Manfredonia
"La mia lettera è volta ad una riflessione collettiva nella speranza di sensibilizzare chi di dovere"

Manfredonia, Silvio “Scusate, ma cosa centra la gioventù con i rifiuti abbandonati….?”

"Mi dispiace constatare che eravamo e siamo ancora una nazione vittima di una cultura nonnista"

Di:

Gentilissima redazione di Stato quotidiano.

In un clima sempre più acceso da continue polemiche che riguardano la sporcizia della nostra città di Manfredonia , dove sembra prevalere la legge del “così fan tutti “, la mia lettera è volta ad una riflessione collettiva nella speranza di sensibilizzare chi di dovere.

Sono mesi ormai che leggo post contro la gioventù Manfredonia responsabile , secondo i più empirici , di essere l’attore protagonista del cattivo decoro urbano e ambientale della nostra bellissima città . Queste riflessioni mi fanno ricordare ciò che diceva alcuni anni fa , il grande Indro Montanelli che, nelle sue ultime memorie disse “siamo un popolo senza avi né posteri perché ignora la propria storia e per tali ragioni la verità“.

Cosa centrano i giovani con tonnellate di rifiuti dell’edilizia che spesso “decorano” le nostre periferie e le nostre campagne ? Cosa centrano i giovani con rifiuti tossici di ogni genere che occupano i bordi delle strade in prossimità di aree dismesse ? Cosa centrano i giovani con rifiuti di provenienza commerciale o domiciliare che vanno dai rifiuti di scarto di ogni natura a sacchetti di immondizia casalinghi abbandonati dappertutto ? Potrei continuare per ore con questi esempi ma credo di aver già reso abbastanza bene l’idea , quella che viviamo in una città che non è per giovani , dove quest’ultimi , oltre a subire una infame umiliazione da parte di una società ultracapitalista e sleale , si vedono attribuire colpe che non hanno per colpa di una bottiglietta d’acqua o di birra abbandonata sul muretto del proprio quartiere.

Mi dispiace constatare che eravamo e siamo ancora una nazione vittima di una cultura nonnista che da sempre ci rende famosi nel mondo : l’Italia non è un paese per giovani. Sicuro della vostra pubblicazione vi rinnovo i miei più cordiali saluti211. Silvio.

Manfredonia, Silvio “Scusate, ma cosa centra la gioventù con i rifiuti abbandonati….?” ultima modifica: 2017-08-20T21:07:18+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Emmanuel

    La testa non accompagna certe persone e le malattie mentali si mischiano…


  • Alchimista

    Silvio hai ragione in parte. Sicuramente i meno giovani hanno tantissime colpe, le più grandi le più nefaste. Ma se guardiamo la nostra città, ti faccio io le domande? Chi sta la sera nella piazzetta ex mercato ittico? Chi lascia bottiglie di vetro nelle zone dove ci sono i locali notturni? Chi lascia i resti di festicciole occasionali in spiaggia, chi sporca i muri con scritte ( nemmeno in italiano corretto)? Chi ha distrutto la scalinata e vandalizzato la scalinata sotto la Chiesa Croce? Potrei continuare all’infinito. La maleducazione l inciviltà è a 360*, non è una questione d’età ma solamente di etica civile. Grazie se vorrai replicare!


  • giggino

    caro Silvio , ti invito a passare una serata e nottata nella villetta adiacente la mia abitazione a monticchio, almeno prima di scrivere ti renderai conto del baccano e di come e cosa lasciano la villetta all’alba.


  • L'anticristo si è fermato a Manfredonia

    Sono le madri e i padri i cattivi maestri dei giovani sipontini.


  • Il giusto

    Se le madri e padri sono indegne e indegni che colpa hanno i figli che crescono in n ambiti molto discutibili? Zuccuglimendi, debiti a manette presso negozi etc il più delle volte contratti di soppiatto dal compagno/compagna. Alcol, vizi, trasgressione, ostentazione di lusso..cambio mogli e mariti come fossero filtri .. (utensile utile per diminuire il dannosa nicotina, in voga negli anni passati)..famiglie promiscue..l’importante e apparire e godere. L’importante è farsi vedere in giro con il cane anche i propri figli minorenni stanno per strada sino all’alba a sgozzarsi di alcool..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi