Sport
Sconfitta dell'Italia nella gara d'esordio contro la Svezia

Europei U21, azzurri cercano il riscatto

Sturaro: “Abbiamo buttato una grandissima occasione perdendo la testa, io per primo"

Di:

Roma – Il giorno dopo la sconfitta con la Svezia nella gara d’esordio della Fase Finale del Campionato Europeo, la Nazionale Under 21 è tornata al lavoro per preparare il match di domenica sera con il Portogallo, una sfida già decisiva per il passaggio del turno e per poter continuare a sperare di ottenere il pass per i Giochi Olimpici di Rio.

Seduta di allenamento completa per chi non ha giocato e lavoro defaticante per chi è sceso in campo ieri, con la squadra che sa di doversi riscattare subito per non lasciare anzitempo la Repubblica Ceca. E il giorno dopo la battuta d’arresto con i pari età svedesi arriva il mea culpa di Stefano Sturaro, che nel finale di gara ha lasciato i compagni in dieci dopo essere stato espulso per un fallo di reazione: “Voglio scusarmi pubblicamente con la squadra, con lo staff e con tutti i tifosi – dichiara il centrocampista della Juventus in conferenza stampa – forse non merito di indossare questa maglia e sento di aver contribuito molto a questa sconfitta. Accetto le critiche, ma al tempo stesso so quello che posso dare a questa squadra”.

L’amarezza è tanta, anche perché la partita si era messa in discesa, con il rigore trasformato da Berardi e una superiorità numerica che poteva e doveva essere sfruttata meglio. Ma l’Italia deve trovare la forza di voltare pagina se vuole restare in corsa per la qualificazione alle semifinali: “Abbiamo buttato una grandissima occasione perdendo la testa, io per primo. E’ ovvio che quando la partita prende una piega sbagliata ti innervosisci – sottolinea Sturaro – ma non penso che dobbiamo cambiare mentalità, perché ci siamo sempre rialzati nelle situazioni di difficoltà. Siamo un gruppo unito, ora dobbiamo solo esaminare gli errori fatti e non commetterli più”.

Fonte: figc



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi