Rilascio passaporto, obbligo impronte digitale: le disposizioni della Questura | Eventi

Rilascio passaporto, obbligo impronte digitale: le disposizioni della Questura

Sala conferenze della Questura di Foggia, disposizioni per passaporto (image N.Saracino)

Sala conferenze della Questura di Foggia, disposizioni per passaporto (image N.Saracino)

Foggia – LA Questura del capoluogo dauno comunica che, a partire dal prossimo 26 maggio, per il rilascio del passaporto sarà obbligatoria l’acquisizione delle impronte digitali, al momento della presentazione della richiesta. Si dà adempimento così al regolamento n. 2552/04 del Consiglio UE che ha decretato l’obbligo di sostituire il tradizionale passaporto con quello biometrico. Il nuovo passaporto, che non cambia nell’aspetto estetico, avrà sempre la forma di un libretto ma conterrà all’interno del microchip già presente sui passaporti in corso di emissione dal 2007 anche l’impronta digitale del dito medio di ciascuna mano del titolare del documento. Da oggi, inoltre, all’atto della presentazione della domanda, il richiedente dovrà depositare la propria firma sull’apposito cartellino in quanto la stessa verrà automaticamente digitalizzata sul passaporto. Sempre da oggi, sono disponibili, oltre al passaporto ordinario, altri due tipi di passaporto: il passaporto temporaneo, che avrà solo 16 pagine, durata limitata di un anno o per periodi inferiori, e potrà essere rilasciato solo per gravissimi e documentati impedimenti a rilevare le impronte; il passaporto UE, identico a quello ordinario a 48 pagine, ma potrà essere richiesto per i viaggi nella sola Comunità Europea e sarà esente dalla marca amministrativa di 40,29 euro.

LIMITI PER LA CONTRAFFAZIONE – Questa innovazione, resa necessaria per adeguare la normativa italiana in materia a quella europea, renderà impossibile la contraffazione dei documenti e più sicuro e rapido il controllo alle frontiere. Esentati sono i minori di 12 anni e coloro ai quali per impedimento (mancanza degli arti inferiore, ingessature, particolari malattie della mano) non è possibile rilevarle. In questo caso, l’impedimento dovrà essere certificato nei modi di legge e, qualora si tratti di impedimento temporaneo, il passaporto rilasciato avrà validità solo di un anno. Secondo la nuova procedura, inoltre, le questure e i Commissariati di Polizia sono gli unici uffici legittimati ad acquisire le impronte digitali a mezzo di scansione elettronica per cui gli utenti nella provincia di Foggia dovranno obbligatoriamente recarsi presso la questura di Foggia e i Commissariati di Polizia di Cerignola, Lucera, Manfredonia e San Severo dove, contestualmente alla presentazione delle istanze, verranno rilevate le impronte e digitalizzata la firma. Oltre alla rilevazione delle impronte, tutti gli interessati dovranno firmare e restituire allo sportello dove consegnano la domanda, il modulo contenente l’informativa di garanzia sul trattamento dei dati personali concordata con il garante della privacy. Le impronte saranno conservare per il tempo necessario al rilascio del passaporto e memorizzate esclusivamente sul chip contenuto all’interno del documento e non verranno conservate in nessuna altra banca dati. Il passaporto rilasciati prima della giornata di oggi continueranno comunque ad essere validi sino alla scadenza naturale e non dovranno essere restituiti. Il costo del libretto sarà unificato in 45,62 euro in quanto il libretto sarà di un unico tipo a 48 pagine. La questura di Foggia invita quindi i cittadini, per evitare le lungaggini e i tempi burocratici necessari per il nuovo passaporto, (stimabili in circa 10 giorni ) a procedere in tempi brevi alla richiesta del rilascio. Dalla questura fanno sapere che nei giorni 26 e 26 maggio, al fine di consentire la predisposizione dei nuovi sistemi informatici per le nuove procedure, l’ufficio passaporti rimarrà chiuso al pubblico. Infine una curiosità: sarà previsto anche un passaporto per gli animali domestici, che sarà rilasciato dalla Asl di Foggia.

Vota questo articolo
TAGS: , , , , ,

2 Commenti

  1. De Luca matteo scrive:

    Gentili signori,io vivo a lestero e al consolato di colonia e stata fatta la richiesta per un passaporto giorno 23.di giugno ho cercato di chiamnare a lùfficio passapori ma nessuno prende il telefono ho mandato anche una e-mail ma nessuno risponde.Il mio passaporto e rimasto in consegna al consolato generale di colonia e mi ritrovo senza un documento incaso di urgenza non potrei neanche partire,prossimo mese andro in vacanza e senza un passaporto on e possibile di partire la prego gentilmente di affrettare questa pratica e di mandare al consolato piu presto possibile la richiesta per il passaporto il mio Nome:Matteo de Luca nato il 20.01.63 a Manfredonia grazie in anticipo

  2. Palmieri Barbara scrive:

    Buongiorno,
    sono titolare di uno studio fotografico, vorremmo piu’ dettagli per quanto riguarda la foto per il passaporto biometrico.
    -Misura delle foto
    -Quante foto minimo
    -E solo su cartaceo (le foto)o anche su formato file se si che tipo di file
    In occasione porgo i miei saluti
    foto èlite
    Palmierei Barbara

Lascia un commento




Commenti recenti

  • posso parlare: e si tutto e chiaro andiamo tutti gli scemi a votare e certo,il 25 maggio e ora solo prom...
  • Gino ricci: Ragazzi complimenti per l'idea originale, ma vorrei darvi qualche piccolo consiglio, per p...
  • Pendolare a vita: Semplicemente bello...
  • cercizzando: Questo signore è lo stesso della proloco? Del SEL? Della Fidas? Dell'USAcli? Della coop ...
  • MICHELE PANELLA: ANCHE IO SONO STATO COLPITO DA UNA INGIUSTIZIA ENORME ENORME..!!!!...RISCHIO ORA DI RIMANE...