Manfredonia
"E' sostanzialmente inutile ed impossibile riassumere qui le tante motivazioni messe in campo finora"

“Energas proprietaria di un terzo del Manfredonia Calcio: è arrivata La Sdangata”

"Non abbiamo alcuna ambizione, né intenzione di rappresentare il tifo della nostra città, ma possiamo dire con certezza che qui c'è una città intera che ama i suoi colori"

Di:

Manfredonia. “Sono stato a Napoli dal dottor Menale (per la definizione dell’accordo,ndr): c’è un deposito costiero importante. C’è un molo dove attraccano le navi gasiere, e – a 300 metri – le navi da crociera. Da qui, credo che bisognerebbe guardare davvero bene questo progetto e comprendere quali potrebbero essere i problemi con l’installazione.” (Antonio Sdanga, da intervista video riportata sui giornali,ndr)

Signor Sdanga, forse a Napoli è stato troppo impegnato a vedere le dimensioni dell’assegno staccatole dal patron del Gpl: nella sua città ci sono da mesi ed anni cittadini e cittadine che discutono dei problemi che Lei ancora non ha “compreso”, o meglio non ha il coraggio di affrontare. E’ sostanzialmente inutile ed impossibile riassumere qui le tante motivazioni messe in campo finora, ma ignorarle è consapevole e colpevole. Dall’ambiente, al patrimonio ambientalistico, ai danni al turismo, allo scarso impatto occupazionale, alla sostanziale inutilità di questa installazione per il nostro territorio: cosa non ha “compreso” o non ha voluto ascoltare?

I suoi comunicati stampa (dichiarazioni,ndr) contraddicono da soli quello che cerca di dire: Lei ha compreso bene, ma si nasconde dietro ad un dito assieme ad i suoi ingombranti interessi. Lei è responsabile, e lo resterà per sempre, dell’ingresso di Energas nella nostra città attraverso l’acquisizione di una parte rilevante della società effettuata, peraltro, cambiando la natura legale della società stessa, in modo da tutelare il peso decisionale dei soci.

L’acquisizione societaria dei colori della nostra città contribuirà a costruire una immagine pubblica e ad influenzare l’opinione pubblica: ha mai pensato che sia questa l’intenzione di Diamante Menale? Dobbiamo davvero credere che Lei non se ne renda conto? Non abbiamo una opinione elevata di Lei, ma ci sembra di capire che Lei ci consideri degli imbecilli, se reputa di potercela dare a bere.

Altro che “mi fermo: io devo occuparmi di sport e non di politica”: Lei sta facendo politica, eccome. Lei sta facendo politica subdolamente sull’onore della squadra, sui sentimenti dei tifosi e sulla pelle, viva e ferita, della nostra città.

Non abbiamo alcuna ambizione, né intenzione di rappresentare il tifo della nostra città, ma possiamo dire con certezza che qui c’è una città intera che ama i suoi colori, una città che Lei tradisce e di cui Lei non fa più parte:

non posso restare ancora
un minuto accanto a te
mi dispiace amor
ma non posso accettar

‪#‎NOENERGAS‬ ‪#‎SDANGADIMETTITI‬

(Collettivo InApnea, Manfredonia 20.07.2016)

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
36

Commenti


  • Un fallito

    -in ogni ambito in cui mette mano,ci sta gente che per la sua incapacit imprenditoriale edile e manageriale ci sta rimettendo soldi messi da parte in anni di lavoro. …un vero fallimento ,adesso ti chiedo e ti chiediamo noi cittadini di Manfredonia oltre a questo “interesse” verso i colori del Donia,quale (ipotetico,ndr) interesse economico nascond(eresti,ndr) dietro a questo accordo che la citt rifiuta?


  • Siponto sott'acqua

    Qui di sport non c’è nulla.I tifosi si rifiutino di andare a vedere uno sport combinato sul proprio sangue e quello dei propri figli.vergogna!


  • Diamantina

    Queste scelte si pagano sempre con il sangue.Complimenti per la scelta da veri intenditori di affari


  • Cittadino

    Sarei proprio contento se a questo paese si parlasse ogni tanto di lavoro visto che dite no a prescindere qualsiasi proposta di lavoro due sono le cose o siete tutti dottori quelli che commentate (vi prendete un sacco di soldi a nero)o tutti impiegati statali e degli altri non ve ne frega niente ma mi spiegate come dobbiamo andare avanti visto che capite molto fate le vostre proposte x creare il lavoro a Manfredonia (pensate solo ai ca..vostri)


  • Uno di Voi

    TUTTO COME PREVISTO!!!

    RICCARDO COCCIANTE AVREBBE CANTATO “ERA GIA’ TUTTO PREVISTO”

    LO SCRISSI IL 22 SETTEMBRE 2015 E LO RIPORTO PARI PARI.

    http://www.statoquotidiano.it/21/09/2015/deposito-gpl-energas-scrive-allamministrazione-gentilmente-incontriamoci/379120/

    “Le chiarissime fasi e le operazioni di questa partita ENERGAS…… prima di calcio, ora “di scacchi”!

    1. L’OBLIO COMPLICE

    2. IL SILENZIO COMPLICE

    3. LA NEGAZIONE COMPLICE

    4. IL FARE LO GNORRI COMPLICE

    5. IL PALLEGGIAMENTO COMPLICE

    6. L’IPOCRISIA COMPLICE

    7. IL SCIACQUARSI LA FACCIA (per negare la complicità)

    8. SFIORARE L’OBIETTIVO (COMPLICE)

    9. IL DIVENTARE VERGINI (per negare la complicità)

    10. CREARE AMMUINA (COMPLICE)

    11. TRASFORMARE LA PARTITA DI CALCIO (comprensibile IN CHIARO ai più) IN UNA “DIFFICILE E COMPLICATA PARTITA DI SCACCHI” criptata in modo che nessuno possa capire più nulla e creare le condizioni ideali per essere liberi e poco controllati dall’opinione pubblica.

    12. FARE TUTTO MENO CHE IL NECESSARIO (la mancata mozione che coglieva a volo il no dei Consiglieri, per farli pronunciare in modo favorevole nell’indire il referendum consultivo, senza aspettare la fine della raccolta delle firme, l’accettazione, il controllo, la validazione, il prenderne atto, la votazione l’indizione….cioè fra 2 anni!).

    13. APERTURA DEL SIPARIO NELL’ASSISTERE ALLE MESSE IN SCENA DI ENERGAS, DEL SINDACO, DEL CONSIGLIO COMUNALE, DEI CONSIGLIERI COMUNALI, DEGLI UFFICI LEGALI, DEGLI STAFF TECNICI, DEI GIUDICI DEL TAR, DEI GIUDICI DEL CONSIGLIO DI STATO…….. E DEGLI INCORRUTTIBILI POLITICI E POLITICANTI NOSTRANI!”

    ORA SIAMO ALLE BATTUTE FINALI, TRA I PUNTI 9,10,11, 12 E 13.

    QUESTO COMUNICATO SI INSERISCE IN QUESTA MESSA IN SCENA!

    Il povero Sdanga diventa un alibi, un capro espiatorio per espiare, appunto, le colpe politiche macroscopiche, gigantesche e mastodontiche di quell’accozzaglia racchiusa da un etichetta da brividi PD: prima comunisti, poi progressisti, poi centro-sinistra, poi renziani, oggi definiti “berlusconiani” da D’Alema (non so se mi spiego) !!!!

    Qui a Manfredonia costoro vanno da Gaetano Prencipe, passando per Paolo Campo fino ad arrivare ad Angelo Riccardi, non dimenticando Ivan Scalfarotto, Nichi Vendola, Stefano Pecorella, Nino Falcone, Antonio Leone, Michele Bordo, Giandiego Gatta, Franco Carella, Franco Mastroluca, Franco La Torre, Tonino Angelillis, Matteo Palumbo, Domenico Curci ed un certo Andrea Cozzolino da Napoli candidato alle Europee del 2014 dal gruppo di Riccardi.

    Tutti questi sono solo la punta dell’iceberg dei responsabili politici per aver favorito il progetto di Energas che va a cozzare ad ogni loro ambito di competenza.

    Ognuno di loro, tranne pochissimi, sono stati votati negli anni dai cittadini di Manfredonia e non hanno tutelato (con questo progetto) l’interesse generale dei sipontini: il paesaggio, il territorio, l’ambiente, il mare, il sottosuolo, la storia dei luoghi, la salute pubblica, la sicurezza della mobilità, l’immagine della città, l’economia esistente.

    NON DICO TUTELATO MA NEMMENO INFORMATO NEI TEMPI GIUSTI!

    TUTTI CARBONARI CHE ESCONO NEL PERIODO DELLE VOTAZIONI!!!!

    La questione Energas ora la si butta in faccia ad un privato come Sdanga che coltiva una passione e fa quello che deve fare un imprenditore autonomo, libero e indipendente: racimolare soldi da chi gli garba di più…lui ha scelto Energas perchè è una società solida e gli garantisce una stabilità economica nella sua iniziativa privata!

    Sdanga ha un obiettivo privatistico e lo ha raggiunto!

    Energas ha un obiettivo privatistico e lo sta raggiungendo!

    Non per aver dato soldi al Manfredonia Calcio, per avere il 30% del Manfredonia Calcio, ma perchè dal 1998, dai tempi dell’approvazione del PRG di Manfredonia, tutti i personaggi pubblici che ho nominato prima (secondo l’autore del testo, diritto di critica, potrebbero aver,ndr) favorito il progetto e l’iniziativa del privato, trascurando l’aspetto generale, l’interesse generale, aspetto che chi è votato deve difendere e tutelare!

    Un’iniziativa come Energas deve avere (deve aver avuto e lo avrà) inevitbili appoggi dal mondo politico a tutti i livelli, dal locale, al provinciale, al regionale al nazionale.

    E’ un ovvietà! ……che si dimentica!

    Tutto il mondo politico locale, tutto intero, che da 20 anni ha in Riccardi il suo centro e motore, ha un obiettivo pubblico, generale, che non sa nemmeno dove si trova, non sa manco che significa!

    Riccardi, purtroppo per lui, ha un duplice obiettivo: sia privato che pubblico!

    Quello privato, continuare la sua ventennale esperienza politica, lo sta perseguendo e lo raggiunge, come sta facendo, mettendosi almeno simbolicamente come capo ultrà del “No Energas” quando nessuno gli mette davanti agli occhi l’evidenza delle sue responsabilità politiche.

    L’obiettivo pubblico Riccardi, nei fatti concreti, non sa nemmeno dove sia e non viene nemmeno aiutato a cercarlo, perchè lui sembra che abbia fatto proprio il detto fallimentare ed ottuso: “o con me o contro di me!”

    L’obiettivo pubblico di Riccardi, se è veramente consapevole del danno che Energas arreca al territorio, all’economia e all’interesse generale della popolazione, scevro dal rispettare gli interessi dei privati, è uno solo:

    IMPEDIRE CHE IL PROGETTO ENERGAS VENGA APPROVATO IN CONFERENZA DEI SERVIZI!

    Questo dovrebbe essere IL SUO E NOSTRO obiettivo pubblico!

    Come?

    Oramai i tempi sono strettissimi, si sono persi scientificamente tre anni, e si è favorito in modo consapevole l’iter burocratico di Energas, ma c’è un’unica strada da percorrere, l’ultima, la più efficace.

    ALL’INTERESSE PRIVATO SI CONTRAPPONE FRONTALMENTE E DIRETTAMENTE L’INTERESSE PUBBLICO.

    Non più con il referendum, che avverrà se tutto va bene l’anno prossimo, ma con manifestazioni pacifiste, non violente, da iniziare da subito, con a capo il massimo rappresentante cittadino: Angelo Riccardi con i personaggi politici su menzionati in prima fila.

    Un corteo che parte ogni sabato pomeriggio da Piazza del Popolo ed arriva al sito di Santo Spiriticchio, con al seguito i mass media.

    In questo modo, in conferenza dei servizi entra prepotente l’interesse generale, altrimenti in conferenza dei servizi arriva il pubblico silenzio che significa “signorsì” (costruito subdolamente dal mondo politico locale) della popolazione al progetto!

    Il silenzio non è un obiettivo che la politica locale può perseguire in questo periodo; purtroppo lo sta facendo e sta favorendo fattivamente Energas: questa è la colpa più grave ed indelebile!

    Tutto ciò, realisticamente non avverrà, e sono sicuro al 200% che non avverrà mai, perchè il politico si muove per difendere l’interesse pubblico solo se sollecitato dalla popolazione…ma in questo periodo fa caldo, c’è il mare, il meritato riposo, una stagione balneare ed agricola da portare avanti!

    Meglio da settembre/ottobre che poi arriva il freddo e le giornate si accorciano!

    Come si vede, questa falsa questione Manfredonia Calcio è in primis fumo negli occhi per i tifosi/ex cittadini e poi una strumentalizzazione privatistica di Riccardi.

    TUTELARE L’INTERESSE PUBBLICO SIGNIFICA INNANZITUTTO DIFENDERE LO STATUS QUO AVENDO IN MENTE UNA VISIONE DI SVILUPPO E BENESSERE FUTURO PER LA CITTA’.

    CIO’ MANCA IN MODO IMBARAZZANTE.

    Un difensore come Claudio Gentile era un forte difensore perchè anticipava l’avversario e se non ci riusciva lo buttava giù o almeno lo spaventava con la sola presenza.

    Un difensore “alla femminuccia” come Angelo Riccardi arriva sulla palla due secondi dopo l’avversario (Energas), perchè ha paura (è frenato dai suoi stessi interessi di carriera) di anticiparlo, di buttarlo giù e quindi non può che favorire l’inevitabile gol a porta vuota dell’attaccante Menale!

    Siamo in zona Cesarini e il Manfredonia Città sta perdendo 60.000 litri di gpl a zero.

    Manifestazioni popolari periodiche, settimanali, potrebbero fattivamente far vincere questa partita e guadagnare il consenso in modo pulito verso le tue ambizioni carrieristiche!

    Da questo comunicato prevale, in modo evidente, l’Angelo Riccardi capo ultrà di facciata!

    UN GIOCO DA PERDENTE PER PERDENTI!


  • ciro

    ma chi sei il patreeterno vattena sdanga non sei uno di noi.


  • UNO DI VOI HA SEMPRE RAGIONE!

    Grandissimo uno di voi, solo con delle mobilitazioni popolari guidati dal Sindaco si potrebbe fermare tutto, Ma temo che i politici facciano di tutto per fare il contrario! Solo fumo negli occhi, mettere gli uni contro gli altri, i tifosi contro tifosi quant’altro. Perchè stanno zitti? Perchè non organizzano nulla? Quindi ci stanno prendendo per il sedere!


  • Bond

    La spectre sipontina teme molto questi ragazzi indomabili e incorrutibili..e non solo questi. La spectre non vuole clamori eccessivi, tutto deve filare liscio.


  • Autunno caldo

    Prevedo un autunno caldo per i politici sipontini e il presidente del Manfredonia calcio.


  • CI CREDONO TUTTI IDIOTI DA MANIPOLARE

    Proprio cosi…e questo che pensante di noi vero?


  • Miragas e Palazzo San Gennaro + pennivendolo = Traditori di Manfredonia

    Vediamo sino a quanto reggerà questa squallida commedia.


  • pibe

    E Zingariello ha votato la delibera volute dal sindaco per non dare i soldi al donia calcio?


  • ANNO XVI ERA RICCAMPO

    30 % del Manfredonia calcio e il 70% della politica sipontina (sinistra/centro/destra).


  • antonella

    Ragazzi i giochi NON sono fatti, a energas mancano i permessi, e se non li avranno non possono nulla, nè loro nè pinocchio nè il gatto nè la volpe, la Popolazione può dire la sua parte facendo la dovuta differenza, bisogna agire a livello ministeriale e subito.


  • Luciano

    Quanto è belle scrivere sui forum e come avrebbe detto un grande di Manfredonia e “L’Uva chi la schiaccia”.

    Sei i soliti. A scrivere col sedere da casa tutti bravi. Quando bisogna spendere i soldi propri o lavorare, “meglio di no”.

    Visto che avete e pensate di essere forti, andate a presidiare la zona di Santo Spiriticchio come hanno fatto i NO TAV, anzichè di stare al mare come le lucertole.

    Smettetela se l’Energas è un buon motivo per pulire la città di nullafacenti e personaggi che non hanno altro da fare se non scrivere su di un forum, allora io voto per 100 energas.


  • banana in cu...o

    la storia insegna che i grandi strateghi sanno stare dietro le quinte e, a volte, fanno finta d’essere contrari fino al punto di imbastire una finta revocare della convenzione per il campo sportivo già sapendo che è cosa impossibile da fare poichè facilmente impugnabile dalla controparte. A…. Riccardi devo ammettere che sei diabolico e scaltro, ricordi ( in piccolo) un’altra persona che senza essere eletto, grazie ad uno pseudo presidentucolo della Repubblica di basso profilo, sta facendo il bello ed il cattivo tempo ( ma il vento sta cambiando e prima o poi non ci saranno ombrelli aperti a paravi dalla tempesta) i cinesi insegnano ” basta attendere sulla riva del fiume, prima o poi passerà il cadavere del tuo nemico”,,,,L’energas sarà il vostro fiume cinese…..


  • GIORGIO

    Caro uno di voi hai sostituito IL TUO amico svolta nel dire idiozie. Finalmente oggi possiamo proclamarti primo id- di MANFREDONIA.. PECORUCCIA MIA SE HAI LE PALLINE ORGANIZZA UNA MANIFESTAZIONE E SCENDI IN PIAZZA.SONO CONVINTO CHE QUALCHE ORA DI LAVORO FAREBBE BENE ALLA TUA SCHIENA E SOPRATTUTTO AL TUO VUOTO CERVELLO. ASPETTIAMO CON ANSIA QUALCHE TUA AZIONE.


  • Gli esami nn finiscono mai.

    In certi interventi si evince tutta l’arroganza e l’ignoranza del potere.


  • niko

    Andate tutti a prendervela nel c…………..ENERGAS NO e basta,pallone o non pallone ENERGAS NON.Politici,si fa per dire,mettete le palle fuori e uscite allo scoperto ENERGA NO. L’Enichem in confronto era niente se paragonata a ENERGAS. E’ pericolosissima e deve andare via .ENERGAS NOOOOOOOOOOOO.

  • Basta con gli incubi !!! Dovete smamnare!!


  • svolta

    Giorgio, oh Giorgio…. Mi hai tirato in ballo, anche indirettamente, sei squallido oltre che puzzolente come chi esce a galla…. come al solito non sei capace di argomentare e stare nel discorso.
    Ti sei mai chiesto che se non c’era la politica che i avrebbe mantenuto… il tuo lavoro sarebbe stato quello di leccare i c….. non dei politici, come fai adesso, ma quelli di tutti i potenti o arroganti, anche forestieri…. e forse hai già iniziato.


  • Michele

    Basta non andare a vedere le partite e questo ci cuocera da solo… va—– to e u pallon


  • IL GIULLARE SIPONTINO

    UNO DI VOI Ormai sei una guida per noi comuni mortali ignoranti
    lluminaci sempre ca sti ftind ci pighienn p fess!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Comunque no a Doniagas no Energas!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    MA MANG RIALET VENG ABBASCIU U CAMB DU GAS!!!!!


  • Indignato

    Che squallore…..-per 4 soldi!!!
    VERGOGNA!!!!!


  • Paolo

    Qui c’è gente convinta che l’Energas venga a non venga a seconda di come si comporti il Manfredonia calcio.

    Gente convinta che i permessi necessari all’impianto debbano arrivare dallo stadio Miramare.

    Avete ragione a non volere l’Energas, non vi serve il gas, quello vi è già entrato nel cervello… da tempo.


  • antonella

    Paolo con la tua retorica da due lire sai dove arrivi? Al tempo, il sig. Volete sindaco della città disse” aprirò le finestre di casa e respireremo l’aria dell’industria a pieni polmoni” infatti abbiamo respirato arsenico a pieni polmoni, lo abbiamo mangiato, è entrato nel DNA di tutti, ora non venire a raccontare che il sostegno alla squadra di calcio non è un modo per fare incursione di consensi in città, se noi abbiamo il gas in testa è perche quantomeno abbiamo contezza di capire cosa comporta un simile impianto, tu cosa capisci? Solo di pallone? Soldi facili senza sudore? uomini in saldo? Dignità svendute? Asini che volano? Allora noi abbiamo il gas in testa sempre meglio dell’aria asfittica di certi altri.


  • GIORGIO

    Caro -SVOLTA, NON TI HO TIRATO IN BALLO ,ABBIAMO SOLO AGGIORNATO LA CLASSIFICA DEGLI -. PURTROPPO PER TE SEI PASSATO AL SECONDO POSTO, MENTRE UNO DI VOI È BALZATO AL PRIMO POSTO. CIMUNQUE NON ESSERE ARRABBIATO, IL SECONDO POSTO È SEMPRE UN OTTIMO POSTO E COMUNQUE POTRAI SEMPRE RIFARTI. VEDI PER ESEMPIO UNO DI VOI, DOPO IL COMMENTO, SI FA ANCHE GLI ELOGI CAMBIANDO NOME. COMUNQUE È UNA BELLA LOTTA.


  • ex elettore Magno pentito

    Quando leggo i commenti di una certa Antonella, faccio fatica a comprenderli, gentilmente ABBIAMO QUALCUNO che può tradurre quello che eventualmente VORREBBE dire. Ringrazio anticipatamente.


  • Paolo

    Antonella, qui l’unica cosa svenduta è il tuo -. Invece di sparlare a vanvera cerca di esaminare le situazioni utilizzando un pò di logica. L’influenza sull’installazione dell’Energia da parte del Manfredonia Calcio è pari a zero. Il resto sono solo bullshits.


  • Maria Guerra

    Nell’ultimo periodo anche l’Enichem intendeva sponsorizzare il calcio a Manfredonia, cioè dopo le manifestazioni contro lo stabilimento petrolchimico. Nei primi periodi ha regalato qualche vacanza sulle Alpi a qualche giornalistae null’altro.
    Alla Energas appena chiusa la finestra hanno gonfiato il pallone.
    Conviene investire nel pallone. Rende il pallone, anche quando fallisce il presidente si salva con il pallone


  • Le cene con il botto sono le più emozionanti

    Mi sa tanto che quei soldi investiti da Energas sono stati investiti inutilmente anzi utilmente per ripianare i debiti del Manfredonia, il deposito non si farà..almeno qui nei corridoi questa e la voce che corre.


  • Pasquino

    Qui non si vuol capire che Sdanga e’ un privato e come tale pensa ai suoi interessi. Il problema sono i nostri amministratori che oltre a rescindere dal contratto, devono revocare tutti i provvedimenti con i quali sono stati, anche a discapito dei contribuenti, impegnati fondi da elargire alla società sportiva.


  • Il cammello di San gennaro si è ingroppato il cavallo di Re Manfredi

    GIORGIO FACCIAMOLO SINDACO DI MANFREDONIA SEMBRA PERFETTO PER IL RUOLO!


  • antonella

    Paolo, manuel, fu nicola, vabene comunq. tanto la pasta non cambia, quindi energas di Napoli viene a investire in un clab di calcio di serie D in una cittadella sull’orlo del dissesto, solo per generosità e sport, non avendo altri interessi, aah aah, aaaaaahhhhhhhh, grazie per avermi fatto ridere di gusto, sparane un altra più grossa, ti prego, cosi ridiamo ancor di più, ci stai facendo diivertire, continua a spararle ancora, dai ne vogliamo una più divertente, ancora, sì, sì è proprio vero, in questa epoca gli asini volano, è gli ignoranti vengono eletti a cariche istituzionali, per cui, voglio credere alle tue affermazioni! Aaaah, aaaah , aaaaaahhhhhhhh.


  • Nico

    Cara Antonellona, piazza d’uomo,io mi preoccuperei più del dissesto che stai procurando ————-


  • MIragas + Palagas = Manfrenergas ( gruppetto di falsi e traditori)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati