Manfredonia
Intervento dei Carabinieri

Manfredonia, tragica morte per 88enne

Dopo gli accertamenti dei sanitari e dei militari dell'Arma è stato accertato che l'anziano aveva problemi di salute e, per tale movitazione, si è suicidato


Di:

Manfredonia, 20 giugno 2017. UN uomo di 88 anni è stato trovato morto nella propria abitazione, stamani in zona centrale a Manfredonia. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della locale Stazione e i sanitari del 118. Dopo gli accertamenti dei sanitari e dei militari dell’Arma, è stato accertato che l’anziano aveva problemi di salute e, per tale movitazione, si è suicidato. Incredulità e sgomento delle persone presenti sul posto.

Manfredonia alto (Ph: area@)

Redazione Stato Quotidiano.it

Manfredonia, tragica morte per 88enne ultima modifica: 2017-06-20T23:00:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Raffaele Vairo

    LA CULTURA DELLO SCARTO.
    Quello degli anziani soli e con problemi di salute è un fenomeno che sta dilagando nella nostra società.
    E’ un segno dei tempi che viviamo. Non è solo un problema etico e culturale ma, soprattutto, antropologico.
    Papa Francesco ha più volte scritto, detto e ribadito che oggi viviamo “la cultura dello scarto”.
    Se si rompe un cellulare è una tragedia, ma la povertà, i bisogni, i drammi di tante persone finiscono per entrare nella normalità.
    Se una notte di inverno, per esempio, muore una persona, quella non è notizia.
    Se in tante parti del mondo ci sono bambini che non hanno da mangiare, quella non è notizia, sembra normale.
    Un anziano che muore solo non è una notizia, ma se si abbassa di dieci punti l’indice di borsa di Wall street è una tragedia da prima pagina!
    Così le persone vengono scartate, come se fossero rifiuti…
    Sempre per Papa Francesco: “Questa cultura dello scarto tende a diventare mentalità comune, che contagia tutti. La vita umana, la persona non sono più sentite come valore primario da rispettare e tutelare, specie se è povera o disabile, se non serve ancora – come il nascituro –, o non serve più – come l’anziano”.
    E’ giunto il momento per noi tutti, prima che sia troppo tardi, di meditare e di fare un esame di coscienza…


  • Rite

    Condivido cio’ che ha scritto ma questo anziano godeva dell’amore della famiglia


  • Matteo

    Cordoglio…però arrivare al suicidio a 88 anni mi sembra troppo…


  • Raffaele Vairo

    per “Rite”.
    Com’è facile capire ciò che ho scritto, prende spunto dagli insegnamenti di Papa Francesco, non rappresenta una critica ai familiari della persona anziana che si è suicidata – ai quali, anzi, vanno le mie sentite condoglianze – ma solo una riflessione sulla questione di più “deboli” nella nostra società!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi