Manfredonia
Il primo regalo alle lobby dell'energia è stata l'istituzione delle famose fasce orarie (F1, F2, F3)

Manfredonia, “nuove osservazioni sul costo dell’energia elettrica”

Nel mese di dicembre 2015, mentre Renzi prometteva la riduzione del 10% sul costo dell'energia, gli organi d'informazione riportavano la notizia: Elettricità, meno consumi più paghi


Di:

Manfredonia. Nel mese di dicembre 2015, mentre Renzi prometteva la riduzione del 10% sul costo dell’energia, gli organi d’informazione riportavano la notizia: Elettricità, meno consumi più paghi. Sembrava un’eresia visto che da qualche lustro ci stanno addottrinando sulla ineluttabile esigenza del risparmio energetico. Ora che sono arrivati i bollettini di pagamento non si può fare altro che constatare la materializzazione dell’assurdo. Il governo Renzi, così come fa con le lobby delle banche, per tenersi buone quelle dell’energia stravolge il concetto di risparmio energetico. Lui, senza batter ciglio, ha decretato: dal 2016 chi consuma poco sarà penalizzato mentre sarà premiato chi consuma moltissimo. Il pianeta si surriscalda, Renzi dice che si raffredda.

Il primo regalo alle lobby dell’energia è stata l’istituzione delle famose fasce orarie (F1, F2, F3). Un aumento camuffato giustificato dalla necessità di una migliore distribuzione del carico energetico sulla rete. Ora Renzi, con i suoi decreti, sostiene che si può caricare la rete e consumare a iosa. Più consumi meno paghi. A conferma del principio truffaldino è l’esempio che segue:

TABELLA

Ecco come il concetto di risparmio energetico è stato stravolto. Sul frontespizio delle bolletta elettrica si legge: c’è qualcosa che non ti è chiaro della bolletta? Vai sul sito enelservizielettrico.it e consulta la sezione “guida alla lettura” e “glossario”. Sfido il cittadino normale che fa un uso normale del PC a districarsi nei meandri del sito. L’unica cosa certa è che il costo dell’energia è aumentata contraddicendo alle promesse fatte da Renzi che propagandava la riduzione del 10% della bolletta elettrica. C’è un’altra certezza: se non paghi ti bloccano l’erogazione dell’energia. Questi sono i benefici che le tanto propagandate privatizzazioni ci hanno regalato. Siamo passati dal monopolio di stato a quello privato con il solito effetto all’italiana. Mentre il monopolio di stato produceva posti di lavoro a costi che tutti conosciamo, il monopolio privato produce speculazione, disoccupazione e arricchimento dei soliti noti. Tutte le aziende di stato privatizzate hanno tagliato di due terzi la forza lavoro, facendo arricchire poche famiglie che, con i loro pacchetti azionari, hanno le mani in tutti i beni e i gioielli svenduti dalla “Famiglia Stato”.

(A cura di Pino Delle Noci – Manfredonia, 21 marzo 2016)

Manfredonia, “nuove osservazioni sul costo dell’energia elettrica” ultima modifica: 2016-03-21T15:09:08+00:00 da Pino Delle Noci



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • stato a rotoli

    Si vedra’ mai la fine di tutto questo dannato PD?


  • Dany

    Non ho parole…
    Grazie signor Pino per la verità, e spero di intraprendere un’iniziativa di comune accordo, da opporci a questi porci, perché non è giusto spalmare il risparmio di pochi per altri…
    Si può fare qualcosa?


  • Mariello

    Morale: comprate elettrodomestici in classe C o più bassa, ritornate alle vecchie lampadine che consumano di più ma costano molto meno, nel dubbio lasciate la luce accesa e d’estate non spegnete mai il climatizzatore.
    Ho dimenticato qualcosa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi