Manfredonia

La domanda del giorno: “quale il rapporto tra Fede, Festa e manfredoniani?”

Di:

(Ph: MANFREDONIAEVENTI-LC@)

Manfredonia – “DEVOZIONE solenne; adesione a un particolare credo e/o sistema di credenze, in modo da giungere ‘alla più rigida intolleranza nei confronti di chi sostenga idee differenti‘; fede simil ostentazione della purezza interiore?

Festa patronale in onore della Madonna di Siponto: partecipazione di massa della comunità per gli eventi religiosi, come non avviene durante l’anno? C’è una forma di purezza che vogliamo tanto preservare quanto implicitamente ostentare? E’ solo ed unicamente Fede? Siamo in presenza di una partecipazione che ha radici principalmente storiche e/o di tradizione?

La domanda del giorno: quale il rapporto tra religione, fede, Festa Patronale e i cittadini di Manfredonia?

I COMMENTI NON INERENTI IL TEMA SARANNO ELIMINATI; INVITIAMO TUTTI I LETTORI ANCHE A PROPRI CONTRIBUTI PERSONALI, INVIANDO TESTI A: segreteria@statoquotidiano.it

FESTA PATRONALE – PROGRAMMA SCARICABILE E STAMPABILE

Redazione Stato@riproduzioneriservata

La domanda del giorno: “quale il rapporto tra Fede, Festa e manfredoniani?” ultima modifica: 2013-08-20T18:02:03+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • mah

    domanda da fare al passato


  • Redazione

    Sarebbe meglio motivare le sue affermazioni; grazie, buona serata; Red.Stato


  • Fabio

    Mi sembra più un fenomeno di aggregazione di massa che un evento religioso. Lungo la processione scorgiamo gente che durante il resto dell’anno non va neanche a messa, alcuni chiacchierano candidamente, altri pare facciano una sfilata di moda. Pieno rispetto comunque per chi vive questa ricorrenza con puro sentimento religioso, “l’essenziale è invisibile agli occhi…”


  • Redazione

    Grazie per l’intervento, ciao, Red.Stato


  • Farratai

    Chi siamo noi per giudicare se é fede o altro.
    Il quesito é “Blasfemo“


  • Antonio

    Per risposta scherzosa a Fabio…I Sànte Tàrléte…ne escono in tanti in queste giornate.Buone feste ai manfredoniani che sono in loco!


  • Redazione

    Cara Farratai, è la sua opinione; ripetiamo la domanda: quale il rapporto tra Fede, Festa e manfredoniani; accogliamo la sua opinione; noi non giudichiamo nessuno ma discutiamo, pubblichiamo riflessioni, accogliamo le proposte dei lettori, siamo un forum aperto; siamo un giornale che ama la libertà di pensiero. Buona serata; Red.Stato


  • anonimomanf

    Tutti quelli che partecipano con convinta fede si dovrebbero confessare prima di partecipare alla santa processione. Se ciò avvenisse, presumo, raggiungerebbe una lunghezza inferiore.


  • maria

    Il rapporto tra fede, festa e manfredoniani si esprime
    con una sola parola
    EQUILIBRIO

    – concentriamoci sulla fede ci riempie di gioia

    – ammiriamo la festa ci porta giovialità


  • u Bannaiule

    Per quanto mi riguarda paretcipo assieme a mia moglie e le mie figlie da sempre alle celebrazioni in onore della Beata Vergine Maria di Siponto,e alla imponente processione,quale momento di preghiera e di aggregazione per l’intera comunità.Una partecipazione numerosa,si stimano oltre20.000 persone che ogni anno accompagnano il Sacro Quadro della B.V.Maria per le vie della città.E’ ovvio che la mia fede ed il mio credo non si limitaNO solo ed esclusivamente al 31 agosto di ogni anno, ma durante tutto l’anno liturgico!!!!non si và a messa solo quando è la ricorrenza della Santa Patrona.


  • Il Sipontino

    Vorrei rispondere a Farratai!
    “Chi siamo noi uomini che ci arroghiamo il diritto di Santificare altri uomini”?
    “Chi siamo noi uomini che viviamo nell’agio per parlare agli uomini di povertà e sofferenza”?
    Le festività religiose non rappresentano più per la Cristianità un momento di riflessione e di apprendimento spirituale, ma semplicemente momenti di festa pagana.
    Spero che il mio pensiero sia errato.


  • gino

    secondo la mia opinione, da qualche anno la ns. festa patronale sembra più un mercato settimanale, si è dimenticato lo spirito religioso.


  • Fantonik

    Perchè dovrebbe esserci necessariamente un rapporto fra questi fattori, l’Italia è un paese laico


  • Redazione

    La ringraziamo per il suo intervento; Red.Stato


  • Corto Maltese

    Credo che sia più tradizione che altro. ma la tradizione non è anche un fondamento religioso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi