Regione-TerritorioStato prima
"E' stata un'indagine faticosissima"

Yara, pm: DNA faro delle indagini, verso giudizio immediato

Di:

(ANSA) ”Dopo aver riesumato il cadavere di Guerinoni, non abbiamo avuto più nessun dubbio sul fatto che fosse il padre del soggetto che stavamo cercando”. A confermarlo è Letizia Ruggeri, pm titolare dell’indagini sul caso Yara. Dopo i primi tre mesi ”da incubo”, il ritrovamento del cadavere di Yara ha dato una svolta alle indagini: ”E’ stato di un grande aiuto, come è noto i cadaveri danno informazioni e sapere che sugli slip è stato localizzato questo Dna.

A questo punto il Dna è stato il faro alla luce del quale proseguire le indagini’ – ha aggiunto – E’ stata un’indagine faticosissima, ma ogni giorno qualche tassello andava a completare il puzzle”, ha detto Letizia Ruggeri. ”Non avete idea di quanta fatica è stata fatta in un’indagine a elenchi, con nessun testimone e ben poche telecamere funzionanti. Nei primi mesi è stato un incubo”. Il pm di Bergamo Letizia Ruggeri non esclude di chiedere il giudizio immediato. (ansa)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi