FoggiaSpettacoli
"Lo spettacolo è un viaggio"

“Concerto per la Pace”: Piovani sul palco il 22 luglio

Il concerto di Nicola Piovani è ad ingresso libero

Di:

Foggia. «La musica è pericolosa? Come lo sono tutte le cose profondamente belle: ci cambiano, a volte ci ammalano di bellezza, come gli innamoramenti adolescenziali». A spiegarlo, con la sua musica ammantata di poesia, sarà il Premio Oscar Nicola Piovani, prossimo prestigioso ospite internazionale per gli eventi di Foggia Estate, promossi dal Comune di Foggia. Il grande compositore, pianista e direttore d’orchestra romano, acclamato in tutto il mondo, salirà sul palco di Piazza Cesare Battisti, venerdì 22 luglio, alle 21, per uno speciale «Concerto per la Pace».
Non poteva esserci interprete migliore, per uno spettacolo intitolato «La musica è pericolosa – Concertato»: si tratta di un racconto musicale, narrato dai numerosi strumenti che agiscono in scena. Nello scandire le “stazioni” di questo viaggio musicale in libertà, il compositore romano descrive al pubblico il senso di questi frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di artisti indimenticabili, come Fabrizio De André, Federico Fellini, Luigi Magni, oltre a registi spagnoli, francesi, olandesi, per teatro, cinema, televisione, cantanti strumentisti, alternando l’esecuzione di brani teatralmente inediti a nuove versioni di brani più noti, riarrangiati per l’occasione. Nel racconto teatrale la parola arriva dove la musica non può arrivare, ma è la musica a farla da padrona, là dove la parola non sa e non può penetrare. I video di scena integreranno il racconto con istantanee di film e spettacoli, oltre a bellissime immagini che artisti come Emanuele Luzzati e Milo Manara hanno dedicato all’opera musicale di Piovani.

Insieme a Piovani, sul palco allestito davanti al Teatro Giordano, ci sarà un gruppo di eccezionali musicisti, formato da Rossano Baldini (tastiere, fisarmonica), Marina Cesari (sax, clarinetto), Pasquale Filastò (violoncello, chitarra, mandoloncello), Ivan Gambini (batteria, percussioni), Jacopo Ferrazza (contrabbasso).

«Lo spettacolo è un viaggio – spiega il compositore -, magari piccolo, occasionale, che la vita ci offre con la musica e non solo la mia. Tappe di memoria da Fellini a De André, sempre in musica, passando per Cerami ed Oscar Wilde: possono indurci a pensare che per tanti di noi ci sono ipotesi di tappe vitali, musicali e, naturalmente, pericolose. Come tutte le cose profondamente belle. La musica è un viatico per frequentare meglio quella categoria che più delle altre ci tiene bene in vita: lo stupore della bellezza. La bellezza senza stupore, secondo me, è edonistica e, alla lunga, noiosa».

Il concerto di Nicola Piovani è ad ingresso libero. Infotel: 0881.792.908.

Teatro Umberto Giordano
www.teatrogiordano.it
Facebook: Teatro Umberto Giordano Official
Twitter e Instagram: @teatro_giordano
Indirizzo: Piazza Cesare Battisti
Telefono: 0881.792.908
Email: info@teatrogiordano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati