Regione-Territorio
Fonte: Rassegna.it

Eternit bis, si decide il 14 luglio

Si avvicina la data in cui il Tribunale di Torino deciderà se rinviare o meno a giudizio gli imputati, stavolta per omicidio doloso

Di:

Ogni anno a Casale Monferrato abbiamo più di 50 diagnosi di mesotelioma pleurico. Sono persone senza speranza, ai cui danni si sta perpetuando un reato. Finché ci sarà anche un solo ammalato noi continueremo a cercare e chiedere giustizia. Speriamo che questo nuovo processo possa consentirci di averla”. Il presidente del Fondo per le vittime dell’amianto Nicola Pondrano, in una conversazione con RadioArticolo1, guarda con fiducia al nuovo procedimento giudiziario, denominato “Eternit bis”, avviato dalla Procura di Torino contro il magnate svizzero Stephan Schmidheiny, allora proprietario dell’azienda. Il capo d’imputazione è omicidio doloso nei confronti di 258 persone (ex lavoratori e cittadini), morte appunto per patologie derivanti dall’esposizione all’amianto.

Fonte: rassegna.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi