Capitanata

Bomba ecologica vicino Lucera: Striscia lo rivela

Di:

Lucera bomba ecologica Alghisa (st@)

Foggia – TRE chilometri dal centro abitato ed è scandalo, pericolo, inquinamento. Ci son voluti Fabio e Mingo con Striscia la Notizia per porre in evidenza un problema che potrebbe avere ripercussioni sulla salute dei cittadini di Lucera. Ed il tutto andato in onda su canale 5 il 18 gennaio scorso. Dove una volta sorgeva la raffineria “Alghisa” per terra, mescolata con il terreno, ci sono evidenti polveri di metalli altamente inquinanti e nocivi. Il sopralluogo dei due nostri corregionali è stato l’ennesimo “urlo di dolore” di una comunità che non riesce a porre termine a tal scempio della natura, dove polveri grigie sono la testimonianza di un perdurante stato di noncuranza ambientale e negligenza istituzionale per bonifiche che dovevano essere già fatte.

Dal video si vede e si ode inconfutabilmente in sintesi “che percorrendo la strada in auto si notano montagne di metalli accatastati dove appunto una volta sorgeva la raffineria Alghisa. Il dato inquietante che dal 2004 ad oggi non è cambiato nulla ed è rimasto tutto come prima. Un tempo in quella raffineria si lavoravano gli scarti di metalli provenienti da tutto il mondo e che una volta fusi venivano rivenduti alle aziende automobilistiche. Quegli scarti sono ancora lì, nonostante siano passati quasi dieci anni, anche centinaia di sacchi di alluminio alla mercé di tutti, esposti al sole e alle intemperie. Quella ex fabbrica, che i carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico definirono una vera e propria bomba ecologica costituita da cumuli di rifiuti speciali pericolosi, polveri di alluminio, scorie saline e sostanze altamente inquinanti, deve essere ripulita, perché in caso di contatto prolungato, quelle polveri potrebbero avere, secondo alcuni studi, effetti negativi sui polmoni e provocare malattie neurodegenerative”.

http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoextra.shtml?16706

Ad Maiora

Nico Baratta – nicobaratta@alice.it)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi