Cronaca

Sannicandro Garganico, dopo arresto Fania intensificati controlli Cc

Di:

Controlli carabinieri nel territorio di Sannicandro G.Co (ST)

Sannicandro Garganico – INTENSIFICATI i controlli dei Carabinieri della Compagnia di San Severo a Sannicandro Garganico. Nel corso di un servizio coordinato di controllo del territorio l’Arma ha dislocato diverse pattuglie nel centro e nella periferia di Sannicandro Garganico a rinforzo della locale Stazione al fine di garantire ai cittadini maggiore sicurezza e una più stringente attività di presidio e controllo del territorio.


I militari hanno perlustrato le vie di accesso al centro garganico con il compito specifico di porre in essere un’incisiva attività di prevenzione di furti, rapine, spaccio di sostanze stupefacenti, garantire il rispetto delle norme del Codice della Strada e prevenire la condotta di guida in stato di ebbrezza effettuando a tal fine mirati controlli presso vari locali pubblici.

Nel corso dell’operazione effettuata tra venerdì e domenica sono stati attuati diversi posti di controllo e pattugliamenti sull’intero territorio del centro garganico, anche con auto civetta e personale in borghese. Nell’ambito del servizio sono state effettuati controllati numerosi soggetti sottoposti agli arresti domiciliari o misure di prevenzione; espletate diverse perquisizioni
domiciliari a carico di pregiudicati finalizzate, in particolare, a fare “terra bruciata” intorno a Fania Ciro, ricercato per l’omicidio di Senisi Alessandro, costituitosi presso il carcere di Vasto (CH) dove i Carabinieri della Compagnia di San Severo gli hanno notificato il decreto di fermo emesso dalla Procura della Repubblica di Lucera ( Il fermo).


I risultati.
Nel corso dei controlli sono stati denunciati alla Procura della Repubblica tre persone: G.G., classe 1957, per il reato di ricettazione poiché sorpreso a bordo di un ciclomotore risultato rubato in banda dati Forze di Polizia; D.M.M., classe 1942, per porto abusivo di strumenti atti ad offendere in quanto trovato dai militari in possesso di un pericoloso bastone; S.M., classe 1975, per essersi rifiutato di sottoporsi
all’esame con l’etilometro.

Mirati controlli antidroga hanno consentito il sequestro di circa 5 grammi di hashish e 6 di marijuana, con la contestuale segnalazione amministrativa alla Prefettura di Foggia di 6 giovani, trovati in possesso durante le varie perquisizioni, del citato
stupefacente per uso personale.


Controlli su strada.
Rafforzati gli accertamenti sul versante della circolazione stradale, nell’ambito dei
quali sono state controllate complessivamente 66 persone e 40 veicoli, elevate 21 contestazioni per infrazioni al codice della strada, con una denuncia all’Autorità Giudiziaria per guida con patente revocata, sequestrati 6 veicoli, tra cui alcuni
ciclomotori questi ultimi per mancato uso del casco protettivo o perché privi dei previsti contrassegni assicurativi. Effettuati numerosi controlli anche sulla guida in stato di ebbrezza con l’utilizzo dell’etilometro a seguito da cui è scaturito il citato
deferimento all’A.G.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi