Cronaca
La vicenda emerge all’attenzione dei Carabinieri di Triggiano

Capurso, arrestato stalker per le ripetute molestie

È proprio questo rifiuto alle avances a “provocare” la degenerazione del rapporto

Di:

Bari. I Carabinieri di Triggiano (BA) hanno arrestato uno stalker per le ripetute molestie fatte ad una donna del posto.

La vicenda emerge all’attenzione dei Carabinieri di Triggiano lo scorso 19 maggio, quando, alle prime luci dell’alba, su richiesta della vittima, intervengono a Capurso, nei pressi dell’abitazione della richiedente, ove è parcheggiata un’autovettura su cui vi è affissa una foto che la ritrae con scritte una serie di offese all’onore ed alla reputazione.

Di lì, dopo aver posto immediatamente fine all’“esposizione” dell’effigie e degli scritti, ed aver proceduto all’identificazione dell’autore del gesto, i Carabinieri invitano la donna a far capire il contesto in cui si inserisce l’episodio.

Da quel momento la donna comprende l’insostenibilità della situazione e diventa un fiume in piena, iniziando a raccontare una semplice conoscenza per motivi commerciali con un coetaneo, che prosegue con i primi e timidi tentativi di corteggiamento da parte dell’uomo, sempre più espliciti ed insistenti, ed allo stesso tempo rifiutati dalla donna.

È proprio questo rifiuto alle avances a “provocare” la degenerazione del rapporto: le chiamate ed i messaggi di testo diventano sempre più frequenti ed insistenti, i messaggi vocali si trasformano da manifestazione di interesse a insulti e minacce; gli appuntamenti concordati si trasformano in prolungati appostamenti dinanzi all’abitazione della vittima ed al suo luogo di lavoro. E di lì il passo è breve per giungere ai pedinamenti, alle aggressioni fisiche, fatte di strattonamenti e palpeggiamenti, fino ad arrivare all’insopportabile e pubblica umiliazione del 19 maggio, allorquando la donna, resasi conto che l’aver cercato di modificare le proprie abitudini quotidiane non abbia affatto disorientato lo stalker né fatto cessare l’insistenza degli approcci, richiede l’immediato intervento dei Carabinieri di Triggiano.

Oggi, su disposizione del G.I.P. del Tribunale di Bari, sulla base dell’attività d’indagine dei Carabinieri, coordinata dalla Procura della Repubblica di Bari e su richiesta di quest’ultima, l’uomo è stato prelevato dai Carabinieri della Compagnia di Triggiano e posto agli arresti domiciliari.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi