CulturaManfredonia
Il blog del progetto di animazione, partecipazione e condivisione

Online il blog di comunità di “Io sono Gargano”

Un'opportunità per giovani talenti e professionisti per mettersi in gioco e mettere a frutto le proprie skills. Inoltre, nella sezione “Materiali” del sito saranno resi disponibili documenti e contenuti del progetto


Di:

Manfredonia. Una piazza democratica e costruttiva work in progress; una finestra sempre spalancata sulle opportunità ed i bandi in Puglia, in Italia, in Europa, nel mondo. Il neonato blog “Culture Club” (https://cultureclubgargano.wordpress.com/) si presenta così a pochissime ore dalla sua messa online proponendosi non solo come mezzo d’informazione e formazione, ma anche luogo fisico per contribuire allo sviluppo socio-economico del Gargano attraverso gli asset del turismo e della cultura, vera e propria risorsa di questo territorio e delle sue comunità.

Culture Club, il cui concept è quello di essere stimolo, bussola e cartina di tornasole per Istituzioni-Operatori-Associazioni-Imprese creative nella progettazione turistico-culturale del territorio nell’ottica di generazione di economia ed occupazione reale e sostenibile nel tempo, è il blog del progetto di animazione, partecipazione e condivisione – curato dall’Agenzia del Turismo di Manfredonia –  di “Io Sono Gargano”, il luogo d’incontro di tutti i soggetti della progettazione culturale del Gargano. Qui si potrà trovare la traccia e il racconto di quello che succede in città, nelle venti città che hanno dato vita all’aggregazione territoriale protagonista.

Come ben noto, “Io Sono Gargano” è un progetto strategico integrato di valorizzazione culturale e dei talenti. Il progetto, elaborato da un’aggregazione di 20 comuni coordinata dal Comune di Manfredonia –  aggiudicataria del bando MiBACT destinato ad “Interventi per la valorizzazione delle aree di attrazione culturale” – intende sviluppare, comunicare e sostenere una nuova cultura del territorio e del paesaggio. Al centro del progetto vi è l’obiettivo di valorizzare le risorse umane e produttive e promuovere nuove forme di gestione delle organizzazioni culturali e creative; si vuol dar vita a percorsi culturali, enogastronomici, museali, artigianali, naturalistici ed a manifestazioni culturali locali di valorizzazione delle tradizioni e delle qualità patrimoniali.

La strategia è imperniata sui seguenti tre assi, output di progetto: Individuazione delle filiere culturali; Redazione del piano di valorizzazione integrata delle filiere culturali; Individuazione dei progetti portanti. I contributi partenariali, in termini di idee e proposte progettuali, saranno espressione di ciò che il territorio è più propenso a realizzare come anche l’esplicitazione dei fabbisogni specifici cui il Progetto Integrato deve rispondere. La proposta progettuale (che sarà supportata e supervisionata dalla Fondazione Fitzcarraldo di Torino, partner tecnico) individua quattro filiere culturali: Filiera dei Musei e dei beni culturali (Io Sono Bellezza); Filiera delle produzioni tipiche (Io Sono Buono); Filiera della musica e delle tradizioni (Io Sono Folk); Filiera del Sacro (Io Sono Sacro).

Già consultabili e molto interessanti (per spunti di riflessione o per passare direttamente a “mettere le mani in pasta”) i primi topic del blog, come ad esempio il report dettagliato dell’incontro di Culture Club dell’11 ottobre, le priorità della progettazione culturale indicate dai partecipanti a questo evento,  i Bandi di Puglia attivi o di imminente pubblicazione (le Biblioteche di comunità, i Laboratori di fruizione, Luoghi Comuni, l’Avviso per le iniziative di ospitalità).

Un’opportunità per giovani talenti e professionisti per mettersi in gioco e mettere a frutto le proprie skills. Inoltre, nella sezione “Materiali” del sito saranno resi disponibili documenti e contenuti del progetto.

Chi vuole contribuire con un proprio pensiero alla costruzione del progetto, può inviare materiali all’indirizzo mail cultureclub@visitmanfredonia.it, autorizzandone la pubblicazione.

Ufficio Stampa e Relazioni Pubbliche – Agenzia del Turismo di Manfredonia

Online il blog di comunità di “Io sono Gargano” ultima modifica: 2017-10-20T09:35:30+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Lo spaventoso debito pubblico del Comune di Manfredonia

    vuor in progress
    schills
    culture club ma mi facciano il favore
    parlate in italiano e che cacchio tutta sta stucchevolezza grammaticamente esterofila??


  • Bakunin

    Anche io condanno l’uso delle lingue estere. Fanno fighi ma non servono, visto che abbiamo la lingua più completa del mondo. La bravura è nel saperla usare.


  • blue leon

    Andate a cogliere le olive negli stupendi uluveti della piana di Macchia e ai piedi del Gargano. E una esperienza stupenda e ritempra la mente.


  • Il lungomare della vergogna dell'Adriatico!

    Leggere e capivi e come addentrarsi in un ginepraio della Monument Valley. A me comune mortale lettore ignorande appare più fluido e chiaro il linguaggio afrodoniano di Ahum il tunisino dopo che si e tracannato 5 cartoni di vino tinto rosso dei peggiori discount.


  • pinoccje u bandut

    quand chiaccher mort.


  • Sud Est

    Il pantalone con le bande laterali di Mazzone, fa figo.
    Sembra un militare.
    Vattinn.
    Voleva dare lezioni di Gramsci.
    Segno zodiacale leone.


  • parole...parole...parole...

    Leggendo questo articolo e altri articoli e notando in che condizioni miserabili è ridotta Manfredonia unitamente ai suoi paraggi e alla sua costa mi vien da pensare al Duce con le sue 8.000.000 ottomilioni di baionette per affrontare la guerra..poi i risultati si sono visti. Ma di che turismo parlate? L’unico turismo è quello dei nostri concittadini che ogni tanto ritornano a Manfredonia per trovare i parenti. Ma vi rendete conto in che stato orribile versa Manfredonia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi