Cronaca
"Una stagione da dimenticare per l'agricoltura pugliese"

Grandine e nubifragi su ciliege e viabilità in Puglia, appello

"Già eravamo in difficoltà, ora è arrivato il colpo di grazia"

Di:

Bari. “Una stagione da dimenticare per l’agricoltura pugliese, un’annata ‘dannata’ in particolare per la cerasicoltura”: il presidente del Consiglio regionale della Puglia Mario Loizzo esprime preoccupazione e sollecita interventi e risorse per i coltivatori del Sud Est barese colpiti in queste ore da grandinate devastanti e nubifragi. “Scenari post bellici nelle nostre campagne, che sembrano devastate da una guerra”. All’inclemenza del tempo negli ultimi mesi, alle temperature anomale, si sono aggiunti gli eventi calamitosi di queste ore, a vanificare gli sforzi di tutti gli agricoltori di un territorio a vocazione cereasicola e quindi con i prodotti a termine della maturazione proprio in questo periodo. Investimenti e reddito di tante famiglie sono finite sotto valanghe d’acqua.

“Già eravamo in difficoltà, ora è arrivato il colpo di grazia”, osserva il presidente Loizzo: “oltre alla dichiarazione di calamità occorre perciò cominciare a pensare a misure di intervento straordinario all’interno dei fondi per l’agricoltura. Bisogna trovare tutte le forme di sostegno possibile e dare agli interventi un carattere di eccezionalità”. Per quanto riguarda i danni pesanti anche alla viabilità e i rischi di allagamenti nelle città, “è bene che ci sia da parte dei sindaci e degli assessorati regionali una stretta attenzione alla manutenzione ordinaria – fa notare Loizzo – altrimenti poche ore di pioggia, sia pure intensa, possono determinare danni ed anche causare vittime”.

Danni da maltempo, Lacarra (Pd): “Occorrono interventi straordinari per la cerasicoltura”. “La grandine di ieri e le condizioni inclementi del tempo di questi giorni rischiano di piegare il settore portante dell’agricoltura del Sud Est Barese, quello della cerasicoltura, a causa dei danni alle ciliegie ormai arrivate a maturazione. Di fronte a una situazione del genere la Regione Puglia non può e non rimarrà a guardare”. Lo dice il consigliere regionale Marco Lacarra (Pd), che esprime “solidarietà alle comunità, ai sindaci e alle aziende danneggiate del Sud Est Barese, dove si concentra l’80% della produzione regionale di questo frutto”. “La conta dei danni è appena cominciata – aggiunge Lacarra – ma sono, senza dubbio, ingenti. Sollecito l’intervento dell’assessorato regionale all’Agricoltura, perché venga innanzitutto dichiarato lo stato di emergenza. Il passo successivo dovrà essere necessariamente quello di individuare forme di sostegno al reddito dei produttori, che rischiano di vedere buttati a mare gli sforzi di un intero anno”.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!