Manfredonia

Presidente circolo sospeso: “nessun pregiudicato nel locale”

Di:

Manfredonia, viale di Vittorio (st@)

Manfredonia – IN seguito alla pubblicazione di un articolo, ieri 19 settembre 2012, relativo alla sospensione per 2 mesi di un circolo privato in viale di Vittorio 229 a/b/c, il presidente dello stesso circolo ha rilasciato delle dichiarazioni a Statoquotidiano per “smentire quanto riportato nel testo”, da nota dell’autorità giudiziaria.


I fatti.
“Circa una quindicina di giorni fa il circolo è stato oggetto di una verifica da parte di personale del Commissariato di PS di Manfredonia. Nel corso dello stesso controllo sono stati trovati 3/4 minori che giocavano al biliardino. Preciso che vige una tessera UISP (essendo il circolo tesserato con la suddetta unione sportiva, ndr) per la quale con la firma di maggiorenni, genitori, in favore dei minori, è consentito agli stessi l’ingresso nei locali. Relativamente alla verifia subita una quindicina di giorni fa solo alcuni minori non erano stati autorizzati con le firme dei maggiorenni”.

Dopo la verifica, gli agenti del Commissariato hanno richiesto al presidente del circolo privato di “evitare la presenza di minori nei locali per scongiurare provvedimenti contro il circolo suddetto”.

Il presidente del circolo precisa tuttavia che “nel corso della verifica non è stata riscontrata la presenza di alcun soggetto pregiudicato. Da qui nego fermamente quanto riportato nella nota del Commissariato, ripresa dagli organi di stampa, relativa alla presenza di soggetti criminali di qualsiasi rango o spessore”.

Il presidente ricorda in ogni modo che “durante la verifica il circolo era già in fase di cessione ad altro presidente, per una nuova gestione. In ogni modo – continua – sono state le continue verifiche e controlli ad originare in me la volontà di chiudere il circolo, al di là della cessione in atto. Da qui – mediante il giornale – chiedo di regolamentare in modo più organico le verifiche per la gestione dei circoli, in considerazione della presenza di soggetti e di dati sensibili che non possono essere di conoscenza dei gestori“. “Chiedo altresì a quanti sono intervenuti mediante il forum esternando giudizi sulla vicenda di evitare di esprimere proprie opinioni non avendo alcuna conoscenza dei fatti e della verità delle cose”.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • leon

    come se non conoscevi le persone che venivano nel tuo circolo e sapevi che erano pregiudicati caro presidente non si chiude cosi un circolo la polizia saebbè oggetto di denuncia se la cosa non corrisponde a verita


  • tony

    ma quali ………..ma se in quei posti sono dal bambino all’anziano ………..i ragazzini più dei grandi soprattutto…


  • wicked

    legge del cavolo !!!!!


  • tony

    non capisco perchè tagliate i commenti…1 non si capisce niente,tanto vale non metterlo.. 2 è la verità e si sa…mi sa che qui non c’e’ libertà di parola neanche a pagarla… che paese…


  • Redazione

    Gentile lettore;
    non è la verità ma è la sua di verità; ognuno può esprimere la propria opinione ma si rischia di cadere nella diffamazione. Se il presidente del circolo afferma che nella verifica in questione non è stata riscontrata la presenza di pregiudicati e Lei dice il contrario, evidenziando ed amplificando il dato (come vede non censuriamo nulla), non crede di andare in discordanza con quanto detto? Se ritiene meritevoli di pubblicazione le Sue note può esporle presso gli organi di competenza presentando denuncia. Abbiamo dato spazio ad ambedue le versioni ma firmate e non in anonimato. Grazie; esprima la Sua opinione, come tutti, ma in modo democratico; grazie; saluti; Red.Stato


  • schiamazzi notturni

    CARO LEON, TU CHE GIUDICHI SEMPRE TUTTI MA TI VUOI FARE I PROPI AFFARACCI TUOI?OPPURE SE VUOI DACCI UN TUO RECAPITO COSI NE PARLIAMO DI PERSONA, VISTA LA TUA PRESUNZIONE SU TUTTO QUELLO CHE SUCCESE A MANFREDONIA.SALUTI DAL YOLLY CLUB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi