Manfredonia
Dice spesso alla gente "Ti voglio bene"

Peschici, storia di “Pepito”, bagnino – artista eclettico e genuino (video)

Giuseppe ha recitato in piccoli parti di film, con tante comparsate anche in opere di registi importanti come Pupi Avati

Di:

Manfredonia. Al secolo Giuseppe Martella, originario di Manfredonia con discendenze montanare. Ieri ho avuto la fortuna di parlare con lui, un personaggio davvero fuori dal comune, dotato di una sensibilità particolare, nobile d’animo. Giuseppe ha recitato in piccoli parti di film, con tante comparsate anche in opere di registi importanti come Pupi Avati. L’ultima sua apparizione la vedremo per la metà di dicembre quando uscirà il film “Non c’e’ più Religione“. Oltre ad essere un attore è anche scultore. Pepito ha nel cuore e nei suoi occhi una filosofia greca. “Io vengo dalla Grecia”, dice scherzando. “Sono pescatore da tante generazioni, figlio di undici fratelli”, aggiunge.

Dice spesso alla gente “Ti voglio bene”. Mi ha raccontato storie davvero fuori da ogni senso logico. Spesso alzava lo sguardo al cielo. Mi ha parlato dell’amicizia con Lucio Dalla. Dopo un caro saluto, mi ha detto “Sono il bagnino dai cento occhi”. (Seguirà video).

fotogallery

(A cura di Claudio Castriotta, Manfredonia 20.08.2016)



Vota questo articolo:
4

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati