Manfredonia
Nota stampa

Riordino sanità, Campo “Scelta Borraccino merita un approfondimento”

"Quella sul piano di riordino non è la legge sugli oratori"

Di:

Foggia. “La scelta di Cosimo Borraccino di votare contro la delibera n. 265 sul riordino ospedaliero è un atto politicamente importante. E’un atto che non può essere sottaciuto e merita un approfondimento in maggioranza, anche perché si aggiunge a uno stato di malessere già manifestato in altre occasioni”. Lo dice Paolo Campo, consigliere regionale del Pd, oggi all’esito della discussione degli emendamenti al piano di riordino sanitario in terza commissione (della quale è componente). La votazione si è chiusa con una situazione di parità (e dunque con la bocciatura) del provvedimento, sulla quale ha pesato proprio il voto contrario dell’esponente di Noi a Sinistra. Il consigliere Campo sottolinea come “in questo caso appaia incomprensibile il voto contrario di Borraccino, che arriva al termine di una lunga discussion di due giorni in commissione. L’opposizione, oltretutto, era orientata verso un voto di astensione sul provvedimento, ma dopo il suo annuncio ha dovuto chiaramente cambiare atteggiamento”.

“Per di più – rimarca l’esponente del Pd – il Governo, nonostante i vincoli del dm 70/2015, ha accettato una buona parte eei suggerimenti dei commissari soprattutto su Taranto, in una situazione non facile che preannuncia un braccio di ferro con il Governo e ha visto d’accordo opposizione e maggioranza. Non vorremmo si trattasse di una scelta di campanile, perché prefigurerebbe una situazione di cannibalismo politico anziché di lavoro per un progetto di governo serio”. Per questo Campo chiede una verifica. “Quella sul piano di riordino non è la legge sugli oratori che può ammettere scelte ideologiche”, aggiunge. “In questo momento urge – conclude – un chiarimento politico serio”.



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Fafalone

    Che ci dici del magadeposito di GPL?


  • La figlia del fotografo

    Facciamoci -e passa la paura


  • indignato

    Paolo Campo sta proprio in villeggiatura in regione.
    Cosa ha fatto fino adesso?

    Proposte di legge 2:
    “Istituzione della Sezione regionale di vigilanza della Regione Puglia”
    “Riorganizzazione delle strutture socio-sanitarie pugliesi per l’assistenza residenziale alle persone anziane non autosufficienti. Istituzione RSA ad alta, media e bassa intensità assistenziale”

    Mozioni 2:
    “Continuità degli interventi derivanti dall’emergenza ambientale ed epidemiologica e loro implementazione”
    “Richiesta stato di emergenza e di calamità naturale”

    Ordini del giorno 1:
    “Nomina Direttori Dipartimento”

    interrogazioni e interpellanze ZERO.

    Fonte: http://www.consiglio.puglia.it/Consiglieri/41231/Campo-Francesco-Paolo


  • Politici sipontini inutili

    Perchè gli altri politici che stanno alla regione e al parlmanento che cosa hanno fatto? Nulla solo sterili proclami a mezzo web! Mentre questa città ormai sta per diventare una colonia da saccheggiare!


  • UNO SCHIFO SENZA FINE UNO SCHIAFFO ALLA DECENZA PUBBLICA

    QUANTO PERCEPISCE DALLO STATO QUEST’ALTRO SIGNORINO AL MESE ?
    QUALE LIQUIDAZONE PERCEPIRA’ A FINE MANDATO?
    A QUANTO AMMONTA IL SUO VITALIZIO FUTURO?
    http://www.statoquotidiano.it/20/09/2016/vitalizi-piu-alti-ex-consiglieri-regionali-m5s-no-privilegi/491718/
    ANCHE LUI COME GLI ALTRI 10 MILIONI AL MESE DI VECCHIE LIRE DI PENSIONE???


  • so Io

    0 + 0 = sempre 0 alla regione;
    0 : 0 = sempre 0 alla camera.
    adda-passa-a-nuttata.


  • Antonino

    Riordino folla Sanità???????

    No, per piacere, a noi la Sanità piace disordinata, perché ad ogni riordino, ci fregan….un reparto o la chiusura.
    Se negli anni addietro vi era il disordine, funzionava meglio.
    Cercate di organizzare un campionato di calcetto, così impegnate un pò meglio il tempo che vi resta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati