FoggiaSport
Nota della Società rossonera

Disordini Foggia – Pisa, “Con sentenza Corte Appello danni per 500mila euro”

Di:

Foggia. ”La sentenza della Corte di Appello Federale, che ha lievemente ridotto le sanzioni a carico del Foggia Calcio adottate all’indomani della finale di ritorno Play-off contro il Pisa, ha stabilito che la Società rossonera dovrà pagare 12.000 euro di multa e disputare 4 gare a porte chiuse nella prossima stagione calcistica 2016/2017. Per il Foggia Calcio è la conferma di un danno economico notevole – a conti fatti, vista l’affluenza della scorsa stagione, non meno di 500.000 euro – che si aggiunge ai 50.000 euro di multa, per un totale di 62.000 euro di sanzioni, subiti nel corso della passata stagione.

Sapevamo che le possibilità di una forte riduzione della sanzione irrorata in prima grado erano ridotte ai minimi termini viste le tante – 15 – troppe diffide, dovute a intemperanze da parte del pubblico, accumulate tutte nel corso dell’ultima stagione. Sapevamo che avremmo dovuto affrontare la prima parte della nuova stagione in salita, senza poter contare sull’apporto economico e di tifo del nostro pubblico. Nonostante tutto ciò non abbiamo esitato neanche un instante a varare, insieme al Direttore Sportivo Giuseppe Di Bari ed al tecnico Roberto De Zerbi, un nuovo progetto tecnico che fissasse la Serie B come obiettivo unico per la stagione 2016/2017, nella consapevole certezza di andare incontro ad un investimento superiore a quello, già importante, della scorsa stagione.

Niente tentennamenti, dunque, niente ripensamenti da parte di questa Società. Il Foggia, per noi, è passione, orgoglio, ma anche investimento economico. Il Foggia Calcio sta mostrando con i fatti di mantenere tutti gli impegni presi. Ora tocca a voi tifosi, al nostro pubblico, alla parte sana del tifo rossonero sostenere questa Società. Questo è il momento di mostrare il proprio attaccamento ai colori rossoneri. Ed esiste un solo modo per mostrare concretamente la vostra passione: recarsi al botteghino ed abbonarsi. I traguardi si raggiungono insieme, tutti devono contribuire alla riuscita dell’impresa. Vogliamo riportare Foggia calcistica in quelle categorie dove per tradizione, passione e calore, i foggiani meritano di stare.

Non possiamo più tollerare, però, episodi che si sono ripetuti troppe volte nel corso della scorsa stagione. Episodi che, oltre a procurare un notevole danno economico, hanno mostrato un’immagine di Foggia e del Foggia completamente in antitesi con i nostri propositi, con il nostro modo di vedere il calcio. Ed è per questo che, al ripetersi in futuro di simili episodi, Fedele Sannella, Franco Sannella, Massimo Curci e Nicola Curci non esiteranno neanche un istante a lasciare immediatamente e senza possibilità di ripensamenti il Foggia Calcio, in qualsiasi categoria dovesse trovarsi.

Lo Zaccheria deve essere sì un Inferno ma un inferno di tifo, di passione e di colore. E per mostrare, se ancora ce ne fosse bisogno, che ci teniamo ai nostri tifosi vogliamo, ancora una volta, venirvi incontro. Oltre a rinunciare anche per quest’anno alla gara Pro-Foggia, a tutti i tifosi che avranno sottoscritto l’abbonamento alla data del 26 luglio sarà concesso l’ingresso gratuito in occasione della prima gara casalinga di TIM Cup del 31 luglio.

Riaccendiamo lo Zaccheria, ripartiamo tutti insieme.

Vieni al botteghino a sottoscrivere il tuo abbonamento.

Prendi posto nell’INFERNO ROSSONERO”.

Nota Foggia Calcio Srl, 20 luglio 2016



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati