Sport

Mancato utilizzo Zaccheria, Landella: colpa del Comune

Di:

Zaccheria vista dall'alto (STATO - N.Baratta)

Foggia – “LA responsabilità per il mancato utilizzo dello stadio ‘Zaccheria’ è tutta in capo all’amministrazione comunale ed al sindaco Mongelli. È questa un’ulteriore beffa che il primo cittadino regala alla città di Foggia, privata ormai anche della possibilità di poter seguire la squadra rossonera nello stadio comunale”. Così Franco Landella, consigliere comunale di Foggia nonché coordinatore provinciale del Popolo della Libertà, commenta la notizia relativa all’impossibilità di utilizzare lo stadio ‘Pino Zaccheria’ per le partite casalinghe dell’ ‘A.C.D. Foggia Calcio’.

“Trovo particolarmente grave il tentativo di addossare questa responsabilità alla Commissione di Vigilanza della Prefettura di Foggia, la cui azione mi pare invece ineccepibile – afferma Landella –. Ricordo infatti che fu proprio questo organismo a concedere una proroga per la realizzazione delle opere di adeguamento dello stadio, concordando con il Comune di Foggia la non reiterabilità di questa procedura. In altri termini era chiaro che all’inizio della stagione calcistica lo ‘Zaccheria’ avrebbe dovuto essere ‘a norma’, dunque in possesso anche di tutte le relative e fondamentali certificazioni”.

“Purtroppo ad oggi queste certificazioni non ci sono, e non certo per responsabilità delle Prefettura né delle imprese che hanno eseguito i lavori – prosegue il consigliere comunale del Pdl –. È questa l’ennesima dimostrazione della sciatteria amministrativa che ormai contraddistingue l’operato della giunta comunale e del sindaco Mongelli”. “Al sindaco chiedo di chi sia la responsabilità di questa situazione che non esito a definire vergognosa, di questo comportamento scorretto e grave – sottolinea Landella –. Il primo cittadino ha il dovere di dare una risposta, che in tutti i casi non potrà che evidenziare quanto sia drammatica la condizione in cui versa il Comune e quanto, alla luce di queste considerazioni, appaia ancora misterioso il ritiro delle sue dimissioni ed il suo ritorno alla guida della città”.

“Ritengo che sia doveroso aprire un dibattito in Consiglio comunale sulle questioni che riguardano lo ‘Zaccheria’ e la sua fruibilità. I foggiani hanno il diritto di sapere perché il loro stadio è destinato a restare chiuso – conclude Landella –. Per parte mia mi impegno a portare all’attenzione dell’assemblea municipale la vicenda e contestualmente a proporre l’istituzione immediata di una Commissione di inchiesta interna per comprendere dove si annidino le colpe e di questo ennesimo atto di disamministrazione, che fa sprofondare Foggia ancora più in basso grazie all’azione di governo del centrosinistra e del sindaco Mongelli”.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi