Manfredonia

Misure Pesca, armatori: “termine in scadenza e difficile capirlo”

Di:

Bando per i pescatori di Manfredonia (Stato)

Roma – LA Giunta Esecutiva di Federpesca, riunitasi lo scorso 17 settembre 2010, ha esaminato e discusso la questione afferente le misure a sostegno delle imprese di pesca previste dal decreto legge 162 del 23 ottobre 2008, convertito con legge 22 dicembre 2008, n.201, ed attuate con decreto ministeriale 9 aprile 2009 e decreto ministeriale 10 giugno 2010. “Preso atto che, nonostante la Federazione abbia tempestivamente rappresentato all’Amministrazione la necessità dell’ampliamento delle spese ammissibili ricomprendendo anche le attrezzature per la pesca e richiesto la proroga del termine di scadenza per consentire il pieno utilizzo della misura – scrivono nella nota i rappresentanti di Federpesca – si è giunti ormai in prossimità della scadenza del termine (21.09.2010) permanendo tutte le difficoltà segnalate dal ceto armatoriale peschereccio”.

Per questo considerato, che allo stato, “non si è ancora individuato l’ente gestore cui verrà affidato l’iter istruttoria delle pratiche, la Giunta Esecutiva ha approvato all’unanimità una mozione con la quale si richiede al Ministro per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali , Giancarlo Galan, di adottare ogni iniziativa amministrativa, al fine di recuperare lo spirito originario della decretazione d’urgenza, integrando il decreto ministeriale 10 giugno 2010 attraverso l’inserimento dei macchinari di pesca, includendo nell’elenco delle spese ammissibili reti, calamenti, cavi, ecc., disponendo nel contempo la proroga del termine di presentazione delle domande”.

Quanto sopra anche alla luce del fatto che “la circolare esplicativa ministeriale è stata emanata appena tre giorni addietro e continuano a permanere difficoltà interpretative ed oggettive che pongono a rischio l’utilizzo della misura”.


Redazione Stato

Misure Pesca, armatori: “termine in scadenza e difficile capirlo” ultima modifica: 2010-09-20T17:28:09+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi