Stato prima
"La legge di stabilità per il 2016, approvata dalla Camera e avviata agli ultimi passaggi in Senato, è un ulteriore passo avanti della politica economica del governo"

Padoan: ”con legge di stabilità calo delle tasse per famiglie e imprese”

Per i pensionati a basso reddito è stato anticipato al 2016 l'innalzamento della 'no tax area'


Di:

Roma 20 Dicembre 2015 – “La legge di stabilità per il 2016, approvata dalla Camera e avviata agli ultimi passaggi in Senato, è un ulteriore passo avanti della politica economica del governo. Il fine ultimo della politica economica è la creazione di posti di lavoro di buona qualità, grazie al ritorno a una crescita sostenuta e sostenibile. La riduzione delle tasse che scatta il primo gennaio accrescerà il reddito e la fiducia delle famiglie e quindi i consumi, che quest’anno si sono finalmente ripresi. Gli sgravi fiscali sulle nuove assunzioni e gli incentivi fiscali , rafforzati al Sud, daranno un impulso alle imprese per sostenere i programmi di investimento, ampliare le attività, assumere personale e puntare sull’innovazione. Allo stesso tempo questa legge di stabilità presta grande attenzione ai cittadini in difficoltà. Vanno in questa direzione gli interventi sui ‘salvaguardati’, che potranno accedere anticipatamente alle pensione, e per le donne che potranno lasciare il lavoro con 35 anni di contributi. Per i pensionati a basso reddito è stato anticipato al 2016 l’innalzamento della ‘no tax area’, la soglia di reddito entro la quale non si paga l’irpef. Il quadro e completato dagli interventi sociali e per la crescita, la nostra risposta alla minaccia globale del terrorismo. Una risposta sul piano della sicurezza materiale ma anche della cultura e del l’inclusione, con investimenti sulle periferie urbane e spese per rilanciare i consumi culturali. Tutti questi interventi sono coerenti con l’azione pluriennale di consolidamento dei conti pubblici, che vede , a partire dal 2016, il debito calare dopo otto anni di aumento e che rafforza la credibilità interna ed internazionale del paese.”

VARIAZIONI CDM. Il Consiglio dei ministri, riunitosi oggi, domenica 20 dicembre 2015, alle ore 2.40, alla Camera dei Deputati, sotto la presidenza del Ministro dell’economia e delle finanze Pietro Carlo Padoan e segretario il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri Claudio De Vincenti, ha adottato la seconda “Nota di variazioni” al bilancio di previsione dello Stato per il triennio 2016-18 che recepisce gli effetti degli emendamenti al disegno di legge di stabilità 2016 e al disegno di legge di bilancio approvati in seconda lettura dalla Camera dei Deputati. Le modifiche alla manovra rideterminano il livello di indebitamento netto nel 2,4 per cento del Pil per il 2016 e confermano, per gli anni successivi, il percorso programmato degli obiettivi di finanza pubblica.

In particolare, gli emendamenti approvati nel corso dell’esame alla Camera intervengono in materia di Sicurezza e Cultura (2 miliardi)
, a favore delle imprese operanti nelle aree del Mezzogiorno disponendo l’introduzione di un credito d’imposta per investimenti (circa 600 milioni annui per un quadriennio), in materia pensionistica (circa 330 milioni, di cui 146 per l’elevamento della no-tax area a 8.000 euro). Ulteriori interventi sono stati inoltre varati a favore di Regioni ed Enti Locali.

Il Consiglio dei ministri è terminato alle 2.44.

Comunicato stampa

Padoan: ”con legge di stabilità calo delle tasse per famiglie e imprese” ultima modifica: 2015-12-20T20:01:29+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi