Cronaca
Ulteriori opportunità attraverso Il Decreto Beni Strumentali

Convegno BCC su Leasing – Palazzo Amgas – Foggia

Contributo copre parte degli interessi a carico dell’impresa sul finanziamento bancario/leasing

Di:

Foggia. Mercoledì 21 Settembre 2016 presso il Palazzo Amgas – Sala Energia a Foggia, la BCC di San Giovanni Rotondo organizza, in collaborazione con Iccrea BancaImpresa, Confindustria Foggia, Assilea e l’Ordine dei dottori commercialisiti della provincia di Foggia, il convegno:

Legge di Stabilità per il 2016 a supporto degli investimenti di imprese e professionistI: dal Super Ammortamento al Credito d’imposta per il Sud E novità fiscali per l’acquisto della prima casa in leasing.

Con un intervento di politica fiscale la Legge di Stabilità 2016 prevede una disposizione fiscale con cui intende incentivare gli investimenti in beni materiali, anche in locazione finanziaria, da realizzare entro il 2016.

La Legge 208/2015 (Art.1 commi da 91 a 94 ) infatti introduce la facoltà per imprese e professionisti di dedurre dal reddito quote di ammortamento fiscale maggiorate o maggiori canoni di leasing finanziario per i beni materiali strumentali nuovi, acquistati dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016.
L’agevolazione, cosiddetta Super ammortamento, consiste in una maggiorazione del 40% del costo di acquisizione, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento o dei canoni di leasing (quota capitale) deducibili fiscalmente. Si tratta di modifiche importanti che vanno incontro alle esigenze delle PMI e dei professionisti.

Inoltre con la legge di Stabilità è stato dato il via libera anche al credito d’imposta sugli investimenti nel Mezzogiorno. Con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate infatti è stato approvato il modello che i titolari di reddito d’impresa possono utilizzare per beneficiare del credito d’imposta per l’acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive situate nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo. Il credito d’imposta, per il quale la legge di stabilità ha stanziato 617 milioni l’anno, spetta in relazione agli investimenti in macchinari, impianti e attrezzature realizzati a decorrere dal 1° gennaio 2016 e fino al 31 dicembre 2019 anche mediante contratti di locazione finanziaria.

Importanti novità anche in materia di immobili. Dal 1°gennaio 2016 sono state previste infatti importanti agevolazioni fiscali finalizzate a favorire l’utilizzo dello strumento del leasing per l’acquisto dell’abitazione principale. Il leasing immobiliare abitativo è fruibile dai soggetti con reddito complessivo non superiore a 55.000 euro purché privi di abitazione principale. I titolari dei contratti stipulati dal 1 gennaio 2016 al 31 dicembre 2020 potranno portare in detrazione dalla dichiarazione dei redditi i costi del leasing “prima casa” in misura più vantaggiosa rispetto alle agevolazioni concesse per i mutui ipotecari.

Ulteriori opportunità attraverso Il Decreto Beni Strumentali, conosciuto anche come “Nuova Sabatini Ter ”, l’agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico dedicata alle imprese che vogliono rinnovare gli impianti, acquistare nuove attrezzature, investire in hardware, software e tecnologie digitali. Beneficiari: Micro, piccole e medie imprese operanti su tutto il territorio nazionale. Sono ammessi tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura, pesca e acquacoltura, trasporti. Contributo copre parte degli interessi a carico dell’impresa sul finanziamento bancario/leasing ed è pari all’ammontare degli interessi calcolati su un piano di ammortamento convenzionale con rate semestrali, al tasso del 2,75% annuo per cinque anni.

Nel corso del convegno sarà illustrato il funzionamento di un modello di convenienza fiscale del leasing rispetto al mutuo al fine di cogliere compiutamente le rilevanti opportunità che avrebbe la potenziale clientela (privati, imprese, professionisti e lavoratori autonomi) nello stipulare un contratto di leasing finanziario.

Sono invitati tutti i soci e i clienti della BCC di San Giovanni Rotondo.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati