Manfredonia

Zapponeta, ritorna il Consiglio. Il Comune si esprimerà sull’inceneritore

Di:

Il sindaco di Zapponeta Domenico Rizzi (St)

Zapponeta – SESSIONE straordinaria in prima convocazione per il Consiglio comunale di Zapponeta, fissato per il prossimo 26 settembre 2011, alle 16 ed in seconda convocazione per il 28 settembre 2011, sempre alle 16.

Fra i punti all’ordine del giorno: 1) Comunicazioni del sindaco; 2) approvazione verbali sedute precedenti ma soprattutto (3) un “Dibattito generale e approvazione Ordine del giorno su linee generali di gestione politico amministrative per la realizzazione dell’impianto di produzione e.e. da fonti rinnovabili da impianto di termovalorizzazione in agro di Manfredonia a pochi chilometri da Zapponeta” (il termovalorizzatore dell’Eta, del Gruppo Marcegaglia, sito in contrada Paglia, località Borgo Tressanti).

L’argomento è stato richiesto dai consiglieri di minoranza La Macchia Fabio, Castigliego Giuseppe, Di Noia Salvatore e Capocchiano Sabino.

Da ricordare i recenti dissensi verso l’Amministrazione nel corso di una biciclettata organizzata a Zapponeta contro la costruzione e il funzionamento dell’inceneritore Marcegaglia ( Biciclettata contro inceneritore). Il sindaco Rizzi, come dichiarato a Stato, si pronuncerà nel corso del consiglio comunale per chiarire tanto la posizione del Comune per la realizzazione di impianti eolici offshore sul Golfo (prima Trevy ora anche Parco Marino Eolico Gargano – Eolico offshore Golfo di Manfredonia) tanto sullo stesso impianto del Gruppo Marcegaglia.

Fra gli altri punti all’ordine del giorno: 4) Revoca delibera consiglio comunale n.12 del 12 luglio 2011 avente ad oggetto “Convenzione Segreteria Apricena/Zapponeta”. Approvazione nuova Convenzione Vieste/Zapponeta.

5) Revoca delibera n.8 del 22 marzo 2004, avente ad oggetto “Servizio accertamento e riscossione tributi comunali, affidamento in concessione mediante gara ad evidenza pubblica”.

Infine (6) ordine del giorno di protesta e proposta sulla Manovra finanziaria del Governo.

Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • Giancarlo D'Isita

    spero nella partecipazione della gente…


  • per mauro la macchia

    esso andrà in funzione..e sarà un rimedio,perchè fra poco Cerignola chiuserà la discarica a tutti i COMUNI..E POI?””’


  • mauro la macchia

    Noi ci proviamo, questo doveva essere compito delle istituzioni far capire ciò che è dannoso e ciò che è innocuo per la salute dei cittadini. A loro interessa solo il guadagno. Quello che dovrebbero dire che se l’inceneritore entra in funzione i prodotti agricoli nn si venderanno più o se li compreranno commercianti senza scrupoli, che come loro tengono alla sete di guadagno, malattie respiratorie, fetali, neurologiche. L’altro ieri ho ascoltato l’assessore palladino di cerignola, un uomo, un perchè.Ufficialmente è contro l’inceneritore ma in base alle carte che aveva nn sà se gli inceneritori fanno male. Come lui sono tutti i politici però la sua coscienza sà di mentire.La sala era piena di gente e c’erano anche gente ammalata di tumore al colon e quello lì a dire fesserie. Dobbiamo sensibilizzare noi la gente e poi combattere contro questa casta chiamati politici, la peggior cancrena italiana. Mauro La Macchia


  • il consigliere Giuseppe Castigliego

    invece di parlare in anonimo giorno 26 alle ore 16 presentati al consiglio comunale per trovare tutti assieme il modo per affrontare il problema dell’immondizia……………ricordatevi niente immondizia= niente inceneritore diaciamo tutti insieme si alla differenziata e l’amministrazione Rizzi penso sia d’accordo con me, visto che in consiglio abbiamo deciso assieme di iniziare una campagna di educazione dei cittadini verso la raccolta differenziata
    ………no all’inceneritore no ai coccodrilli che vogliono guadagnare uccidendo i nostri figli …..


  • per il signor giuseppe castigliego

    facendo la raccolta differenziata elimini il problema immondizia.carta vetro-ecc.ecc.ecc.dove la portiamo????potremmo iniziare anche dai venditori di prodotti chimici?..ecc.ecc.esame di coscenza…i coccodrilli vivono in acque non Italiane….


  • per tutti i commenti precedenti

    e secondo voi lettori dal commento di giuseppe castigliego notate che sta per fare anche lui il salto della quaglia buon sangue non mente ……


  • mauro la macchia

    Quello è un rimedio sì, per la criminalità organizzata che getterà di tutto e per i politici che ci guadagneranno un bel gruzzoletto. E ai contadini nn pensate, alla nostra salute. Qui basta far sparire l’immondizia, tanto tra 15 o 20 anni se sparisce la gente che fà.I rimedi ci sono, basta che chi ci governa li attui e nn è quella schifezza che ci aiuta. Le istituzioni facessero un referendum vediamo se troviamo qualcuno che è a favore di quell’opera d’arte
    , certamente è da escludere i politici, i corrotti e la criminalità, in due parole: LA FECCIA DELL’UMANITà. Mauro La Macchia


  • il consigliere Giuseppe Castigliego

    toplino firmati e poi ti rispondo……..basta con le calugne


  • agricolturalibera

    E’ mai possibile che nessuna associazione di categoria settoriale (agricoltura in primis) sappia spiegare alle proprie aziende associate che a coloro i quali hanno lottato per ottenere produzioni bio, o doc o dop, non vedranno più riconosciuti i propri sforzi e i propri sacrifici economici.
    Ma ancora è possibile che tali illustri rappresentanti siano così condizionati dalla volontà industriale, dal non procedere alla verifica seria dei costi benefici per il territorio (per tutti e non per i soliti noti), da mettere a serio richio le eccellenti produzioni locali, ma soprattutto la salute delle popolazioni che qui vivono.
    Nessuno ha spiegato alla gentile signora Emma Marcegaglia che nel futuro dei nostri figli, quando li abbiamo procreati non ,vi era scritto : “ti regalerò un inceneritore per farti ammalare!!!”
    Concordo pertanto affinchè vi sia una partecipazione numerosa e attenta, per poter almeno riportare l’impianto nell’alveo della sua autorizzazione amministrativa ed economica iniziale (visto che ormai sono stati spesi un mare di fondi agevolati) per offrire un servizio alla agricoltura , cioè bruciare residui di lavorazione delle nostre aziende agricole che producono:
    sanza di olive (rami di patatura), nocciolo e vinaccia di uva, paglia di cereali, foglie di ortaggi e rami di potatura della frutta
    e basta!
    p.s. Avrei gradito comunque la partecipazione del Presidente della Regione Puglia per ricordagli che nel contempo hanno autorizzato in Puglia almeno 17 siti per produzione da biomassa. PRIMA Regione D’Italia… bel primato!
    Ma a che gioco giochiamo? Mi auguro non a quello di “La salute mia è meglio di quella degli altri”!


  • cenere eravamo e cenere ritorneremo

    moriremo tutti se nn è per l’inceneritore sarà per tutte le altre forme di inquinamento ritorniamo al medioevo e ci salveremo, nn esiste più la purezza è tutto impuro come del resto sono impuri gli animi delle persone…..cenere eravamo e cenere ritorneremo…..se ci dovremmo preoccupare di quello che fa male dovremmo tornare a vivere come gli antichi romani e io ci stò….il ventisei di settembre facciamo questa proposta ritorniamo indietro nel tempo viviamo allo stato puro e con le medicine che abbiamo oggi vivremo fino a 150 anni…….quanto mi diverto……cmq l’accensione del termovalorizzatore verrà posticipa ma andrà in funzione state ben tranquilli…


  • cenere eravamo e cenere ritorneremo

    *dovessimo…scusate ahahahah


  • camera caffè

    il consiglio comunale : un’ennesima pagliacciata nel tentativo (questa volta mal riuscito ) del sindaco e della sua maggioranza di creare confusione , cercando di mettere in difficoltà la minoranza, che sempre con documenti alla mano, fa interrogazioni , discussioni e dichiarazioni di voto.
    nella maggioranza si vede un presidente del consiglio , che con le sue battute, con i suoi ammiccamenti, più che un presidente del consiglio , sembra un giullare di corte, il piccolo giuseppe la macchia , che alza la manina , suggerendo all’assise, a sua volta suggeritogli da qualcuno, (non sa neanche cos’è un’assise), di spostare il punto sull’inceneritore per ultimo data l’importanza dell’argomento,il consigliere proce ,molto sarcasticamente fa commenti gratuiti su tutti, parlando sempre al passato, (sembra lui la minoranza), il segretario, poi , ma dove l’avete trovato così ad hoc per le vostre esigenze? ci è venuto,o ce l’hanno mandato? (citazione del film “ben venuti al sud), il consigliere merlicco ,che col suo messaggio di pace così vomitevole, chiedeva alla minoranza se avesse vinto cosa avrebbe fatto al loro posto, ma che domande fai , intanto siete chiamati voi a governare , quindi date risposte in merito, ed infine , ma non per importanza, c’è il sindaco, che con labbra tremolanti, fa i suoi sermoni vendoliani di commiserazione e piagnistei.
    siete ridicoli, il consiglio del “camera caffè”.
    invito tutti a presenziare il consiglio comunale , uno spettacolo gratuito e molto divertente non bisogna perderselo.
    alla prossima puntata


  • Per Angelo il Diavolo

    Dopo i primi mesi di euforia generale, sta venendo fuori la vera stoffa dell’amministazione, una tela di cotone slavato e oramai logorato.
    Il sindaco, incapace e disorientato, si sta perdendo tra i debiti e la burocrazia. Ma vi ricordate cosa faceva il nostro sindaco prima di essere stato buttato in prefettura da vendola? faceva il barista a Troia. e ora? si improvvisa amministratore.
    Non lamentiamoci!
    Il vice-sindaco che ha capito come stanno andando le cose e dopo pochi giorni di attivismo, ora è ritornato nella sua azienda ad imballare pomodori e carote. E si presenterà solo quando ci sarà una bella pappa.
    Non lamentiamoci!
    Il presidente del consiglio, rinomato incantatore di serpenti, che dopo la diffusione della lettera anonima avrebbe dovuto vergognarsi oppure smentire con atti alla mano il contenuto della lettera, invece non ha fatto nulla di tutto ciò.
    Non lamentiamoci!
    Si potrebbe andare avanti all’infinito, ma già da questi 3 personaggi si capisce in che mani è il paese e cosa ne può conseguire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi