Manfredonia

Rotopack, interrogazione Brunetti: Comune intervenga per lavoratori

Di:

Ex Rotopack durante il servizio RAI (statoquotidiano2@13)

Manfredonia – LA vicenda Rotopack (ex Rotopack, con sede madre a Guardiagrele, Chieti, già Europrint, in seguito Metaflex, società fallite,ndr) approda in consiglio comunale grazie ad una interrogazione presentata oggi dal capogruppo Udc in consiglio comunale, Adamo Brunetti. L’interrogazione verrà illustrata nel corso del prossimo consiglio comunale che si terrà il prossimo giovedì 24 gennaio.

In particolare, il consigliere Brunetti intende focalizzare l’attenzione della giunta e di tutto il consiglio comunale sul destino dei lavoratori della Rotopack International S.p.A. azienda che sembra aver lasciato i dipendenti dell’impianto produttivo di Manfredonia in balìa del proprio destino. A tale proposito, pertanto, il capogruppo Udc Adamo Brunetti, ha presentato un’interrogazione al sindaco Angelo Riccardi ed al competente assessore alle attività produttive, Antonio Angelillis, al fine di conoscere e di far conoscere all’opinione pubblica della città, come si legge nell’interrogazione, “quali siano le misure di intervento che l’Amministrazione intende porre in essere a tutela dei lavoratori interessati dalla vicenda, pur nella consapevolezza che non compete all’ente comunale l’attivazione o anche soltanto la promozione delle procedure per il riconoscimento degli ammortizzatori sociali”. Inoltre, “se siano già intercorsi, come riportato in questi giorni dalla stampa locale, colloqui tra questa amministrazione e le autorità competenti e quali siano gli esiti, in particolar modo con riferimento ai tempi di attivazione della procedura di mobilità”, termina l’avv.A.Brunetti.

L'Avv. Adamo Brunetti (statoquotidiano2@13)


APPENDICE, PROCESSO IN CORSO DOPO IL SEQUESTRO DEI CARABINIERI DEL NOE CAUSA LA PRESENZA DI MATERIALI TOSSICI “NON SMALTITI” NELLA PARTE ESTERNA ALL’INTERNO DELLO STABILIMENTO



g.defilippo@statoquotidiano.it


ROTOPACK STORY

Photogallery



VIDEO INTERNO AZIENDA PRIMA (OTT 2010) E DOPO (15.01.2013)




INTERVISTE RAI



g.defilippo@statoquotidiano.it



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • A farret cav't

    Poveri lavoratori, che dramma!!
    Bene chiedete spiegazioni al trio dei compagni sipontini, qualcuno di loro ha asserito che i patti d’area sono stati un successo!!???


  • UN'INTERROGAZIONE INUTILE, IL SINDACO AVREBBE RIFERITO COMUNQUE SULLA VICENDA...

    Un’interrogazione inutile considerato

    che il Sindaco riferirà su questi fatti(tutti i consiglieri lo sanno, tranne Brunetti???) in aula nel corso delle sue comunicazioni al Consiglio comunale…
    Inoltre della vicenda si stanno già occupando egregiamente gli assessori D’Ambrosio e Angelillis che delle loro iniziative informano costantemente i lavoratori interessati. Poi basta chiedere agli assessori o leggere il giornale. Oggi era riportato un articolo proprio sull’argomento.
    A meno che Brunetti non sia passato all’opposizione???


  • scagliozzi freschi

    Brunetti il comune non deve intervenire solo per loro ma per i tanti disoccupati che sn a manfredonia….senza un’entrata…loro avranno la cassa integrazione e noi con figli un bel niente….ribelliamoci


  • Redazione

    No, questa volta interveniamo direttamente; il consigliere Brunetti ha avuto notizie ulteriori sulla Rotopack dopo un nostro intervento, dopo una nostra telefonata ed ha incontrato personalmente i lavoratori; il consigliere è uscito pubblicamente sulla vicenda; nessuna nega il ruolo degli assessori citati, ma in questo caso le critiche sono inopportune anche se come sempre accogliamo la sua opinione; grazie in ogni modo, l’importante è una risoluzione della vicenda; buona giornata; Red.Stato


  • SICURAMENTE UN'INTERROGAZIONE INUTILE, visto che ne parlerà il Sindaco in apertura di seduta.

    A me risulta che anche altri

    consiglieri comunali di maggioranza hanno incontrato alcuni lavoratori della Rotopak e hanno chiesto e ottenuto spiegazioni anche da altre persone coinvolte a vario titolo nella vicenda, dopodichè hanno anche chiesto chiarimenti agli assessori, ma non per questo hanno sentito il bisogno di sbandierarlo ai quattro venti nè di riferirlo a Stato Quotidiano.


  • Redazione

    Gentile lettore, siamo felici di apprendere l’interesse di altri consiglieri, del sindaco; noi possiamo solo riportare le notizie in nostro possesso e che riusciamo a raccogliere, a disposizione; se tanti rappresentanti amministrativi se ne sono interessati benissimo, felici di riportarlo; a presto; Red.Stato


  • insieme

    dai brunetti sei una persona seria non fare come gli altri politici ….

    cosa serve un interrogazione se il sindaco sa già tutto non si può prendere in giro la gente che vive in queste condizioni .
    manfredonia ha bisogno di una seria progamazione per il prossimo futuro non di favole o meglio di contratti d’aria .


  • filosofo


  • insieme

    michele nuzziello inquesto paese tutto è possibile ecco perchè si è rimasti fermi all’era dell’uomo sapiens

    lo sapevate che a manfredonia gli asini volano interrogate il sindaco e vedete che è vero


  • Michele Nuzziello

    Non riesco ancora a capire il senso e la forma di questa Interrogazione: “quali siano le misure di intervento che l’Amministrazione intende porre in essere a tutela dei lavoratori interessati dalla vicenda, pur nella consapevolezza che non compete all’ente comunale l’attivazione o anche soltanto la promozione delle procedure per il riconoscimento degli ammortizzatori sociali”
    Consigliere Brunetti, Le chiedo, se l’Amministrazione non ha un minimo di competenze come Lei giustamente dice, nella sua interrogazione, che senso ha, rivolgersi all’Amministrazione, chiedendole di conoscere LE MISURE DI INTERVENTO???
    CHE INTERVENTI DEVE FARE IL SINDACO e/o l’Assessore??? SE NON HA NESSUN POTERE DI SORTA!!!
    BRUNETTI NON FACCIA POPULISMO E DEMAGOGIA SPICCIOLA.
    NON CONFONDA LE IDEE, PRESENTANDOSI DA QUEI POVERI LAVORATORI CHE NON HANNO BISOGNO CERTAMENTE DI ESSERE PRESI PER I FONDELLI.
    NON E’ PER CASO CHE LEI E’ UN POTENZIALE CANDIDATO alle POLITICHE e/o REGIONALI??


  • Adamo Brunetti

    Caro Nuzziello mi dispiace per lei ma non sono candidato ad alcuna competizione elettorale prossima. Quanto alle misure da porre in essere, l’Amministrazione – che pure non ha competenze in materia di ammortizzatori sociali come ho scritto – può senz’altro svolgere un ruolo di sensibilizzazione nei confronti degli organismi competenti e di interlocuzione con gli stessi. Cosa, peraltro, già accaduta in passato per la nostra amministrazione comunale con esiti assolutamente positivi. Chissà perchè lei, che da quello che scrive mi sembra dotato di una certa competenza e di particolare acume, non abbia colto nel mio atto questo aspetto. Mi dispiace ancora per lei, ma nessun populismo e nessuna demagogia spicciola animano il mio operato, retto solo dall’intento di portare avanti l’impegno politico attivando tutti gli strumenti di cui dispone un consigliere comunale al fine di rafforzare e sostenere l’azione degli organi di amministrazione attiva che possono svolgere un ruolo (anche solo propulsivo) in vicende come quella di cui si discute. Conosco bene la situazione dei lavoratori della Rotopack perchè ho avuto il privilegio di parlare con una loro rappresentante prima di scrivere l’interrogazione: ho preparato, dunque, il mio intervento avendo bene a mente il dramma che stanno vivendo e nutrendo l’intenzione di dare loro un contributo, fosse anche di sola vicinanza istituzionale. Soltanto chi è in mala fede può aver intravisto nella mia interrogazione finalità diverse da questa. Adamo Brunetti.


  • Redazione

    Ringraziamo l’avvocato Brunetti, che abbiamo ascoltato personalmente; ringraziamo tutti coloro che continuano a sostenere la causa dei lavoratori dell’ex Rotopack, alcuni dei quali in effettive difficoltà di sostentamento; confidando in prossimi interventi delle istituzioni, come abbiamo lamentato l’assenza di interventi, saremo al contrario lieti di poter ringraziare il sindaco, gli assessori, i segretari provinciali, i consiglieri regionali e i parlamentari di Manfredonia; lo stesso dicasi per il commercialista; l’importante è risolvere la situazione; grazie; Red.Stato


  • Mariano Triventi

    Caro Brunetti, “a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina”.
    A volte la prima impressione può essere fuorviante, si rischia di catalogare le persone in base ad elementi ritenuti essenziali, ma dimostratisi successivamente marginali; niente è come sembra, tutto diventa come si teme. Purtroppo non è solo una visione Leopardiana, da pessimismo cosmico, ma alquanto realistica, il tutto appare come disallineato e di fattori riequilibranti non se ne vedono.
    Si continua a leggere di richieste disattese, di chiarimenti mai forniti, si scoprono omertà inspiegabili e quello che più preoccupa, è la mancanza, appunto, di elementi chiarificatori che consentano ai cittadini di “debellare” i tarli che si insinuano nelle loro menti. Esistono ottime teste pensanti, veda anche su questo blog, che, aggiungerei opportunamente, scartabellano di tutto ed effettuano monitoraggi puntuali su quanto viene deciso, deliberato e pubblicato da chi è stato eletto alla nostra guida.
    Il Suo intervento, caro Brunetti, è degno di nota, come d’altronde quello dei Suoi emeriti colleghi. Lei, è vero, non’è candidato ad alcuna competizione elettorale prossima, ma il Suo partito lo è…
    Mi creda se Le dico che mi dispiace contraddire, sicuramente, quello che è il Suo pensiero, ma la politica di questa Amministrazione non è riuscita a essere all’altezza della propria funzione, ha fallito nel compito più elementare di controllo delle attività ammesse a finanziamenti pubblici, ha perso tre anni per modernizzare Manfredonia e attrezzarla per le sfide future e, sotto il ricatto della crisi economica, ha abdicato le responsabilità di governare, e il Suo silenzio/assenso, come quello altrui, non ha aiutato di certo situazioni eguali a quella dei lavoratori della Rotopack.
    La politica deve tornare credibile e riavvicinarsi ai bisogni di ciascuno, e non solo nei periodi di competizione elettorale!
    Grazie.


  • non ho parole

    sono un ex operaio rotopack voglio ricordare a chi fa i commenti che noi non stiamo chiedendo al sindaco e alla giunta che ci diano la mobilità stiamo solo chiedendo che le istituzioni ci danno un aiuto nel risolvere al più presto all’approvazione della mobilità con i mezzi che le amministrazioni hanno a disposizione perchè non è bello stare da ottobre senza percepire niente con le bollette,gli affitti,i mutui che non vogliono sapere nessuna ragione e quindi si parte con i pignoramenti,gli sfratti ecc… e la cosa più grave e non poter sfamare i nostri figli e avere perso l’orgoglio e la dignità di essere genitori.io non ho dubbi nella presenza delle istituzioni come fin ora è stato e sperando in una veloce risoluzione del problema(come l’inside)perchè c’e gente che ci doveva tutelare che va con tutte le comodità tanto mica stanno loro nella nostra situazione si vede già dalla domanda di cigs che è stata fatta e non approvata a nostre spese sapendo pure da parte loro che non veniva approvata(visto che lo dice la legge) e adesso vogliono farci perdere la continuità di pagamento di quella data affondando ancor più i debiti fatti in quel periodo,in questo modo ci danno il COLPO DI GRAZIA.ringrazio chi ci sta e ci è stato vicino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi