Manfredonia
Nota stampa

“Welfare to work”, opportunità per disoccupati e cassaintegrati

Gli utenti interessati dovranno rilasciare al Centro Per l’Impiego la propria dichiarazione di immediata disponibilità al Lavoro ai sensi del D.Lgs 150/2015 (DID) e stipulare il Patto di servizio

Di:

Manfredonia. Al via il progetto regionale WELFARE TO WORK destinato ai cittadini in difficoltà occupazionale che offre loro la possibilità di frequentare Corsi di Formazione in grado di arricchire il proprio bagaglio professionale, così da renderlo maggiormente competitivo e allo stesso tempo più desiderabile per le aziende e per il mercato del lavoro.

CHI PUO’ PARTECIPARE?

I destinatari dei percorsi formativi finanziati a valere sul presente avviso, sono cittadini residenti in Puglia in possesso dei sotto elencati requisiti:

disoccupati percettori di ammortizzatori sociali;
disoccupati privi di sostegno economico con reddito ISEE superiore a 3000 euro;
disoccupati inseriti in accordi di ricollocazione a seguito di accordi di programma o tavoli di crisi nazionali o locali;
lavoratori in cassa integrazione per cessata attività;
beneficiari della misura “Lavoro minimo di cittadinanza” finanziati con le risorse già trasferite agli Ambiti sociali di zona;

CHE CORSI POSSO FARE?

Il Catalogo è composto da tre sezioni tematiche:

Sezione 1. Offerta formativa trasversale e di base – percorsi formativi che favoriscono l’acquisizione di competenze di base o trasversali (es. inglese, informatica di base, comunicazione, ecc…);

Sezione 2. Offerta formativa tecnico-professionale “regolamentata” – percorsi formativi che consentono l’acquisizione di competenze tecnico-professionali connesse a specifiche normative nazionali/regionali/internazionali per l’acquisizione di patentini, certificazioni specifiche e/o abilitazioni (es. addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi, HACCP, conduttore impianti termici, ecc…);

Sezione 3. Offerta formativa contenente tutti i percorsi formativi di tipo tecnico professionale che, non essendo funzionali all’acquisizione di specifiche abilitazioni dovute per Legge, sono stati correlati al Repertorio Regionale delle Figure Professionali allo scopo di garantire la massima spendibilità delle competenze acquisite da parte dei fruitori.

I corsi sono fruibili singolarmente o combinati per una formazione più ampia e completa, fino al massimo di ore di formazione usufruibili per singolo destinatario pari a 400.

L’indennità di frequenza pari ad € 5,00/ora lordi sarà commisurata all’effettiva partecipazione alle attività formative, non spetta pertanto in caso di malattia, infortunio e assenza.

COME SI FA A PARTECIPARE?

Presso i Centri Per l’Impiego della Regione Puglia sarà possibile verificare il possesso di tali requisiti per la partecipazione ai percorsi formativi previsti.

Gli utenti interessati dovranno rilasciare al Centro Per l’Impiego la propria dichiarazione di immediata disponibilità al Lavoro ai sensi del D.Lgs 150/2015 (DID) e stipulare il Patto di servizio.

Tra le aree di interesse:

GREEN ECONOMY • MARKETING E PROMOZIONE TURISTICA • COMUNICAZIONE • SICUREZZA • HACCP

CATALOGO CORSI WELFARE TO WORK

Modulo-adesione-welfare-to-work
Settore Comunicazione

A.FO.RI.S. – Impresa Sociale
Via A. Fraccacreta, 68 – 71121 FOGGIA



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Luca 71

    Come ha fatto un consigliere comunale a rientrare nei requisiti???e a partecipare ai corsi –
    Indagate cortesemente perché si priva di tale opportunità chi realmente ne ha bisogno..


  • Luigi

    C’è gente che lavora ugualmente e frequenta questi corsi, poi c’è chi mette la presenza e se ne va, oppure firma l’entrata e l’uscita ma non lo frequenta, insomma ci sono sempre i furbi che vogliono fregare i fessi che regolarmente frequentano e studiano per imparare ed apprendere i singoli corsi, con la speranza che davvero si venga inseriti in qualche posto di lavoro, chissà, vedremo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati