Manfredonia
"Sulla sanità il governo si è impegnato a non ridurre il fondo nazionale ma al Sud i problemi rimangono"

Gianni Forte “Pensioni, in Puglia il 75% è sotto i 1000 euro”

"Rivendichiamo un abbassamento dei tempi d'attesa con soluzioni organizzative possibili"

Di:

Foggia. “Dopo molti anni, grazie al sindacato, siamo riusciti a ottenere risultati tangibili per i pensionati. L’aumento della quattordicesima e l’estensione della soglia a mille euro, in Puglia e nel Mezzogiorno, ha un significato maggiore perché il 75% delle pensioni sono inferiori ai mille euro.

Sulla sanità il governo si è impegnato a non ridurre il fondo nazionale ma al Sud i problemi rimangono! Il livello qualitativo della sanità al Sud è di sicuro piu basso e non si può attendere un anno per ottenere una prestazione. Alla Regione Puglia insistiamo col porre questa emergenza. Rivendichiamo un abbassamento dei tempi d’attesa con soluzioni organizzative possibili. Se non otterremo risultati continueremo la mobilitazione dopo l’iniziativa che abbiamo tenuto a luglio!” Così Gianni Forte, Segretario generale del Sindacato Pensionati Cgil Puglia, in questo momento a Bartella all’Assemblea della Lega SPI su pensioni, sanità e verbale di intesa siglato al tavolo con il governo.

redazione stato quotidiano.it



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati