BATEditoriali
Dal 22 al 25 novembre 2016

Turismo,a Bari c’è Buy Puglia Meets Basilicata

La novità assoluta di quest’anno è il “Bike & Foodies”, itinerario che è stato molto richiesto dai buyer, che li condurrà per un ciclotour il primo giorno a Noci e nelle campagne circostanti

Di:

Bari. Dal 22 al 25 novembre 2016 si celebra,in Fiera del Levante, Buy Puglia. Evento di business turistico ideato e organizzato dall’Agenzia regionale Pugliapromozione.Occasione d’incontro e scambio tra i buyer internazionali e le imprese turistiche pugliesi.

Quest’anno, nel nuovo Centro Congressi fieristico, oltre 110 imprese del turismo pugliesi, singole e associate, stringeranno accordi commerciali e nuove trattative con 100 buyer provenienti da 32 paesi diversi.Tra gli altri,mercati consolidati come Germania, Francia,Regno Unito , Stati Uniti, ed altri emergenti, fra cui Repubblica Ceca, Norvegia, Svezia, Finlandia, Danimarca, Estonia e Lituania ed oltreoceano Canada, Brasile, Giappone, ma anche Cina, Argentina, Russia e India.

Otto le compagnie aeree che saranno presenti al Buy Puglia: Mistral Air, Aegean Airlines, Airberlin, Air Dolomiti, Alitalia, Volotea V7, Turkish Airlines, Transavia/KLM/Air France. Ciascuna avrà uno spazio personalizzato all’interno dell’area B2B.

“È su una Puglia aperta tutto l’anno che puntiamo per questo Buy Puglia 2016, in linea con l’obiettivo di destagionalizzazione individuato dal Piano strategico Puglia 365. Sono proprio i turisti stranieri che apprezzano la Puglia anche fuori stagione; per questo concentriamo il massimo sforzo nel proporre la Puglia 365 giorni all’anno sui mercati internazionali consolidati, ma anche su quelli a grande potenziale di sviluppo – commenta l’Assessore all’Industria Culturale e Turistica della Regione Puglia, Loredana Capone – D’altronde i dati sui flussi turistici ci dicono che l’internazionalizzazione del turismo pugliese ha un trend di crescita deciso e costante (+60% dell’incoming dal 2007); le prime stime dell’Osservatorio regionale sul Turismo confermano un’ulteriore crescita del turismo straniero in Puglia: + 9% nei primi nove mesi del 2016 (sia per gli arrivi che per le presenze) rispetto agli stessi mesi del 2015 e un + 8% di strutture ricettive. Germania, Francia, Regno Unito, Svizzera e Stati Uniti sono i 5 mercati stranieri più consistenti in termini di arrivi”.

La manifetazione offre ai compratori stranieri e nazionali una Puglia organizzata per prodotti turistici “moderni”: turismo attivo, esperienze slow, cultura.Ma anche l’offerta del lusso, la Puglia romantica, la Puglia autentica delle tradizioni e dei piccoli borghi, con prodotti tradizionali, il mare e l’enogastronomia, trasversali a tutte le offerte. Gli itinerari sono sei con differenti caratterizzazioni, ma tutti comunque con esperienze di enogastronomia, cooking class e vine testing.

La novità assoluta di quest’anno è il “Bike & Foodies”, itinerario che è stato molto richiesto dai buyer, che li condurrà per un ciclotour il primo giorno a Noci e nelle campagne circostanti e poi lungo la ciclovia dell’Acquedotto in Valle d’Itria, con pranzo in masseria, e il secondo giorno a Otranto e Galatina per una “sosta pasticci otto”. Non mancherà per tutti i buyer la visita di Barivecchia il 24 sera, al rientro dagli itinerari e prima del workshop del 25, con cena itinerante e musica dal vivo, degustazione di focaccia e laboratori di orecchiette.

Altra iniziativa rilevante è la collaborazione fra la Puglia e la Basilicata con l’iniziativa “Buy Puglia Meets Basilicata” che coinvolge la Regione Basilicata, la Apt Basilicata, la Fondazione Matera-Basilicata 2019 e la Fondazione Eni Enrico Mattei. Pugliapromozione e APt Basilicata firmeranno il 25 novembre un protocollo di intesa per la promozione turistica. Grazie anche a questa intesa i buyer, il 22 novembre, subito dopo l’arrivo a Bari dalle varie destinazioni, saranno accompagnati a Matera, Capitale della Cultura 2019, per vivere una serata particolare con visita e cena nei sassi.

“E’ una proficua collaborazione per promuovere un territorio che investe due regioni, la Puglia e la Basilicata, che sono limitrofe e soprattutto sono legate da storia, cultura e tradizione – afferma il Direttore generale di Apt Basilicata, Mariano Schiavone – Vogliamo realizzare un progetto di promozione territorriale unico con elementi forti e per un percorso che andrà ben oltre il 2019”.

(A cura di Nino Sangerardi, autore del testo ‘Quello che i pugliesi non sanno’)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati