Manfredonia

“Io, una laurea in Economia esclusa. Loro come me ammessi”. Provincia rettifica su tirocinio (VIDEO)


Di:

Tirocinanti (st, archivio)

Manfredonia – “QUESTIONE di requisiti. Come loro laureata in Economia ma esclusa”. Così una ragazza del centro, “laureata in Economia e alla ricerca di occupazione” dopo l’esclusione dall’Avviso pubblico FG/07/2010 della Provincia di Foggia, relativo a tirocini formativi presso privati e Pubbliche Amministrazioni. Nel caso in questione si fa riferimento ad un’esclusione da un tirocinio del Comune di Manfredonia, “sviluppo locale”, della durata di 6 mesi, “con scelta fra giovani laureati fino a 34 anni inoccupati e disoccupati”.

Di recente il Comune aveva comunicato il nome dei “prescelti” ( Focus scelta Comune Manfredonia, tirocini formativi). “Il Comune di Manfredonia, sempre attento nel favorire iniziative tese all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, ha partecipato all’avviso pubblico FG/07/2010 della Provincia di Foggia – avevano detto da Palazzo San Domenico – con tre progetti di tirocinio pratico per favorire, attraverso l’acquisizione di competenze e conoscenze, le scelte professionali dei giovani laureati fino a 34 anni inoccupati e disoccupati”. “La Provincia, prevedendo la possibilità di attivare tirocini formativi professionalizzanti della durata di 6 mesi – aveva detto l’Assessore Damiano D’Ambrosio – che fossero finalizzati allo svolgimento di servizi integrati, per lo sviluppo e il supporto a interventi di riequilibrio delle opportunità di ingresso nella vita attiva, ha ammesso al finanziamento due dei tre progetti proposti da questa Amministrazione. La stipula delle convenzioni è materia proprio di questi giorni difatti, in data 26 settembre c.a., abbiamo proceduto alla firma delle stesse presso la sede di via Telesforo della Provincia di Foggia”.

I progetti, nello specifico, sono stati i seguenti: Progetto n.1 “Sviluppo Locale”, per l’acquisizione di strumenti idonei ad attivare iniziative di sviluppo locale, destinato a tre tirocinanti da reclutare tra giovani inoccupati e disoccupati fino a 34 anni di età, in possesso di titolo di laurea in Ingegneria gestionale o Scienze della Comunicazione; Progetto n.2 “Risorse turistico-culturali”, per la conoscenza e la valorizzazione delle risorse storico-culturali e ambientali al fine di ampliare l’offerta turistica, destinato a tre tirocinanti da reclutare tra giovani inoccupati e disoccupati fino a 34 anni di età, in possesso di titolo di laurea in Lettere, Scienze dei Beni culturali o Scienze della comunicazione. L’Assessore al Personale, Damiano D’Ambrosio, concluse spiegando che “Sono pervenute, all’Amministrazione Provinciale di Foggia, 79 domande di aspiranti tirocinanti e, successivamente ad una operazione di selezione dei candidati, effettuata dal Responsabile del Servizio “Risorse Umane e servizio civile” di questo Comune e dalla dott.ssa Lauretta Di Gennaro, professionista di provata esperienza nell’ambito della progettazione, sono stati segnalati all’Ufficio competente della Provincia di Foggia i sei nominativi, indicati qui di seguito, da avviare ai tirocini formativi presso il Comune di Manfredonia”.


Ma la ragazza che non ha presentato domanda contesta
“Uno dei candidati è laureato all’università di Economia di Foggia, l’altro in scienze manageriali”. “La mia non è una denuncia, che è un parolone alla fine. Il mio intento è solo quello di far passare un concetto chiaro e preciso: i requisiti sono uguali e devono esserli per tutti. Questo è quello che contesto, non il modo con cui hanno scelto i candidati che sicuramente avranno una preparazione idonea. Non mi interessa indagare su eventuali raccomandazioni o altro, perchè il raccomandato può essere bravo di suo. I requisiti sono l’argomento principale”. “Io laureata in Economia ho dovuto spostare la mia attenzione su altri progetti, e tanti altri laureati in Economia o in qualsiasi altra facoltà hanno fatto lo stesso”. “Probabilmente sarò io un pò cretina ad aver rispettato le regole o come si chiamano i requisiti. Non voglio farne una questione di vita o di morte, ma tutto questo è mancanza di rispetto verso l’intelligenza di tante persone che come me, hanno fatto sacrifici enormi per laurearsi e altrettanto lo stanno facendo per cercare un’occupazione e quando si ritrovano davanti questi verdetti pensano che forse sarebbe meglio mollare tutto”. “Vorrei proprio vedere se tra gli esclusi del Comune ci sia qualcuno laureato in Ingegneria gestionale o Scienze della Comunicazione: sarebbe il colmo aver escluso un candidato con i requisiti e aver preferito uno senza requisiti”.

Interno Palazzo San Domenico (ST)

Si ricorda che il corso inizierà entro e non oltre la fine di ottobre e le persone sopraindicate non dovranno fare altro che restare in attesa di comunicazioni da parte dell’Ufficio Personale del Comune di Manfredonia.

L’avviso pubblico L’avviso pubblico


I candidati ammessi
I candidati ammessi

Dall’ufficio personale e risorse umane del Comune di Manfredonia: “i nomi li ha segnalati la Provincia. A noi la scelta. Questi i criteri: bene anche i titoli di studio con indirizzo affine”. Sì ma perchè non è stato indicato nel bando? Non resta che contattare il Comune di Manfredonia, con gli addetti che hanno risposto cortesemente alle domande per fare luce sulla questione. “L’ufficio del personale e delle risorse umane del Comune ha stabilito i criteri per la selezione, disponendo il verbale relativo – dicono dall’ufficio preposto – Tre sono stati i requisiti fondamentali: titolo di studio, curriculum e istanza del candidato con preferenza Manfredonia”. Bene, ma perchè 2 laureati in economia sono stati scelti e la ragazza con medesimo titolo di studio non ha potuto presentare domanda in considerazione del requisito specifico, con altro indirizzo di studio universitario ? Lo stesso ricordando come nel bando originario si parlava di laurea triennale e non quinquiennale, specialistica, come emerso in un secondo momento. “I nomi sono stati segnalati dalla Provincia, noi come Comune abbiamo provveduto alla selezione”. Sì ma il titolo di studio non equipollente con quanto richiesto dal bando? “Bene anche l’affinità con il ramo relativo (economico, ndR)”. Ma allora non poteva essere indicato nel bando originariamente per dare modo ad altri ragazzi di presentare domanda? “La segnalazione dei nomi è partita dalla Provincia, il Comune è stato interessato solo nella fase residuale dell’avviso pubblico”.


Aggiornamenti. La Provincia fa retromarcia: prevista esclusione dei due nominativi con laurea in Economia.
In seguito (vedi video intervista) l’assessore agli Affari generali, istituzionali e personale del Comune Damiano D’Ambrosio è intervenuto per Stato precisando che: “la Provincia di Foggia ha inviato precedentemente degli elenchi al Comune con indicazioni dei nominativi ai quali dare la precedenza nelle scelte, oltre ad un’altra lista relativa alle alternative. Da questi nominativi il Comune ha effettuato la scelta utilizzando i criteri: 1) dei titoli di studi (dunque anche affini, ndR); 2) curriculum vitae; 3) preferenza del candidato nella domanda di permanenza a Manfredonia. Si è data naturalmente preferenza ai nominativi indicati nell’elenco delle precedenze. Dunque ripeto: il Comune ha ricevuto gli elenchi dalla Provincia di Foggia e da qui la selezione come normale prassi”.

Ed ora ? “Ed ora ci sarà una proroga per la partenza dello stesso tirocinio, penso di 15 giorni (dunque partenza a metà novembre, ndR). La Provincia dovrebbe provvedere ad eliminare i due nominativi dall’elenco per il tirocinio formativo presso il Comune di Manfredonia. Dunque la nuova selezione e scelta”, termina l’assessore D’Ambrosio che ha rimarcato l’eguale “trasparenza e correttezza dell’Ente” anche per la selezione dei candidati per il servizio di censimento per la popolazione.

VIDEO


g.defilippo@statoquotidiano.it

“Io, una laurea in Economia esclusa. Loro come me ammessi”. Provincia rettifica su tirocinio (VIDEO) ultima modifica: 2011-10-20T10:31:27+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
20

Commenti


  • Mario

    Vergognatevi tutti. State continuando a prenderci in giro. Complimenti comune di manfredonia


  • manfredoniano

    Laureato in Economia dice: Trasparenza!


  • Anna

    Mi spiace x tutti coloro che essendo in possesso dei requisiti hanno partecipato alla selezione, ma io ho cercato già in tempi non sospetti di fare chiarezza. Il giorno del colloquio ci è stato riferito dagli “esaminatori” che la scelta non dipendeva dall’ente (il Comune di Manfredonia – nello specifico il progetto “risorse turistico-culturali”). Allora noi abbiamo chiesto ma allora xché conferire con voi se non effettuate voi la scelta? E la loro risposta fu “noi non vi sappiamo dire nulla, sappiate xò che non cerchiamo persone altamente qualificate ma persone da formare, dato che si tratta di tirocini formativi”.
    Ok, ci sta.
    Punto 1: sono state chiamate a fare il colloquio persone non in possesso della laurea ma diplomate laureande. Magari non sono state selezionate, ma la loro presenza mi è parsa una presa x i fondelli dato che tra i requisiti era riportata la laurea.
    Punto 2: quando si dichiarava di avere la laurea triennale e non specialistica se lo segnavano, cosa che non veniva fatta con chi era in possesso di laurea quinquennale o specialistica. Forse xché la laurea di primo livello non era idonea? Non saprei dire. Nel bando non è stata dichiarata alcuna differenza e loro non l’hanno chiarito. Xché, ripeto, dissero che non sapevano nulla.
    Il mio desiderio di chiarezza non è stato soddisfatto nemmeno dalla prov. poiché ho inviato varie e-mail al settore competente e non ho mai ricevuto risposta.
    Conclusione, anche questo bando di concorso, così come tanti altri, lascia aperti dubbi e preplessità e chi ne è rimasto fuori non può fare altro che voltare pagina e guardare avanti.


  • Indignato

    .. anche io sono nella stessa situazione della ragazza!
    Essendo laureato in Ec. Aziendale non ho presentato la domanda per il Comune: poi vedo i nominativi e mi ritrovo persone che non hanno i requisiti! Veramente uno schifo..
    per non parlare dei colloqui per i progetti alla Mucafer:
    erano coloqui di gruppo, a 5/6 persone per volta ogni 20 minuti!… vorrei capire con quale criterio hanno scelto i tirocinanti! Sinceramente mi sono sentito offeso a fare quel colloquio perchè ho avuto la “netta sensazione” che i giochi erano fatti.. però sarà stata solo la mia impressione……..


  • GIOVY

    RIDO PER NON PIANGERE


  • Io so

    @Indignato: meglio stendere un velo sulle aziende private! Non posso fare i nomi ma ti assicuro che chi è stato preso ha potenti conoscenti alle spalle. Purtroppo ripeto i nomi non si possono fare pubblicamente x ovvi motivi ma ne conosco alcuni che l’hanno spudoratamente ammesso! Altri invece benché si sappia benissimo a chi appartengono dicono che sono stati scelti x merito. A parità di titoli ed esperienze non c’è un criterio obiettivo di scelta x cui vantarsi di essere migliori è proprio squallido!


  • John

    …le solite fumose, fantasiose e arzigogolate argomentazioni… si sa viviamo nel “porto delle nebbie”… forza ragazzi.


  • Io so

    Dato che è stato fatto riferimento alla trasparenza e alla correttezza della selezione dei candidati al servizio del censimento voglio richiamare alla gentile attenzione che alcune persone che sono state prese NON ERANO PRESENTI nella graduatoria pubblicata!!! Domanda: da dove sono stati selezionati? Dalle loro case???


  • Indignato

    .. bene : sono contento che ci sia stata una sorta di “ammissione2 dell’errore.. anche se a quanto pare sia stata colpa della provincia.
    A mio avviso la provincia non faceva alcuna scrematura: si limitava ad inviare ai avari enti i nominativi delle persone che avevano scelto i vari progetti.. lo dico perchè lo stesso errore è stato fatto anche per altri progetti (in cui il comune non c’entra niente)! Forse erano i vari enti che , prima di chiamare per i colloqui, dovevano verificare i requisiti… dopotutto (nel caso del comune) era il comune ad aver presentato alla provincia i vari progetti e aveva indicato pure i requisiti … o sbaglio?
    Cmq bravissimi a tutti coloro che hanno segnalato questa “anomalia”: bisogna alzare la testa e fare presente quando le cose vengono fatte non con la massima trasparenza!


  • alberto

    Economia manageriale = ingegneria gestionale in tutti i concorsi d’italia.
    Quindi come al solito sia provincia che comune si dimostrano incapaci di comprendere e per paura di azioni legali escludono il laureato in Economia manageriale.
    D’ambrosio tra concorso da geometri comunali, dei vigili e tirocinio formativo non ne hai beccata una buona.
    Dovresti dimetterti con tutta la giunta non capace di affrontare i problemi e vicissitudini di questa città.
    A casa, tutti a casa..


  • daniele

    il risultato ottenuto da questa ragazza è che i due prescelti si sono illusi di poter guadagnare due lire e lavorare per 6 mesi; ora sn di nuovo per strada. Quando andavo a scuola capitava che qualche mio compagno confrontava il suo compito con il mio e diceva : “professore ma perchè abbiamo fatto gli stessi errori e lui ha preso sette e io sei e mezzo?” il prof pur di far stare zitto al lamentoso e non perdere tempo a spiegargli che gli errori avevano peso diverso, abbassava a me il voto. Qui è successa la stessa cosa.


  • luigi

    La guerra tra poveri


  • Indignato

    (per daniele e alberto.. ma soprattutto per Daniele): ma che stai dicendo? I bandi sono una cosa seria! Se ci sono i requisiti di ammissione quelli vanno rispettati inderogabilmente! Tu consideri quelli che saranno esclusi (2) e non consideri, e quindi non tuteli, tutti quelli che avrebbero potuto presentare la domanda se avessero saputo che in realtà i requisiti indicati non erano vincolanti.. L’errore è stato non aver considerato i requisiti precedentemente… e non aver fatto retromarcia dopo. Agli errori, se riconosciuti, si deve porre rimedio! E ad un errore non si rimedia facendone un altro!… vogliamo riaprire il discorso sul concorso dei vigili? Pure i ragazzi del primo concorso si erano illusi di aver superato la prova preselettiva…. però il bando prevedeva un punteggio minimo di 21! ERA UN REQUISITO!
    Quindi cerchiamo di essere tutti onesti e di fare le cose per bene!!

    Mi voglio congratulare con la Redazione perchè “ha portato avanti questa vicenda” in maniera equidistante… tutelando gli interessi del soggetto più debole (ragazza.. e tutti gli altri nella medesima situazione).
    ORA però tenete sempre gli ochhi aperti su questa vicenda e non solo!


  • daniele

    come diceva alberto economia manageriale è equiparata ad ingegneria gestionale, tant’è che l’elenco lo ha fatto la provincia che su questi tirocini ci sta lavorando da un anno e che quando pubblicò l’elenco dei non ammessi inserì quelli la cui laurea non era idonea per il progetto al quale si erano candidati. Concludendo credo che la scelta sia stata fatta in modo corretto, ora che però è venuta fuori questa cosa, la provincia pur di far partire sti tirocini sostituirà i ragazzi. Se questi ragazzi fossero stati raccomandati stai certo che non sarebbero stati rimossi.


  • Indignato

    (per Daniele): per il fatto dell’ equiparazione dei due corsi non voglio esprimermi perchè non mi sono documentato ( però li parlava esplicitamente di ingegneria gestionale).. poi l’altro che ha la laurea in economia? che c’entra?… ti dico solo che la provincia non ha fatto alcuna selezione: si è limitata a segnalare le persone che avevano scelto i vari progetti… e ti dico questo perchè per un altro progetto cui io ho presentato domanda ( serviva il diploma di ragioniere o laurea in materie economiche) a fare il colloquio con me c’erano persone che avevano il diploma pedagogico o la laurea in materie umanistiche, laurea in giurisprudenza… quindi rimango dell’avviso che la scrematura/selezione la dovevano fare i vari enti in base ai requisiti che avevano previsto per i loro progetti…


  • GIOVY

    Daniele e Alberto lo so che a manfredonia siamo nel paese dei balocchi ma il vostro discorso non sta nè in cielo nè in terra. I due ragazzi RACCOMANDATI rimangono in mezzo alla strada senza lavoro cosi come gli altri 500 laureati in economia che non hanno potuto presentare la domanda. Punto. INIZIATE A RISPETTARE LE REGOLE, NON VIVIAMO NEL BURUNDI. COMPLIMENTI ALLA REDAZIONE E ALLA RAGAZZA CHE HA DENUNCIATO IL FATTO


  • Redazione


  • ze peppe

    Siete davvero ridicoli…bravi a destra …bravi a sinistra…brava la ragazza…brava la redazione…come sempre a Manfredonia siamo tutti bravi…io vi dico solo BRAVI UN …….. 1) se i due ragazzi esclusisi sono stati raccomandati credete che i loro sostituti non lo saranno ?
    2) pensate agli imbrogli in questi tirocini per dei ragazzi che francamente sono tutti uguali….non hanno esperienza e per quel che dovranno fare non avranno nemmeno bisogno della loro sudata laurea “di qualsiasi materia”.
    Pensateci potevano essere anche sorteggiati, cosa sarebbe cambiato? Sarebbero comunque venuti fuori dei ragazzi laureati sicuramente più in gamba di chi ci governa…

    Qui io mi chiedo perchè invece di ammazzarvi su queste cose non scovate e combattete tutta la merda che ci tirano in faccia giorno dopo giorno, mese per mese, di anno in anno?
    Guardatevi intorno credete che questo sia scandaloso? Voti, affari piaceri……., politici, imprenditori, notai……. ecco la casta dei nostri invisibili padroni…
    Siete tutti ciechi o sono l’unico che ci vedo benissimo?


  • Voce di Popolo

    Cari amici vedo che in molti avete commentato questa notizia, ciò non può significare altro che il tema del lavoro è sempre la preoccupazione più grande.
    Qualcuno ha scritto che la vera libertà nella società civile è il lavoro.
    Ed è proprio in condizioni di enorme disagio sociale dovuto alla mancanza di lavoro che i principi basilari di uno STATO vengono meno poiché ad essi si sostituiscono la sudditanza, la reverenza, le conoscenze, le appartenenze ai Clan.
    Non so se consigliarvi che è arrivato il momento di prendere la valigia o di essere fiduciosi nelle istituzioni dello STATO e mettere nero su bianco quello che dite.
    Vi dico solo che per tutto quello di cui avete parlato diritti, merito, trasparenza, c’è stata gente che ha dato la vita, la vita per lo STATO!
    La vita per noi!
    Perché lo STATO siamo noi.


  • USPPI-MANFREDONIA

    DAI COMMENTI DEI VARI ARTICOLI RIGUARDANTE L’AMMINISTRAZIONE IN TUTTI I SETTORI EMERGE UN MALCONTENTO GENERALE DEI MANFREDONIANI…MA CI RENDIAMO CONTO???? E SOPRATUTTO CARO SINDACO E CARI ASSESSORI MA SECONDO VOI è TUTTO OK NEL VOSTRO OPERATO???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This