ManfredoniaMonte S. Angelo

Seconda edizione della Giornata UNESCO a Monte Sant’Angelo

Di:

Monte Sant’Angelo – SI terrà sabato 28 giugno 2014 la seconda edizione della GiornataUNESCO che celebra l’iscrizione del Santuario di San Michele Arcangelo nella lista dei beni patrimonio mondiale dell’umanità tutelati dall’UNESCO nell’ambito del sito seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”. In programma: sabato 28 – dalle ore 20.00 alle 23.00 – la Notte bianca dei Musei, alle ore 20.30 il concerto jazz del Quintetto Nord View del Conservatorio “Giordano” di Foggia e domenica 29 il concerto di Fabrizio Bosso, uno dei più grandi jazzisti della scena nazionale ed internazionale sul palco con, al pianoforte, Julian Oliver Mazzariello.

Dopo la prima edizione – svoltasi a Monte Sant’Angelo il 29 giugno 2013 – in cui fu firmato il protocollo d’intesa tra i tre siti Unesco della regione Puglia (Monte Sant’Angelo – Andria – Alberobello), il Comune di Monte Sant’Angelo promuove la seconda edizione della GiornataUNESCO.

“Ho sempre pensato al riconoscimento Unesco come ad un punto di partenza. Per la nostra Città è iniziata una nuova fase che l’Amministrazione sta fortemente rilanciando attraverso strategie di valorizzazione e promozione nazionale ed internazionale” – dichiara Antonio di Iasio, Sindaco di Monte Sant’Angelo, che aggiunge – “La GiornataUNESCO vuole essere una giornata per celebrare un riconoscimento che inorgoglisce la città ma anche l’intero territorio. Un momento di festa che vogliamo regalare tutti gli anni alla comunità e a quanti decideranno di visitare i nostri Beni in quei giorni. Un evento di qualità che promuove, attraverso l’arte, la cultura e lo spettacolo, i nostri Beni culturali”.

“La cultura deve permeare la nostra vita, il lavoro delle amministrazioni. – afferma il Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, Stefano Pecorella– Elevando il livello culturale affrontiamo la crisi che morde particolarmente i territori deboli come il nostro. Il mio accorato appello è quello di diffondere con maggior forza il messaggio della cultura che significa crescita, sostenibilità, economia. L’Ente Parco crede fortemente nell’Unesco, come dimostra l’impegno a 360° profuso sin ora al fianco del Comune di Monte Sant’Angelo che, oltre alla memorabile celebrazione di due anni fa con l’allora Ministro alla Cultura, ha trovato la sua perfetta sintesi nella costituzione dell’Ufficio Unesco che a breve sarà operativo per mettere a sistema tutte le potenzialità economiche e sociali di questo asset. Una chance da non sprecare”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi