LavoroStato news

Sostegno a microimprese con FESR PUGLIA, Mennea: bene

Di:

Bari – AVVIATA con maggior vigore una nuova programmazione legata ai fondi strutturali europei a vantaggio del futuro prossimo delle attività produttive del territorio soprattutto dopo aver appreso degli esiti del Programma Operativo 2007-2013 nell’ambito imprenditoriale pugliese. Si tratta di risultati esaltanti illustrati dal consigliere regionale Ruggiero Mennea che evidenzia il percorso virtuoso che si sta operando nella nostra regione.

Le azioni del Titolo II del P.O. FESR PUGLIA 2007-2013, il cui riscontro sul territorio è stato di grande impatto, hanno riguardato l’implementazione di strategie innovative per le piccole imprese e le microimprese, operanti in particolar modo nel settore turistico, e tra pochi giorni saranno nuovamente finanziati i bandi del Titolo II e del Titolo II – Turismo. «Con un approccio strategico e integrato allo sfruttamento del potenziale per una crescita intelligente dell’economia della conoscenza – evidenzia Mennea – i fondi strutturali hanno rappresentato per la nostra regione una rampa di lancio verso migliori prospettive economiche e produttive, senza perdere di vista l’identità territoriale e le capacità lavorative presenti in Puglia».

L’istituto degli aiuti per gli investimenti iniziali a microimprese e piccole imprese è stato un ottimo strumento in grado di incoraggiare lo sviluppo delle attività economiche, favorendone, al contempo, l’accesso al credito. «Per questi risultati un plauso va dedicato a Puglia Sviluppo – spiega il consigliere Mennea – la cui attività a supporto della Regione ha permesso l’attuazione di questi interventi». Grandissima è stata la risposta del territorio: secondo quanto riportato dallo stato di attuazione del Titolo II, le istanze di accesso presentate a partire dal 23 aprile 2009 sono state complessivamente 3.596 con investimenti proposti per 594 milioni di euro; di tutti i progetti presentati, 161 sono stati dichiarati inammissibili, 124 hanno presentato formale rinuncia e ben 3.311 sono stati ammessi alle agevolazioni, con investimenti ammessi per più di 524 milioni di euro e agevolazioni concedibili per quasi 120 milioni di euro.

«Solo nella provincia di Barletta-Andria-Trani le domande approvate sono state 324 con un investimento pari a più di 49 milioni di euro, con una grande presenza di attività manifatturiere e aziende operanti nel commercio e nella ristorazione. Il grande vantaggio di quest’azione – ha voluto sottolineare il consigliere Mennea – è l’immediato riscontro che dal piccolo si riverbera su tutto l’indotto del mercato del lavoro, stimolando economia e crescita del territorio in termini di redditività e valorizzazione delle capacità produttive».
In particolar modo, gli investimenti avvenuti nel settore turistico hanno permesso a tante piccole imprese di ammodernare e migliorare servizi e strutture, attraverso il superamento delle barriere architettoniche, il rinnovo tecnologico e il miglioramento dell’impatto ambientale: «In questo modo, coniugando offerta, rispetto per il territorio e valorizzazione delle bellezze architettoniche della nostra terra – commenta Mennea – fondamentale è stata l’attività destinata al restauro e al recupero di trulli, antiche masserie, torri e piccoli castelli, nel segno della continuità con la nostra storia».

Infine conclude il consigliere regionale: «Microimprese e piccole imprese sono da sempre l’ossatura più solida dell’economia pugliese, rappresentando una virtuosa rete di attività imprenditoriali da sempre in prima linea e su cui lo Stato e l’Europa devono continuare a puntare come miglior strumento per uscire da questo periodo critico».

Redazione Stato

Sostegno a microimprese con FESR PUGLIA, Mennea: bene ultima modifica: 2014-11-20T19:48:16+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi