CinemaSpettacoliStato prima
Considerato uno dei comici di maggiore rilievo dello spettacolo statunitense

E’ morto Jerry Lewis

Fino alla fine è stato attivo sul palcoscenico (live show a Las Vegas e diversi seminari sul buonumore) e nella produzione cinematografica


Di:

Roma. E’ morto oggi a Las Vegas l’attore, comico e regista statunitense Jerry Lewis, vero nome: Joseph Levitch. Era nato a Newark il 16 marzo 1926. E’ stato considerato uno dei comici di maggiore rilievo dello spettacolo statunitense.

Figlio di Daniel Levitch, un attore di vaudeville, e di Rachel “Rae” Levitch (nata Brodsky), immigrati russi di origine ebraica. Jerry trascorse l’infanzia girando in piccoli teatri di provincia con i genitori ed esordì in palcoscenico nel 1931 come componente di un coro.

Un altro significativo incontro avvenne con un cantante crooner di origine italiana: Dino Crocetti, meglio conosciuto come Dean Martin. Il 26 giugno 1946, durante uno spettacolo, a causa dell’assenza di un attore, Lewis propose di far debuttare il suo amico. Il successo fu immediato, e insieme i due diventarono la coppia di attori più celebre dell’epoca, un sodalizio portato avanti per i successivi dieci anni in teatro, al cinema e in televisione, interrotto per motivi personali nel 1956.

Nel 1965 Lewis diresse la commedia I 7 magnifici Jerry, scritta insieme a Bill Richmond: è la storia di una orfanella milionaria che deve scegliere il suo nuovo “tutore” tra sei catastrofici zii, tutti quanti interpretati dallo stesso Lewis. Del 1970 è Scusi, dov’è il fronte?, film che ottenne un clamoroso successo in Francia, ma che venne snobbato in patria.

Lewis provò anche a intraprendere una carriera musicale parallela al cinema negli anni cinquanta, conquistando un buon successo in classifica con la canzone Rock-a-Bye Your Baby with a Dixie Melody (una canzone cantata originariamente da Al Jolson e diventata famosa grazie a Judy Garland), così come con la canzone It All Depends On You, nel 1958. Queste, e altre canzoni, saranno successivamente raccolte nell’album Jerry Lewis Just Sings.

Il Jerry Lewis MDA Telethon (conosciuto anche come The Jerry Lewis MDA Labor Day Telethon) è un decennale programma televisivo presentato da Jerry Lewis, con lo scopo di raccogliere fondi a favore della Muscular Dystrophy Association (MDA), associazione che aiuta i malati di distrofia muscolare. Va in onda annualmente sin dal 1966.

Il fisico dell’attore ha subìto le conseguenze di cadute e piroette effettuate nelle scene spericolate girate nei film, riportando anche la rottura di una vertebra nei primi anni sessanta; l’assunzione massiccia di steroidi lo fece ingrassare fino ad arrivare a pesare 120 chili.

Ritornò al cinema nel 1983, quando Martin Scorsese lo chiamò per interpretare Re per una notte, accanto a Robert De Niro. Dopo aver divorziato nel 1980 dalla cantante Patti Palmer, sposata nel 1944, e dalla quale aveva avuto sei figli, nel 1983 Jerry sposò la ballerina SanDee Pitnick. I due hanno una figlia, Danielle Sarah, nata nel 1992.

Jerry Lewis si è sottoposto a numerosi interventi al cuore, con l’impianto di quattro by-pass e nel 1992 gli è stato asportato un cancro alla prostata. Soffre di diabete e fibrosi polmonare. All’inizio degli anni 2000 ebbe una dolorosissima meningite virale, che gli procurò una grave depressione che lo portò sull’orlo del suicidio. Nel giugno 2013 Lewis è stato ricoverato d’urgenza in ospedale, dopo essere stato trovato privo di sensi nella sua stanza d’albergo a New York. L’anziano comico, che avrebbe dovuto presenziare ad un evento in onore di Tom Cruise, si sarebbe sentito male a causa di un problema di ipoglicemia. Secondo l’addetto stampa di Lewis, il ricovero sarebbe stato semplicemente a scopo precauzionale.

Jerry Lewis ha recentemente fondato la “House of Laughter” (La Casa della Risata) per aiutare i bambini ed i giovani affetti da malattia o reduci da traumi, attraverso il potere terapeutico della risata. La prima importante iniziativa benefica della fondazione, il 19 giugno del 2017, è un grande gala benefico dedicato a Robin Williams.

È stato attivo sul palcoscenico (live show a Las Vegas e diversi seminari sul buonumore) e nella produzione cinematografica (è produttore esecutivo nei remake dei suoi storici film) sino alla sua morte il 20 agosto 2017. (fonte wikipedia)





E’ morto Jerry Lewis ultima modifica: 2017-08-20T20:33:41+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

  • Ci hai fatto ridere ma anche riflettere. Sei stato un mito e lo rimarrai. Sei stato grande, il “Picchiatello” dal sorriso triste per un’umanità che si specchiava piuttosto che far specchiare. Non hai avuto l’Oscar, ma noi te lo abbiamo conferito sempre in ogni tua performance e pensiero.
    Ciao Jerry Lewis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi