Manfredonia
"Un percorso, il nostro, corale, popolare, cui dare lo slancio decisivo per superare gli ultimi ostacoli."

Riccardi: sarò il candidato sindaco del Centrosinistra nel 2015

"Intenso, ma al tempo stesso semplice e diretto, il discorso del sindaco Angelo Riccardi che ha sottolineato come nelle ultime settimane, impegnative, bellissime, uniche, ha avuto occasione di dar conto della mole di attività e di progetti realizzati in questi ultimi cinque anni"

Di:

Manfredonia – UN Luc affollatissimo dentro e fuori ha accolto, nella serata di venerdì 19 dicembre, il Sindaco Angelo Riccardi, che ha voluto incontrare nuovamente, dopo il bagno di folla di Palazzo dei Celestini di domenica scorsa, i numerosi cittadini, gli amici, i sostenitori, ma anche i simpatizzanti e la tantissima gente comune che lo sta accompagnando in questa campagna per le Primarie.

Intenso, ma al tempo stesso semplice e diretto, il discorso del sindaco Angelo Riccardi che ha sottolineato come nelle ultime settimane, impegnative, bellissime, uniche, ha avuto occasione di dar conto della mole di attività e di progetti realizzati in questi ultimi cinque anni. Cinque anni vissuti intensamente, in ogni istante, nei quali l’unico obiettivo è stato fare sempre e comunque il bene della città. Non è stato facile, le difficoltà sono state tante, dettate soprattutto dal perdurare di una condizione economica generale non favorevole. Ma è stato un lavoro straordinario.

Alle spalle, dunque, il lavoro di tre intense settimane di campagna per le Primarie, nel corso delle quali abbiamo provato a raccontare cinque anni di amministrazione cittadina, a parlare di come è cambiata Manfredonia e quali sono le iniziative in atto in favore della sua crescita continua. Una città che amiamo, esempio in tutta la regione di vitalità politica e culturale, alla quale abbiamo prestato con tutte le forze la nostra voce.

“In questi giorni ho avuto occasione di incontrare tanti, tantissimi cittadini ed è grazie a loro che ho capito pienamente cosa significhi essere il punto di riferimento di tutti, il famoso Primo Cittadino (Primo fra pari) con cui si può definire un Sindaco. Queste Primarie mi hanno restituito il valore di Manfredonia, della mia città, della città per la quale sono pronto a dare tutto. Un calore indescrivibile mi ha circondato ovunque mi sono recato, ho ritrovato i numerosi giovani talenti della nostra terra, ho riscoperto la saggezza tipica di chi ha qualche anno in più sulle spalle. Grazie a tutti coloro che mi hanno manifestato il proprio sostegno, che mi hanno detto ‘Tu sei il mio Sindaco’. Grazie a voi, siete i miei cantieri, da ciascuno di voi inizia un nuovo capitolo della storia di Manfredonia e la scriviamo insieme”, ha sintetizzato, rivolgendosi alla platea, il sindaco.

Ma, come non ci stancheremo di ripetere, il bello viene ora. È tempo di tornare a dare spazio ai sogni, per prepararsi ad un domani migliore, per noi ma soprattutto per i nostri figli, per le nuove generazioni, cui consegnare una città in cui vivere e stare bene, da non lasciare più.
Il traguardo è a un passo, manca poco. Vi chiediamo ancora un segno tangibile di fiducia. Un segno piccolo, grande quanto una X, da apporre sulla scheda elettorale sul riquadro contenente il nome Angelo Riccardi, che domani, domenica 21 dicembre, sarà consegnata agli elettori nel seggio elettorale del Chiostro del Comune. Un’elezione che, lo ricordiamo, è libera e gratuita. Per esprimere il proprio voto è solo necessario portare con sé un documento di riconoscimento.

Scegliere e votare Angelo Riccardi sarà il primo passo di un nuovo percorso, illuminato, tra l’altro, dall’alba della nuova programmazione europea 2014/2020, alla quale arriviamo preparati, forti degli entusiasmanti risultati conseguiti dall’Amministrazione per la crescita di Manfredonia. Un percorso, il nostro, corale, popolare, cui dare lo slancio decisivo per superare gli ultimi ostacoli. Il bello viene ora. E lo realizzeremo insieme.

Il Comitato Angelo Riccardi

Redazione Stato

Riccardi: sarò il candidato sindaco del Centrosinistra nel 2015 ultima modifica: 2014-12-20T18:29:25+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • semprevigile

    Mi chiedo e chiedo ma i locali del LUC sono privati o sono una prerogativa a disposizione per il solo sindaco in carica…..
    Giusto per sapere…il locale è disponibile per tutti anche per chi vuole fare una dimostrazione di prodotti da vendere e/o pubblicizzare ?


  • Uno di Voi

    E’ una foto emblematica: Riccardi vincerà e sempre vincerà fin quando vorrà perchè il suo elettorato presente ieri sera al LUC, meravigliosamente rappresentato in questa foto, per chi li conosce, come grado di istruzione non va oltre (determinati titoli, secondo il lettore,ndr) e sono tutti padri di famiglia over 50!

    Non è una critica a nessuno, ma è una constatazione di fatto: se la stragrande maggioranza dei residenti a Manfredonia non va oltre il grado d’istruzione della scuola media, mentre i diplomati e sopratutto tutti i laureati vanno via da Manfredonia, si capisce che per Manfredonia non c’è speranza: le vittime pendono dalle labbra del loro carnefice.

    E’ buffo vedere genitori che hanno fatto tanti sacrifici per far laureare i propri figli che vivono fuori e i padri sono lì ad ascoltare Riccardi o Prencipe, come lo sono quei giovani che sperano nel lavoro che gli scenda dal cielo per Loro intercessione!

  • domani in piazza del popolo arrivano ………..tutti ma proprio tutti ,
    a votare……….PD ……che poi non è PD……………è altro-
    domani si vedranno delle belle, tratto comune impraticabile per troppa gente pronta a avvicinarsi,come vampiri pronti a succhiarti il sangue ,lecchini in fila che ti invitano a votare il tizio o il caio poi il caffè,che fai i tuoi problemi ,e la parola magica di non preoccuparti dopo le votazioni si aggiusta ,qualsiasi problema che tu hai ,mo vai a votare. tutto questo perchè a suo volta il rais di turno ha promesso al bravo di turno il titolo di consigliere assessore presidente di quello o dell’altro come ti piace, insomma gente senza senso di democrazia .
    solo smaniosi di potere e dell’essere ONNIPOTENTE PADRONE DI UNA CITTà.
    perciò gente valutate bene prima di fare danno, PERCHè il percorso che si traccerà domani ,porterà manfredonia e i suoi cittadini verso una politica di certo non molto democratica.
    gente non andate a votare queste primarie .per amore della democrazia
    il problema e del PD e non della città .
    vogliono solo confondere idee ma qui la cosa è più seria di quella che vuole sembrare .
    viva la libertà

  • ma il consigliere presidente commissione bilancio che fa sconti ai cittadini dottore avvocato professore libero palumbo donde stà
    con chi stà


  • alleznam

    Il sindaco a borgo mezzanone


  • dux

    Bagno di folla, indescrivibile le montature ad arte che gli fanno, consensi in ogni luogo, ma fammi il piacere che la gente non ti sopporta piu’, aspettiamo con impazienza il 22 dicembre giorno delle tue dimissioni per rimettere in moto questa citta’ allo sbando per tutta l’ incapacita’ messa in atto da questa amministrazione. A proposito smettila di contare i tuoi voti che non raggiugono neanche 150 tutto compreso, addomesticati e sfruttati pronti per l’uso, illusi. Chiudete quella bottega pseudo comitato e’ inguardabile .


  • franco

    A Manfredonia si dice: la minnuzz e dolce. Fate largo .


  • via da manfredonia

    che skifo!
    andro’ via da Manfredonia…altri 5 anni con Riccardi non li sopporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi