ManfredoniaMonte S. Angelo
"Monte Sant’Angelo ha bisogno di voltare pagina, nei metodi, nei contenuti e nelle persone"

“La Città Nuova”: “Montanari si spendano in prima persona per il futuro della città”

"Il movimento si propone sulla scena politica locale e apre al dibattito politico ponendo al centro due temi irrinunciabili: la legalità e l’improrogabilità del cambiamento"

Di:

Monte Sant’Angelo. Bagno di folla domenica scorsa a Monte Sant’Angelo per la presentazione del Movimento Civico “La Città Nuova”. In un incontro straordinariamente partecipato il gruppo dei fondatori del movimento si é presentato alla città esponendo le ragioni dell’impegno, il simbolo e alcuni primi spunti programmatici. “Monte Sant’Angelo ha bisogno di voltare pagina, nei metodi, nei contenuti e nelle persone”, recita il manifesto fondativo che lancia un appello alla parte attiva della comunità impegnata nell’impresa, nelle professioni, nel lavoro, nell’associazionismo. Dopo lo scioglimento del consiglio comunale, i cittadini si trovano “di fronte a una grande responsabilità”: quella di spendersi direttamente per il futuro della città e di scegliere con cura la nuova classe dirigente.

Il movimento si propone sulla scena politica locale e apre al dibattito politico ponendo al centro due temi irrinunciabili: la legalità e l’improrogabilità del cambiamento
. Numerosi gli spunti di contenuto emersi durante l’incontro, che hanno innescato un vivace dibattito nella città, che il gruppo interpreta come la naturale conseguenza dell’aver finalmente iniziato un confronto sui contenuti. Anche le punte polemiche, originate forse da alcuni fraintendimenti, possono rappresentare l’inizio di un dialogo proficuo.

Il Movimento annuncia la realizzazione a breve di due forum di contenuto, il primo su “economia, industria e commercio” e il secondo su “welfare, istruzione e cultura”, aperti al contributo dei cittadini e delle forze economiche e sociali della città. Presto il calendario degli incontri.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Massogrande Scaloria

    Speriamo bene. Repetita iuvant, datevi un AUTOREGOLAMENTO e proponetelo a tutti i partiti, liste in genere: devono candidare solo persone che fino al terzo grado di parentela, non abbiano come parenti, dei malviventi, candidati che in passato non siano mai stai eletti in nessuna lista o partito. E per assessore o sindaco fino al quarto grado di parentela.


  • Delpiero

    Meglio se restano i commissari. Io non voto ne questi e ne altri!


  • Montanarofuorisede

    L’unico modo per salvare Monte dal declino purtroppo inarrestabile, e sotto tutti i punti di vista (sociale, economico, ambientale, storico-architettonico) è tornare indietro nel tempo al 1969-70 ed evitare che ceeti loschi e incapaci individui vadano ad amministrare il paese. Un trenetennio di completa inefficienza e squallida gestione ha rovinato una paese che pur se piccolo era vivibile, stimato oltre i confini, con peculiarità autoctone ben distinte e apprezzate. Ora invece è solo un pozzo dove poter attingere fondi europei e poco altro.
    Addio paese, ti hanno distrutto, anche forse per colpa nostra che ti abbiamo lasciato. Ma soprattutto per colpa loro, che pur potendo, non hanno voluto e hanno pensato solo ed esclusvamente ai xxxxx loro.


  • P.B

    W i commissari speriamo che restano


  • Pasquale

    In un paese di vecchi il cui motto è “Vivere e lascia vivere” mentre i giovani mostrano apaticita e scamotage per relazioni di puro interesse personale, non vedo sviluppo di legalità.
    COMMISSARI,COMMISSARI E ANCORA COMMISSARI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi