Politica
"Il Governo regionale adesso riveda urgentemente i bandi mirati per attività di ricerca per la prevenzione"

Xylella, Casili: “Ora la Regione riveda bandi sulla ricerca”

“Questo investimento importante - prosegue Casili - adesso deve coinvolgere tutti i ricercatori"


Di:

Bari. “Il Governo regionale adesso riveda urgentemente i bandi mirati per attività di ricerca per la prevenzione e il contenimento del CoDiRo per una copertura finanziaria complessiva di 2 milioni di euro.” lo dichiara il consigliere regionale M5S Cristian Casili all’indomani della notizia del blocco delle eradicazioni da parte della Procura di Lecce e dell’iscrizione nel registro degli indagati anche di diversi ricercatori oltre che allo stesso commissario Silletti. Il riferimento è ai tre bandi per attività di ricerca, sperimentazione e trasferimento dell’innovazione per la prevenzione e il contenimento della Xylella fastidiosa presentati in ottobre dall’assessore alle Risorse agroalimentari Leo Di Gioia e previsti dal documento “Linee guida per il Parco della ricerca e sperimentazione finalizzata alla prevenzione e al contenimento del Complesso del disseccamento rapido dell’olivo (CODIRO)”, approvato con Deliberazione della Giunta Regionale n. 1410 del 12 giugno 2015. “Questo investimento importante – prosegue Casili – adesso deve coinvolgere tutti i ricercatori e le Università che fino ad ora non hanno avuto spazio e che più volte hanno duramente criticato l’approccio dell’osservatorio fitosanitario regionale, del CNR e dello IAMB che hanno sempre sostenuto un piano degli interventi che oggi è al vaglio della magistratura. Le risorse pubbliche siano destinate adesso ad una ricerca di campo multidisciplinare che sia allargata a tutti gli scienziati che in questi mesi hanno valutato con serenità tutti i fattori che entrano in gioco nel disseccamento degli ulivi con un approccio sostenibile senza utilizzo di pesticidi e senza abbattimenti.”
Redazione Stato Quotidiano.it

Xylella, Casili: “Ora la Regione riveda bandi sulla ricerca” ultima modifica: 2015-12-20T17:44:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi