CronacaStato news
Il potenziamento e la riorganizzazione mediante accorpamento della Casa di cura Villa Serena e Nuova San Francesco ha ottenuto l’approvazione di 22 consiglieri comunali e una sola astensione

Foggia, inaugurato nuovo sistema microfonia

Il Presidente Miranda: «Foggia al pari delle grandi città»

Di:

Foggia. Il Consiglio Comunale di Foggia, tornato a riunirsi oggi, ha discusso i seguenti argomenti all’ordine del giorno.Il Documento strategico del Commercio, al primo accapo, è stato approvato con i voti favorevoli di 16 consiglieri comunali, 6 contrari e 2 astenuti. Il Documento Strategico del Commercio su area pubblica della città di Foggia è stato approvato con i voti favorevoli di 15 consiglieri comunali, 4 contrari e 1 astenuto. Il dibattito in aula è stato partecipato dai consiglieri comunali Augusto Marasco, Bruno Longo, Giuseppe Mainiero, Paolo La Torre, Pasquale Cataneo, Antonio Vigiano, Luigi Fusco, Alfonso De Pellegrino, Pasquale Rignanese, Ilaria Mari, Pasquale Russo, Vincenzo Rizzi, Giuseppe Pertosa, Luigi Bonarota, dal Sindaco Franco Landella e dall’assessore competente Claudio Amorese che ha relazionato sull’argomento.

Il potenziamento e la riorganizzazione mediante accorpamento della Casa di cura Villa Serena e Nuova San Francesco ha ottenuto l’approvazione di 22 consiglieri comunali e una sola astensione.

Al confronto hanno partecipato i consiglieri comunali Augusto Marasco, Bruno Longo, Giuseppe Mainiero, Pasquale Cataneo, Antonio Vigiano, Luigi Fusco, Lucio Ventura. La proposta di deliberazione per il Consiglio Comunale, riguardante l’approvazione definitiva del Documento Programmatico per la Rigenerazione Urbana, già adottato con la deliberazione di Consiglio Comunale n. 44 del 15/6/2011 ha ottenuto 18 voti favorevoli, 1 contrario. L’assemblea consiliare, all’unanimità ha infine approvato un atto di solidarietà ai Comuni terremotati del Centro Italia. Il sindaco Franco Landella ha recepito come proprio provvedimento la proposta di emendamento avanzata dal consigliere comunale Antonio Vigiano per l’assegnazione di un’onorificenza alle associazioni di volontariato di Foggia impegnate nell’aiuto offerto ai Comuni colpiti dal terremoto.

La riunione del Consiglio Comunale ha anche inaugurato il nuovo sistema di microfonia voluto dalla Presidenza del Consiglio per l’aula consiliare a Palazzo di Città. «Un apparato tecnico del tutto innovativo, nel segno dell’efficienza con particolare attenzione al risparmio ed ai costi, che finalmente eleva la nostra città, per il tramite della sua massima espressione democratica interpretata dai consiglieri eletti, al rango delle grosse città italiane», sottolinea il Presidente del Consiglio Comunale, Avv. Luigi Miranda. Ogni scranno è dotato di un microfono nominativo che consente ad ognuno dei 32 consiglieri comunali di intervenire su prenotazione, con tempi determinati, esercitare la votazione sui provvedimenti esaminati dall’assemblea municipale, avendo contezza dell’esito delle stesse votazioni tramite pubblico display che mostra anche chi sta intervenendo e chi si è prenotato così da condividere il regolare e corretto andamento dei lavori consiliari.



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Salvatore de Carlo

    Foggia alla pari delle grandi città per la microfonia……ma è una barzelletta? Io mi aspetterei che gli organi di stampa mettessero in risalto il livello di civiltà di questa città, che è uguale a ZERO e chi governa la città trovi il tempo e la volontà di risolvere altri problemi prioritari…..come il controllo della città che è in mano a delinquenti…..non basta curare il centro-città, dove si vedono frotte di vigili urbani “impegnati” mentre se fai cento metri non ne vedi più. Il 90 per cento della città è allo sbando totale….e senza controlli…
    Credo che la telefonia non interessi proprio nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati