FoggiaManfredonia
L'attività di indagine sortiva a seguito di ripetute denunce presentate da numerosi genitori di ragazze minorenni

Foggia, molestava ragazzine fuori le scuole: arrestato 21enne

La locale Procura aveva inoltrato richiesta di custodia cautelare in carcere

Di:

Foggia. NELL’ambito di un’attivita coordinata dalla Procura di Foggia – nella persona della dott.ssa Oriana Tantimonaco, personale della III sezione della Squadra Mobile ha eseguito una misura cautelare degli arresti domiciliari per i reati di violenza sessuale ai danni di minorenni, tentata violenza sessuale, tentato sequestro di persona, corruzione di minorenni e atti osceni, nei confronti di R. A. foggiano classe 1995.

La locale Procura aveva inoltrato richiesta di custodia cautelare in carcere.

L’attività di indagine sortiva a seguito di ripetute denunce presentate da numerosi genitori di ragazze minorenni che nei pressi di vari Istituti Scolastici venivano avvicinate con una scusa dal R.A. a bordo di un’autovettura che in tali frangenti tentava un approccio con le giovani vittime palpeggiandole nelle patti intime e ponendo in essere atti di autoerotismo. L’approccio da parte del R.A. nei confronti delle giovani vittime 6 avvenuto nei pressi di alcuni plessi scolastici foggiani quail “GIANNONE”, “ZINGARELLI”, “LEOPARDI FOSCOLO”. La maggior parte dei contatti è avvenuto con ragazzine minori di anni 14 ed anni 16. Tali condotte sono state poste in essere nel periodo temporale gennaio marzo 2016.

Le indagini supportate dalle vari testimonianze e dalla visione dei sistemi di videosorveglianza presenti nelle vie indicate dalle parti offese hanno consentito di identificare R.A..

“Non si può escludere – dichiarano gli inquirenti – che altre ragazzine siano state avvicinate con le stesse modalità”.

Dopo le formalità di rito, R.A. è stato collocato in regime di arresti domiciliari.

FOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • CENTINAIA DI FERROCISTERNE DI GPL DENTRO LA STAZIONE DI FOGGIA PROVENIENTI DA MANFREDONIA!

    PORCO DEPRAVATO! CASTRAZIONE CHIMICA!


  • ,

    Prima di denunciarlo, nessun genitore gli e’ venuto in mente di entrare in macchina con lui e’ fargli un cul….grosso come un’anguria.
    Solo cosi’ si sarebbe curato , evitando di importunare le ragazze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati