Foggia

B.Longo: 10 domande a Mongelli, “chiarisca su Prusst”

Di:

Gianni Mongelli (Ph: ginolisa@)

Foggia – “E’ legittimo che Mongelli – ormai convulsamente lanciato in campagna elettorale – voglia preservare un minimo di presentabilità alla sua immagine compromessa da una gestione fallimentare della cosa pubblica, ma un fatto certo è che da una parte vi è chi, il sottoscritto, con carte alla mano ed anche pubblicamente in consiglio comunale, ha denunciato ed accusato, e chi, il sindaco Mongelli, non ha mai replicato con concretezza(…)”. Lo scrive in una nota il consigliere comunale foggiano Bruno Longo.

“Dal momento in cui però la gente e poco interessata alle liti di condominio e più all’accertamento della realtà dei fatti amministrativi, sarà opportuno ed utile rivolgere al sindaco Mongelli alcune domande alle quali potrebbe, una volta tanto, anche rispondere (…)”.

1) E’ vero o no, sindaco Mongelli, che il tuo primo atto amministrativo fu quello di approvare varianti urbanistiche, i cosiddetti Prusst (…)

2) E’ vero o no che i Prusst erano piani ormai scaduti, come si rileva dalla convenzione sottoscritta dal Ministero dei Lavori Pubblici, ed inservibili ai fini pubblici?

3) E’ vero o no che solo i Prusst approvati (…) hanno avuto un procedimento accelerato e che gli altri stanno quasi tutti al palo?

4)(….)

5 )E’ vero o no, che hai affidato in concessione il cimitero di Foggia (con atti base di dubbio, secondo il consigliere comunale,ndr) dal momento in cui il consiglio comunale aveva deliberato per l’affidamento della manutenzione del cimitero esistente alla data del 2004 e non per l’affidamento dell’ampliamento dello stesso?

6)E’ vero o no,che (….) l’affidamento dell’ampliamento del cimitero consta di milioni di euro di guadagno per il privato e che il servizio funebre sia invece aumentato a carico del cittadino?

7) E’ vero o no che il giudice fallimentare si era rifiutato di decretare il fallimento di Amica (…)?

8) E’ vero o no che (avresti,ndr) sempre negato l’esistenza del dissesto finanziario e che dopo (avresti,ndr) invece chiesto alla Corte dei Conti di ottenere l’inserimento del comune di Foggia nella nuova normativa di emergenza, indebitando la città di ulteriori 50 milioni di euro da far pagare nel tempo ai contribuenti?

9) E’ vero o no,che con l’inserimento di Foggia nella normativa di emergenza i foggiani per più di dieci anni saranno obbligati a pagare mostruosi aumenti dei costi dei servizi e di tutte le tasse ?

“Mongelli rispondi pubblicamente a queste ed alle altre domande che modestissimi consiglieri comunali di opposizione, nell’esercizio del loro mandato di controllo, ti pongono e ti porranno ,per dovere di chiarezza e di trasparenza” in favore della comunità, conclude Longo.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

B.Longo: 10 domande a Mongelli, “chiarisca su Prusst” ultima modifica: 2013-08-20T15:13:53+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi