Foggia

Foggiapropositiva: nuovo arredo esterno e promozione band musicali

Di:

Foggiadall'alto (ManganoFoto)

Foggia, aerea (fonte image: ManganoFoto)

Foggia – “PROGRAMMARE una città migliore significa studiare possibili interventi da realizzare a breve e media distanza consentendo alla comunità di adattarsi al cambiamento, offrendo la possibilità al cittadino di dare il giusto contributo per migliorare i luoghi che vive quotidianamente”. Foggia Propositiva interviene proponendo al comune di Foggia l’idea di concedere l’occupazione del suolo pubblico in forma gratuita alle attività commerciali del centro storico che realizzano un arredo uniformato ed adeguato alla zona, basandosi su un progetto conforme al centro storico. “Anche se si promuove sempre il concetto che ‘le casse comunali non lo consentirebbero’, sarebbe anche opportuno immaginare uno sconto della Tarsu per quelle attività che promuovono eventi musicali ed artistici di giovani della provincia di Foggia. Non pensiamo che ridurre gli introiti del comune di qualche migliaia di euro possa mandare in tilt il bilancio dell’Ente. Ma questo consentirebbe di dare spazio alle band locali, determinare una offerta più qualificata per il centro storico in modo da garantire una rinnovata presenza di clienti”.

“In sostanza, si cambierebbe faccia al centro storico con poche mosse. E siamo sicuri che su questo fronte i titolari di pub, bar e ristoranti della zona concorderebbero sulla opportunità di migliorare la loro offerta, qualificandola, ma senza aggravi economici. In realtà bisogna dire grazie a queste attività che ancora resistono nonostante la crisi e il degrado della zona, se ancora tengono alzate le serrande nel centro storico. Inoltre, Foggia Propositiva accoglie con favore l’idea di Italia Propositiva, il movimento che riunisce tutti i gruppi facebook propositivi delle città italiane, di invitare il futuro Governo a prendere in esame un provvedimento che liberi dal pagamento della SIAE le attività che promuovo le band musicali locali e gli artisti della provincia in cui operano”.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • avv. Gegè Gargiulo

    Da: avv. Eugenio Gargiulo (eucariota@tiscali.it)

    La contravvenzione elevata con l’autovelox è legittima se viene indicata l’ impossibilità di fermare il veicolo!

    Nel caso in cui venga accertato il superamento dei limiti di velocità attraverso l’autovelox, è sufficiente che nel verbale notificato sia indicata una delle ragioni previste dall’articolo 384 del regolamento di esecuzione del codice della strada che rendono ammissibile la contestazione differita dell’infrazione.

    Lo ha evidenziato la Suprema Corte di Cassazione con la recente sentenza n. 03936/2012, specificando che il fatto di indicare l’impossibilità di fermare il veicolo in tempo utile nei modi regolamentari rende legittimo il verbale e la relativa sanzione “senza che, in proposito, sussista alcun margine di apprezzamento, in sede giudiziaria, in riferimento all’astratta possibilità di una predisposizione del servizio con modalità in grado di permettere la contestazione immediata della violazione”.

    Tutto ciò – precisa il Palazzaccio – perché il giudice dell’opposizione non può sindacare sulle modalità organizzative del servizio di rilevamento in mancanza di specifiche previsioni normative di cui si possa configurare un’eventuale violazione.

    La Corte fa anche notare che nessuna norma obbliga l’amministrazione ad utilizzare più pattuglie al fine di garantire la contestazione immediata della violazione del limite di velocità. Pertanto sono legittimamente accertate con l’uso delle moderne tecnologie.
    Foggia, 21 gennaio 2013 Avv. Eugenio Gargiulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi