Manfredonia
A cura di Aldo Caroleo Archeoclub Siponto

Parco archeologico di Siponto, illusioni e realtà

Di:

Manfredonia. Dopo quasi un mese di grandi clamori per l’inaugurazione dell’ipotetica basilica paleocristiana realizzata con strutture metalliche sui resti della vera chiesa del V e VI Sec, quest’ultima di Lorenzo Maiorano, ecco che incominciano ad emergere come al solito in questa città, gli esempi di puro pressappochismo. Continuo personalmente a ricevere telefonate da persone di Manfredonia e da fuori che mi chiedono informazioni sui giorni e sugli orari di apertura e chiusura del nuovo sito. Alla domanda del perché li chiedono proprio a me mi rispondono che il mio numero lo trovano su Internet assieme ad altri (P.Mario e qualche altro volontario). Quei numeri erano i riferimenti di quei volontari che hanno operato in Basilica da anni e che si sono messi a disposizione dei turisti o anche dei fedeli anche negli orari fuori da quelli normali di apertura e chiusura della Basilica, della Cripta e dell’area archeologica.
Tutto questo prima dell’inizio dei lavori culminati con l’opera del Tresoldi.

Dopo l’inaugurazione, tutti spinti da un fervore artistico e con trionfali affermazioni sull’immediato eclatante sviluppo turistico della città,nessuno degli addetti ai lavori preposti (Comune, Curia, APT, Soprintendenza,ecc.ecc..) si è preoccupato di informare con dei comunicati ufficiali gli orari anche provvisori, dell’apertura e chiusura . E’ vero che sono stati esposti all’ingresso, ma si doveva pensare non solo ai locali ma ai forestieri che continuano a non trovare delle precise informazioni. A questo scopo voglio appunto citare la conversazione con una delle tante persone che continuano a telefonare o a mandare messaggi (presenti, per gli scettici, sul mio cellulare).

Il giorno 13 marzo alle ore 12.56. Signora: “salve ho chiamato stamattina per sapere gli orari di apertura de parco archeologico…”. Rispondo: “ Ancora non ci sono notizie (nessuno ci ha detto nulla) sulle aperture al momento…. le cose sono cambiate e quindi non posso darle nessuna notizia (non ne avevo)…”. Signora: ”il Museo civico mi ha rimandata a lei (a me) ma mi ha riferito che il parco sarebbe aperto dalle 17.00 alle 21.00…certo che investire in turismo e non essere in grado di dare informazioni univoche sugli orari di apertura…” Continua la signora: “non è per lei (me) ma su Internet è VERAMENTE IMPOSSIBILE REPERIRE GLI ORARI….”

Rispondo: “Il nostro dovere di volontari lo abbiamo fatto per anni tenendo il sito aperto tutto l’anno….adesso tutto è cambiato e gli effetti si iniziano a vedere, a parte i trionfalismi…comunque mi telefoni quando vuole e cercherò di darle notizie più certe…la saluto cordialmente…” Ogni ulteriore commento è superfluo, e chiedo agli “addetti al lavori” (se gli rimane del tempo nelle loro eclatanti affermazioni) di mettere sul web, le informazioni sugli orari di fruizione del sito, per evitare ancora delle magre figure di fronte al resto del mondo….

(A cura di Aldo Caroleo , Archeoclub Siponto – Manfredonia, 21.03.2016)

Parco archeologico di Siponto, illusioni e realtà ultima modifica: 2016-03-21T11:39:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
17

Commenti


  • Zuzzurellone Sipontino

    Ma la suggestiva l’illuminazione notturna è tornata?


  • La stazione fantasma di Manfredonia ovest costata miliardi, con le luci accese

    Ora anche la ferraglia fantasma spenta..


  • Ze Peppe

    Caroleo non puoi essere assunto sei pensionato mettiti l’anima in pace lascia spazio ai giovani.


  • svolta

    Ze Peppe…. vedi che carnevale è finito/passato ed i pagliacci non sono più in giro per le strade….. facciamo le persone serie adesso….
    Caroleo non ha mai chiesto niente di personale… conoscerlo per credere….


  • Giorgio

    Ma l’ … svolta, oltre ad essere …certificato e a scrivere idiozie, cosa fa nella vita ? Mi sa tanto che è un assoldato del ” o professor “.


  • M'nnezz

    E tu giorgio che fai nel vita oltre a difendere l’indifendibile?


  • Carlo

    Quante, polemiche ma perché non affidate la gestione di questi beni storici monumentali a società di giovani esperti e laureati sarebbe la soluzione migliore.


  • Moralizzatore

    Il prato del fossato del castello si è seccato totalmente perchè qualcuno ha pensato bene che non avesse bisogno di manutenzione una volta piantato. Nulla mi stupisce che a forza di trascurare anche questa struttura (sono andato a visitarla ma solo il cancello era aperto, tutto era chiuso e le luci la sera spente) non risenta del tipico menefreghismo comunale sipontino nella gestione delle opere archeologiche.


  • Giorgio

    Per m’nnezz, io nella vita raccolgo m’mezza per strada come te e la porto in discarica !


  • jo

    Non credo che nessuno penserebbe mai di mettere di fianco alla “Gioconda” una scultura in fil di ferro per rappresentarne le fattezze volumetricamente. Ci volevano i geni della nostra Soprintendenza, per farlo.
    Con un milione di euro si sarebbero potuti pagare decine di archeologi, affinché portassero alla luce altri reperti!


  • svolta

    Giorgio, oh Giorgio… ora anche sotto le mentite spoglie di Ze Peppe… sei proprio un imb…. e per giunta pagliaccio…. tipico di quella Manfredonia amministrata in siffatto modo…
    Se il tuo vero lavoro è quello di raccogliere immondizia… per te sicuramente è già un lodevole lavoro e giacchè provvedi anche allo smaltimento… smaltisciti una buona volta quella testa di …., che forse non sai dove gettarla e che purtroppo da molto tempo ti trascini dietro inconsapevolmente.
    Tu non capisci e non hai capito mai niente nella e della vita…. sei proprio un Ze Peppe.


  • ric- cardone

    O lo chiami Giorgio o lo chiami Silvio, il som..o tale resta e non riesce a capire che non deve nominare il nome di Dio invano, fermati alle tue competenze sull’ immondizia, gioca con i fanti lascia stare i santi che non ne sei all’ altezza. Più tosto, le luci della basilica paleocristiana dovrebbero essere accese non spente, forse dobbiamo rivolgerci a qualcuno che
    e’davvero capace di far accendere le luci in questione, invece che a uno che si
    intende solo di immondizia.


  • Marco

    Ci sono giovani sipontini in grado di poter gestire al meglio la situazione, esperti, laureati appassionati, volenterosi esoprattutto amanti della materia. Per favore facciamo qualcosa di positivo e lasciamo che a gestire tale patrimonio sia un bel gruppo di giovani .


  • svolta

    Da notizie trapelate… l’idea di affidare ad un gruppo di giovani esperti, laureati appassionati, volenterosi e soprattutto amanti della materia… è condivisibile ma non, attuabile per il momento, in quanto l’ufficio di collocamento del P.D. ne è sfornito….
    Non appena ……


  • antonella

    Svolta sei un grande!complimenti per la sagacia.


  • Tonio

    Bellissima struttura non avevo mai visto una voleria così grande ma i piccione dentro dove sono?


  • svolta

    A Palazzo San Domenico ed alla sede del Soprintendente Archeologico che ha scommesso sull’industria creativa per realizzare un landmark (sarà un nuovo modo di allevare dei piccioni e/o colombe, volatili in genere) che quando saranno immessi nelle voliere restituiranno la terza dimensione, quella aleatoria, all’architettura scomparsa….. …..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi