Manfredonia
Presso la sede dell’Assessorato all’Ambiente della Regione Puglia

Deposito Gpl Energas, incontro Santorsola – Manfredonia Nuova

La delegazione ha tenuto a sottolineare che Manfredonia è sito SIN e che, nonostante le bonifiche finora effettuate, continua a subire l’inquinamento del suo mare, con preoccupanti concentrazioni di arsenico

Di:

Manfredonia. Ieri, giovedì 19 maggio 2016, alle ore 11,00, presso la sede dell’Assessorato all’Ambiente della Regione Puglia, è avvenuto il previsto incontro con l’Assessore all’Ambiente, dr. Domenico Santorsola, ed una delegazione composta da singoli cittadini e associati di Manfredonia Nuova, compreso il Consigliere comunale prof. Italo Magno, per la consegna della petizione popolare, sottoscritta da circa settemila e cinquecento cittadini, contro l’istallazione del deposito di GPL, in località Santo Spiriticchio di Manfredonia. La disponibilità dell’Assessore Regionale all’Ambiente è stata massima e molto cordiale e si sono affrontati tutti i temi che sono alla base del “NO ENERGAS”: dalla grandezza dell’impianto, con i suoi 60.000.000 di litri di GPL, alla sua capacità deflagrativa, che potrebbe essere addirittura superiore al potere esplodente della bomba nucleare di Hiroshima, in località che dista solo pochissimi chilometri dall’Aeroporto di Amendola, già Scuola Volo basico della Nato, oggi la seconda base aerea più grande d’Europa, superata solo dalla base americana di Ramstein in Germania.

La delegazione ha tenuto a sottolineare che Manfredonia è sito SIN e che, nonostante le bonifiche finora effettuate, continua a subire l’inquinamento del suo mare, con preoccupanti concentrazioni di arsenico. Si è anche evidenziato che è in corso la ricerca epidemiologica partecipata sulla salute della popolazione di Manfredonia, ed i primi dati fanno emergere anomalie probabilmente riconducibili all’inquinamento prodotto dall’industria ex EniChem. La delegazione ha anche ricordato all’Assessore Santorsola il danno che con l’istallazione dell’impianto di GPL verrà causato alla pesca ed al turismo, proprio ora che quest’ultimo sta decollando; che il gasdotto andrà ad immararsi lungo la costa proprio nella zona di raccolta di biomasse, che permette la riproduzione dei pesci e la crescita in sicurezza degli avannotti di tutte le specie ittiche, facendo da nursery a tutto il pesce del Golfo di Manfredonia, la cui distruzione sarebbe irreparabile per tutto il nostro mare.

L’Assessore si è mostrato molto interessato a sapere quanti posti di lavoro produrrà il previsto impianto e la delegazione gli ha ribadito che, per circa 30 posti di lavoro a regime, si vuole insediare un deposito di GPL assolutamente grande ed invasivo. Inoltre la delegazione ha fatto notare all’Assessore Santorsola che l’insediamento dello stesso è previsto a sud della statale S.S. 89, in zona archeologica, in un sito d’importanza comunitaria (SIC), in zona di protezione speciale (ZPS) e che, in caso d’incidente, i cittadini di Manfredonia avrebbero limitato scampo, essendo la statale 89 l’unica idonea via di fuga. A chiusura dell’incontro, l’Assessore all’Ambiente ha informato la delegazione di aver bisogno di una diecina di giorni per approfondire tutte le questioni da noi poste, anche con il Presidente della Regione, dr. Michele Emiliano, confermando il suo massimo impegno, per rispondere all’interesse della popolazione e nell’ambito dei poteri decisionali che ha la Regione in materia.

Al termine della riunione si è rimasti d’accordo che presto vi sarà un nuovo incontro tra la delegazione rappresentante la popolazione di Manfredonia e l’Assessore all’Ambiente, Dr. Domenico Santorsola.

FOTOGALLERY



Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • Il cavallo di Troia sta x essere incendiato e cacciato dalle mura di Manfredonia

    Vai Dott. Emiliano!! Prenditi la rivicinta sulle lobbies e Renzies!! Tutta la città di Manfredonia e il resto del gargano è con te!!


  • antonella

    Mi auguro che l’assessore tenga fede a quanto promesso, tenere alta l’attenzione sul caso, allo stesso tempo spero che il presidente Emiliano si interessi alla questione poiché solo l’ass. Manfredonia Nuova con il consigliere Magno e qualche altro gruppo di opposizione, davvero sta facendo l’interesse assoluto della cittàe di tutti i
    cittadini di Manfredonia.


  • Pirandello

    Quante doppie facce e traditori in questa città!


  • Cesare

    Antonellona piazza d’uomo come vi siete recati a Bari ? BRANCALEONE DA MANFREDONIA col mulo e voi coi ciucci ? Meno male che c’è Manfredonia vecchia che pensa a sto paese. … Proprio una bella pagina da libro cuore.


  • antonella

    Certo come no “cess-are”, pensa che noi altri aspettavamo l’arrivo del vostro capomulo, nulla da fare, e chi lo smuove quello dalla poltrona mentre si rigira i pollici a scrivere castronerie sui social? Nessuno, ad ogni modo io ti consiglio a te, lui e tutta l’allegra compagnia di ominidi microcefalidi, di darvi da fare sulla questione energas, perché come tu ben saprai le notizie non sono ben incoragianti e se malauguratamente diventeranno pessime per la città, indovina chi avrà la colpa ? Fatti la domanda e datti la risposta, nel frattempo, io farei una verifica statica del solaio di palazzo San D. Non si sa mai, correndo correndo, qualcuno potrebbe inciampare e cadere giù facendosi molto, molto male.


  • Giorgio

    La foto sembra un quadro di NATURA MORTA.


  • Area PohPohPohlare

    Di sicuro non sono andati con la macchina del comune anche se c e’ chi sarebbe andato a fare esami con quella macchina.


  • antonella

    Giorgio a quale foto si riferisce la tua natura morta, quella sinistra? infatti nel campo si evince una coppia di intesa particolare e suggestiva.


  • No Energas

    Bravi, continuate così. Adesso però aspettiamo che il sindaco si decida a promuovere un corteo cittadino. Non bisogna abbassare la guardia.


  • Giorgio

    Antonellona piazza d’uomo, come siete belle con quei capelli cotonani..


  • Michele

    Come al solito, l’associazione Manfredonia Nuova è sempre sola nelle battaglie a difesa di Manfredonia e dei suoi abitanti. Stringiamoci tutti:associazioni ,partiti e popolazione e scendiamo in piazza a protestare contro l’energas. Non basta la raccolta delle firme, occorre una grande manifestazione con a capo le massime autorità di Manfredonia.


  • non se ne puo' piu'jatevenne

    Certo, ci sono i pecoooroni Che stanno a guarda’ piu’che fa’, tipico di chi sa solo giudicare e male amministrare.Poi vogliono i meriti se tutto va bene.ma va, va


  • antonella

    Giorgio, poverello hai mai sentito quella dell’ignorante quando tu gli indichi la lun, puntando il dito, appunto l’ignorante guarda il dito? I gruppi di cittadini non sono andati a far sfoggio di moda a bari, ma a parlare di energas, a consegnare 5200 firme raccolte, comq. Tu continua pure a guardare il dito, complimenti.


  • Gigi

    Mamma mIa che capigliature, sembrano tante MUMMIE.


  • Gioele

    Chi è il parrucchiere ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi