ManfredoniaStato news

Abbandono rifiuti, Brunetti: “Necessario buon senso cittadini”

Di:

Manfredonia – IL Nucleo Ambiente della Polizia Locale sta elevando sanzioni a coloro che vengono colti in flagranza, in merito all’abbandono di rifiuti, e questo anche grazie anche alla collaborazione delle associazioni di volontariato. E’ quanto emerge da una nota del Comune di Manfredonia.

Pochi giorni fa una di queste, nel monitoraggio della propria zona di competenza, ha notato nei pressi dell’ingresso della cava “Foglia” qualcuno che stava abbandonando rifiuti inerti. Immediata la segnalazione alla Polizia Locale e altrettanto rapido l’intervento della pattuglia che, accertato l’abbandono e il deposito incontrollato dei materiali provenienti dalla manutenzione di un appartamento, ha contestato l’illecito alla persona resasi responsabile. La stessa situazione e la stessa preziosa collaborazione tra associazioni e istituzioni si è verificata subito dopo a Siponto. Stesso copione: monitoraggio, segnalazione agli organi preposti, veloce intervento di questi ultimi e sanzione comminata.

“La presenza dei volontari funge, oltre che da esempio civico, anche come efficace deterrente verso i malintenzionati. Lo spirito del protocollo, nei due casi descritti, è stato interpretato al meglio dai suoi attori: le associazioni aderenti e la Polizia Locale”, commenta l’Assessore Brunetti. Gli incontri quindicinali che avvengono tra il Nucleo Ambiente ed i firmatari del protocollo sono utili per fare il punto su quanto svolto e coordinare le attività di vigilanza del territorio. A due mesi circa dall’inizio dell’opera di informazione, sensibilizzazione e prevenzione dell’abbandono dei rifiuti, gli operatori di Polizia Locale registrano una sensibile diminuzione del fenomeno.

“Dovrebbe essere il buon senso delle persone a prevalere – prosegue Adamo Brunetti – ma purtroppo non sempre è così. Senza una coscienza collettiva che sia orientata al rispetto dell’ambiente, si vanificano bonifiche e pulizie straordinarie, impegno e presenza sul territorio. E’ l’educazione al rispetto dell’ecosistema, non solo nei bambini ma anche negli adulti, ad acquistare importanza per combattere ancora più efficacemente – chiosa l’Assessore all’Ambiente – l’abbandono dei rifiuti e per dare un contributo di civiltà e rispetto per l’ambiente in cui si vive”.

Fonte: Comune di Manfredonia
Redazione Stato



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • chissa'

    Assessore basterebbe leggere le etichette sugli imballaggi abbandonati !!!!!

  • Perché non mettete un numero a disposizione per gli anonimi x le segnalazioni visto che chiamare i vigili e come chiamare nessuno?


  • CapitanHarlock79

    Asssssessssorrrrreeeeeeee….
    perche’ la prossima foto non la fai con i flangiflutti di siponto?
    li si che ti verrebbe da ridere…
    ..si dalla multa ke dovrebbe pagare il comun e per l’accumulo volontario di ..!!!!
    e ke kazzz!!!!


  • chissa'

    I vigili, come fantasmi ….


  • ciro

    li volete togliere questi flangiflutti fanno schifo a vederli.


  • UN NOSTRO SUPEREROE

    Micidiale, in 2 mesi dal protocollo sono stati fatti migliaia abbandoni selvaggi e hanno beccato e multato solo 2 poveracci.
    Già si parla di sensibile diminuzione del fenomeno, articoli su giornali. Assessore, io al posto suo mi sarei stato zitto.
    Quindi in 2 Mesi sono stati beccati 2 trasgressori e la segnalazione è partita da un’ associazione, a questo punto io mi chiedo: ma che li teniamo a fare i vigili urbani a Manfredonia?
    Basta farsi qualche giro per la città ma sopratutto vicino i bidoni in periferia per notare che non è cambiato niente.
    Rifiuti ingombranti abbandonati da mesi sotto gli occhi di tutti, anche dell’ASE che giornalmente li vede e non si adopera per raccoglierli.
    Caro Assessore, se si vuole riproporre alle prossime elezioni cerchi di fare cose più concrete per la nostra Città, non si elogi per queste cavolate, per esempio iniziamo a far partire la Differenziata……….


  • GeB

    Siponto è una discarica a cielo aperto! tutto viale dei templari… poi in fondo alla strada è diventato la discarica dei “giardinieri”
    E poi i cumuli di immondizia sulla spiaggia tra la conchiglia e lido del sole, tra lido del sole e quello nuovo, tra quello nuovo e 41* parallelo e poi la devastazione della spiaggia libera li accanto e siamo a fine giugno, stagione iniziata, ppi qualcuno si lamenta che a manfredonia non c è turismo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi