CronacaFoggia
A cura della Squadra Mobile

Foggia, costretto a consegnare la propria auto: 1 arresto

In particolare Cannone, con la complicità di altro individuo, ha costretto senza alcun motivo apparente la vittima, conosciuta da alcuni mesi, a consegnargli in data 14 c.m. la sua autovettura, paventando un suo inesistente credito di 4.000 euro

Di:

Foggia, 21 APRILE 2017. Nella serata di ieri personale della sezione c.o. gruppo Foggia della Squadra Mobile ha tratto in arresto Nicola Cannone, nato a Foggia classe 1990, sorvegliato speciale, resosi responsabile di estorsione in concorso con altra persona pregiudicata per reati associativi.

In particolare Cannone, con la complicità di altro individuo, ha costretto senza alcun motivo apparente la vittima, conosciuta da alcuni mesi, a consegnargli in data 14 c.m. la sua autovettura, paventando un suo inesistente credito di 4.000 euro.

La vittima si è vista pertanto costretta a consegnare la propria autovettura avente un valore commerciale di euro 14.000, denunciando quanto accadutole presso gli Uffici della Squadra Mobile.
In forza della normativa antimafia che consente l’arresto anche fuori dai casi di flagranza nei confronti di persone destinatarie di misure prevenzione responsabili di alcuni reati fra cui l’estorsione, Cannone è stato tratto in arresto e accompagnato nel carcere di Foggia.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This