:30 Auditorium “C. Serricchio” Palazzo dei Celestini
“Incontro con la Storia” – Saluto delle Autorità Interverranno:
Dott. Mario Pirronti: “Fondazione di Manfredonia, motivazioni storiche, socio-economiche, ambientali” Prof. Vittorio Tricarico: “Manfredi, Re da Palermo a Benevento” Modera: Arch. Francesco Sammarco
A seguire:
Presentazione Trofeo del Palio di Manfredonia
Ore 21:00 Cena medievale
Cena in onore del “Figlio dell’Aquila” presso la Sala Convegni e Ricevimenti “Il Cielo in una Stanza”

Sabato 22 Aprile
Ore 10:00/13:00 Presso il Fossato del Castello
Accampamento con attività medievali;
Torneo e giochi medievali per bambini; Dimostrazione Tiro con l’arco.
Ore 17:00 Apertura Accampamento e Mercato
Ore 18:30 Corteo Storico “Re Manfredi”
Raduno radice Molo di Ponente (Dogana). Percorso: Viale A. Moro – Corso Manfredi – Via dell’Arcangelo, Viale Miramare.
Arrivo: Piazzale Ferri e defilamento Fossato del Castello.
A seguire, nel Fossato del Castello, grandi spettacoli:
Danzatrici Saracene: 12 splendide Saracene magistralmente dirette dalla M° Lucrezia Trotta dell’Art Ballet Dance Studio, vi faranno rivivere il fascino orientale del medioevo.
Balletti Medievali: a cura dei MM° Leonardo Morlino e Mariangela Vairo dell’Universo Manfredonia, 10 coppie vi catapulteranno, come in una macchina del tempo, direttamente al periodo del nostro amato Fondatore.
Esibizione di n. 6 danzatrici “Le Almee del Nilo” che ci trasporteranno sulle rive del famoso fiume.
Ore 20:30 Scena Storica
“Manfredi decreta la Fondazione di Manfredonia, AD 1256.” Testo e regia: V. Tricarico
A seguire:
Spazio alle “armi” con dimostrazione di duelli con bastone e coltello pugliese a cura dell'”ASD Trimigno bastone e coltello pugliese”.
Ore 21:00 La vita quotidiana
La vita tra giochi e combattimenti presentata dai Capitani delle Contrade.

Domenica 23 Aprile

Ore 9:00 Fossato del Castello
Apertura Accampamento e mercato Medievale
Ore 9:30 Spiaggia Castello
1^ Prova del Palio delle Contrade delle Torri “Re Manfredi” – Giochi Equestri tra le 4 Contrade:
1. Inanellamento della lancia;

2. Combattimento a cavallo tra Cavalieri;
3. Lancio del Giavellotto;

4. Destino di un Traditore.
Ore 11:00 Fossato del Castello
Torneo Interstile, fase qualificazioni;
Torneo e giochi Medievali per bambini.
Ore 17:00 Apertura Accampamento e mercato Ore 18:30 Fossato del Castello
La Battaglia
Ore 19:00 Fossato del Castello
Torneo Interstile, fase finali
Ore 20:30 Scena Storica:
“Consegna del Decreto della Fondazione, AD 1263, 23 Aprile” – Testo e regia: V. Tricarico – Premiazione del Torneo Interstile

Sabato 22 e Domenica 23 Aprile
Ore 21:00 Percorso eno-gastronomico medievale. 

Ufficio Stampa e Comunicazione Manfredonia Turismo – Agenzia di Promozione

fotogallery



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • RE MANFREDI

    C’E POCO DA FESTEGGIARE! LA MIA CITTA’ SEMBRA ALLO SBANDO TOTALE!


  • Minculpop sipontino

    feste comandate del medio evo sipontino moderno.


  • Abrasivo

    Almeno una volta l’anno tagliano l’erba nel fossato….

  • La città dei balocchi tutti si lamentano,addirittura le persone vanno per uccidersi nel fossato del castello,la corte dei conti ha mandato il conto dei debiti pubblici del comune di Manfredonia,e questi pensano ha divertirsi,conservando nei cassetti i doveri urgenti è necessari,aiutate le persone bisognose,e fate le cose necessarie.Xke stiamo bene noi e non c’è ne frega più niente.


  • Zuzzurellone Sipontino

    Comunque, nel bene e nel male, auguri per il natale della nostra città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!