Manfredonia
Nota stampa ASE

Manfredonia, ASE “Continuano interventi derattizzazione e disinfestazione”

"L'attenzione e l'impegno di #Ase ed Amministrazione comunale verso l'igiene ed il decoro pubblico proseguono senza sosta"

Di:

Manfredonia. Sono più di cinquanta gli interventi (di cui diversi straordinari) completi di derattizzazione e disinfestazione che hanno interessato tutto il territorio del Comune di Manfredonia dall’inizio dell’anno a metà settembre. Tali operazioni vengono svolte in maniera routinaria e con costante cadenza da “A.S.E. SpA” durante tutto l’arco dell’anno. Questa estate, con il verificarsi di una più marcata e non ordinaria proliferazione di topi – dovuta ai lavori di scavo e miglioramento urbanistico che stanno interessando il Lungomare e l’area portuale e non come sostenuto dal Consigliere comunale Cristiano Romani dal cambio di modalità di conferimento rifiuti da stradale a porta a porta, anzi le zone in cui i cassonetti sono stati rimossi si evince decisamente maggiore igiene e decoro – si è provveduto ad una intensificazione degli interventi (con appositi prodotti) mirandoli alle zone in cui il fenomeno si è mostrato più marcatamente creando qualche disagio ai cittadini.

L’attenzione e l’impegno di #Ase ed Amministrazione comunale verso l’igiene ed il decoro pubblico proseguono senza sosta.

Da dieci giorni è in corso la pulizia ed il ripristino dei cortili delle scuole (prima dell’inizio dell’anno scolastico si è provveduto a disinfestare accuratamente gli spazi interni di tutti gli istituti) e del “verde” ivi presente. Inoltre, in questi giorni oltre alla pubblicazione del calendario di partenza della raccolta differenziata porta a porta nelle restanti zone della città, è previsto l’avvio di un piano straordinario di interventi sul patrimonio arboreo pubblico che presenta pericolosità ed intralcio alla pubblica incolumità #differenziamoci

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Gabbiano

    Prima di mettere il veleno per topi nelle griglie dovevano per prima cosa essere rimosse e pulite dalle erbacce che sono cresciute sotto dalle cicche di sigaretta ed altri rifiuti ma come sempre si fa tutto sullo sporco esistente


  • miriam

    Vedendo la foto, il veleno messo in quel modo nelle caditoie non ha nessun effetto a causa della pioggia di questi giorni. Attuando questo metodo si inquina l’ambiente e non si ha il reale controllo del consumo di veleno.
    #differenziamoci


  • Michela

    Questo articolo è a dir poco scandaloso!
    Ci sono ratti e topi ovunque e ci vogliono far credere che fanno la derattizzazione?
    Così si fa la derattizzazione? Se il mio cane un giorno dovesse mangiare una sola esca di quelle che buttate in giro per il paese, di chi sarebbero le responsabilità?


  • Franci

    Zona Montecchio niente. ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati