GarganoManfredonia

Carnevale, Coord. gruppi a De Meo: Presidente, e il saldo premi? (II)

Di:

Manfredonia – “CARO Presidente dell’Agenzia del Turismo di Manfredonia, al momento è venuto meno ad alcuni impegni presi con le Associazioni dei gruppi mascherati. Le rammentiamo Signor Presidente Michele De Meo che in data 2 Aprile 2014 abbiamo protocollato una richiesta d’incontro per discutere su alcune questioni inerenti al Carnevale di Manfredonia 2014. Noi speriamo che di questa richiesta ne sia a conoscenza l’intero C.d.A. dell’Agenzia del Turismo. Nella richiesta da noi presentata, compaiono punti a noi molto cari, ai quali teniamo fortemente e, qualora non vedessimo tutti gli impegni adempiti, senza ombra di dubbio la nostra partecipazione all’edizione del Carnevale di Manfredonia 2015 sarebbe compromessa”. Lo dicono in una nota i referenti del Coordinamento gruppi mascherati del Carnevale di Manfredonia.

“Signor Presidente, noi speravamo che con la costituzione dell’Agenzia del Turismo avremmo risolto un paio di problemi che da decenni pregiudicano la buona riuscita dell’evento. E invece no! Tutto tace, tutto rimane lì, dolorosamente fermo. Con le dichiarazioni da lei rilasciate dopo Carnevale e precisamente il 4 Aprile 2014 nella sala delle vetrate del Comune di Manfredonia, sembrava che qualcosa fosse cambiato. Ci era parso che il sistema di gestione del Carnevale si fosse evoluto, o che per lo meno c’era la volontà di agire e di cambiare le cose. E invece no”.

“Siamo tornati indietro di 10 anni quando chi gestiva il nostro Carnevale diventava padrone di un evento che invece appartiene alla città, e non deve essere quindi appannaggio dei pochi”.

“Le chiediamo,quindi, di regolarizzare la vostra posizione in merito ai seguenti punti: i locali e il Saldo del Contributo e dei premi a concorso”.

“Noi insistiamo e insisteremo poiché dietro questi due punti si nascondono in realtà centinaia di persone che ancora aspettano il loro compenso! La informiamo che in data 06/05/2014 abbiamo protocollato una richiesta di Incontro con il Signor Sindaco di Manfredonia per discutere di tutto questo. Concludiamo, sapendo bene che a lei spettano anche altri compiti, più o meno gravosi. È per questo che vogliamo darle un consiglio: se si desidera valorizzare la qualità della parata, bisogna saper dare più spessore ai gruppi mascherati e ai carri allegorici.”

“Dobbiamo far sì che il nostro Carnevale sia all’altezza di altri ben più noti nelle Puglie e più in generale in Italia. Questo deve essere dimostrato ed esplicitato tramite i fatti e non solo curando nome e immagine. Attendiamo un vostro riscontro immediato.”

(Nuova pubblicazione, dopo quella del 13 giugno, su richiesta del citato Coordinamento)

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • sorridi sei a manfredonia

    Egr. Gruppi lasciate in pace il nostro presidente, mo viene l’ estate a settembre se ne parla, semp na kep tenete


  • Banana in cu......o

    “A carnevale ogni scherzo vale” mai detto fu più veritiero, e così a 4-5 mesi dalla fine dell’evento si continua a scherzare .D’altra parte le premesse c’erano tutte solo chi non voleva capire e’ rimasto . L’Agenzia del Turismo non è mai entrata nella parte, ed anche gli ” spintanei” soci di minoranza non ci hanno mai creduto (voci non confermato affermano che le quote societarie non siano mai state versate se non quelle del comune di Manfredonia). Di fatto sta che i gruppi ed i partecipanti stanno ancora aspettando d’essere pagati ma soldi, sembra, che non ci siano e se le cose stanno così, si rischia di cantare il “de profundis” a questa iniziativa storica di Manfredonia andando a sfatare una logica manfredoniana tradizionale ” il paese dei balocchi e delle feste” . Come direbbe qualcuno ” toglietemi tutto ma non il mio…….” Auguri a tutti e la vita e’ tutto uno scherzo basta saperla prendere dal verso giusto, voi da parte preferite prender…….o?


  • moralizzatore

    è bello fare gli eventi senza pagare gli addetti ai lavori…posso organizzare io il carnevale l’anno prossimo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi